News

Adaptive: le dichiarazioni degli azzurri dopo le finali

giovedì 4 Novembre 2010

Adaptive: le dichiarazioni degli azzurri dopo le finali

KARAPIRO (NZL), 04 novembre 2010 – E’ festa per gli intellettivi al pontile delle premiazioni dopo lo splendido argento conquistato nella finale del ‘quattro con’. I ragazzi del CT Paola Grizzetti vedono così ripagati i loro sforzi.

Abbiamo faticato un po’ nel cercare di sorprendere Hong Kong, quest’anno è andata meglio rispetto a Poznan e il prossimo anno andremo a Bled per battere i campioni del mondo” dice a caldo Giorgia Indelicato. “Vogliamo dividere con Paola e tutto lo staff la soddisfazione per questa medaglia” aggiunge Elisabetta Tieghi. “E’ da un anno e mezzo che remiamo insieme, l’innesto di Matteo Brunengo è stato molto positivo: si è integrato molto bene” parla così Francesco Borsani dopo la consegna dell’argento. “Una dedica a tutti gli amici di Arolo (provincia di Varese n.d.r.), li ho sentiti vicino a me durante la regata: un grazie speciale anche al nostro presidente Enrico Gandola”.

Purtroppo non siamo riusciti a esser belli morbidi durante tutto il percorso e spesso abbiamo litigato con il vento contro – commenta Daniele StefanoniNel doppio il livello è cresciuto rispetto agli anni scorsi, oggi chi sbagliava meno saliva sul podio e purtroppo c’è chi ha fatto meglio di noi anche se sono contento per il primo Mondiale di Silvia che in futuro, ne sono certo, farà passi da gigante”. Lavorerò sempre di più per coronare il sogno della medaglia, questa esperienza mi è servita molto” aggiunge Silvia De Maria.

Per la prima volta ho vissuto un’esperienza sportiva ad alto livello: ringrazio Paola per l’attenzione e la fiducia riposta in me” sono parole di Tiziana Leobruni.

  
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL