News

Ufficializzata la squadra azzurra per i Mondiali in Nuova Zelanda

martedì 19 Ottobre 2010

Ufficializzata la squadra azzurra per i Mondiali in Nuova Zelanda

Ufficializzata la squadra azzurra per i Mondiali in Nuova Zelanda

ROMA, 19 ottobre 2010 – E’ pronta la Nazionale italiana di canottaggio che dal 31 ottobre al 7 novembre in Nuova Zelanda (lago Karapiro) gareggerà ai Mondiali Assoluti, Pesi Leggeri e Adaptive: questa mattina è avvenuta l’ufficializzazione dell’intera squadra (63 elementi, compreso il ‘quattro con’ dei disabili intellettivo-relazionali) che domani sera (Senior, PL, donne) e il prossimo 25 ottobre (Adaptive) partirà per la terra dei kiwi dove, anche se i dati sono ancora ufficiosi, si stima una presenza di 51 nazioni e quasi 1000 atleti.

I commissari tecnici Beppe De Capua (Senior Maschile), Josy Verdonkschot (Donne), Giuseppe Polti (Pesi Leggeri) e Paola Grizzetti (Adaptive Rowing) convocano diciannove equipaggi: cinque Senior maschili (doppio, due senza, due con, quattro senza, quattro di coppia), uno Senior femminile (doppio), sei pesi leggeri maschili (singolo, doppio, quattro di coppia, due senza, quattro senza, otto), tre pesi leggeri femminili (singolo, doppio, quattro di coppia) e quattro Adaptive (singolo femminile, doppio e i due ‘quattro con’ per disabili fisici e intellettivi).

Tra i Senior De Capua riconferma tre barche già schierate agli Europei di Montemor-o-Velho (Portogallo) un mese e mezzo fa: il due senza vicecampione d’Europa di Lorenzo Carboncini (Fiamme Oro) e Niccolò Mornati (Aniene), il quattro senza campione mondiale under 23 dei giovani Mario Paonessa e Francesco Fossi (Fiamme Gialle), Vincenzo Capelli e Andrea Palmisano (Aniene), il doppio degli under 23 Gabriele Cagna (Eridanea) e Federico Ustolin (Saturnia Trieste). Un cambio nel quattro di coppia dove, al posto del finanziere Alessio Sartori, sale un altro finanziere: il livornese Luca Agamennoni, in gara insieme ai gialloverdi Simone Venier, Matteo Stefanini e Simone Raineri. Il ‘due con’ è formato da Rosario Agrillo (Fiamme Oro) e Paolo Perino (Murcarolo Genova): al timone Andrea Lenzi (Gavirate). Riserve Pierpaolo Frattini (Aniene) e Romano Battisti (Fiamme Gialle). Da notare che dei 15 titolari ben 9 sono under 23.

Nei Pesi Leggeri Polti non apporta cambiamenti alla squadra presentata agli Europei. Nel doppio saranno ancora Lorenzo Bertini (Fiamme Oro) ed Elia Luini (Aniene) a difendere i colori azzurri, immutata anche la formazione del quattro senza con i poliziotti Jiri Vlcek, Andrea Caianiello e Martino Goretti insieme a Daniele Danesin (Forestale).
Dopo la vittoria a Montemor, il ravennate Marcello Miani avrà chance importanti in singolo anche nelle acque del lago Karapiro. Due senza (Luca Motta, Giorgio Tuccinardi), quattro di coppia (Franco Sancassani, Pietro Ruta, Fabrizio Gabriele, Stefano Basalini)  e otto (Luigi Scala, Davide Riccardi, Luca De Maria, Armando Dell’Aquila, Emiliano Ceccatelli, Gennaro Gallo, Livio La Padula, Bruno Mascarenhas, tim. Vincenzo Di Palma) e la riserva Matteo Pinca (Moto Guzzi) completano un numeroso gruppo di 23 elementi.

Reduci dal bronzo Europeo in doppio, Laura Schiavone (Irno) ed Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle) ci riprovano anche in Nuova Zelanda. Nel singolo pesi leggeri Laura Milani (Fiamme Gialle) vuole difendere, o addirittura migliorare, lo storico argento conquistato oltre un anno fa a Poznan (Polonia). Poi sarà in gara anche nel quattro di coppia leggero con Deborah Battagin (Monate), Enrica Marasca (Marina Militare) ed Erika Bello (Lazio), quest’ultima pronta a vender cara la pelle anche nel doppio leggero insieme a Giulia Pollini (Cernobbio).

Quattro equipaggi Adaptive al via: il singolo di Tiziana Leobruni (Canottieri Brasimone), il doppio di Daniele Stefanoni (Aniene) e Silvia De Maria (Caprera), i due quattro per disabili fisici (Mahila Di Battista, Lucilla Aglioti, Luca Agoletto, Daniele Signore, tim. Alessandro Franzetti) e intellettivi (Giorgia Indelicato, Carlo Dal Verme, Francesco Borsani, Elisabetta Tieghi, tim. Alessandro Franzetti).

Quest’anno varia il programma dei Mondiali su precisa volontà della Federazione Internazionale. Saranno quattro le giornate dedicate alle finali: giovedì 4 gli Adaptive, venerdì 5 il due senza leggero maschile, il quattro senza femminile, i doppi leggeri femminile e maschile, il quattro senza maschile, i quattro di coppia femminile e maschile, sabato 6 il due con, i quattro di coppia leggeri femminile e maschile, il quattro senza leggero maschile, i due senza femminile e maschile, i singoli femminile e maschile, domenica 7 i singoli leggeri femminile e maschile, l’otto leggero maschile, i doppi femminile e maschile, gli otto femminile e maschile.
 

Nelle foto: il due senza di Lorenzo Carboncini e Niccolò Mornati; il quattro senza pesi leggeri di Jiri Vlcek, Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Martino Goretti; il doppio di Laura Schiavone ed Elisabetta Sancassani; il doppio Adaptive Daniele Stefanoni e Silvia De Maria (cliccare sulle immagini per ingrandirle)
 
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL