News

Un argento e un bronzo per la Firenze” all’esordio stagionale a Roma”

lunedì 7 Dicembre 2009

Un argento e un bronzo per la Firenze” all’esordio stagionale a Roma”

FIRENZE, 07 dicembre 2009 – Firenze, 6 dicembre – Bottino accettabile quello portato a casa dalla Società Canottieri “Firenze” dalla Gran Fondo nazionale di Roma, 6000 metri che hanno portato nella bacheca del circolo del Ponte Vecchio una medaglia d’argento, una di bronzo e due piazzamenti, un quarto e un quinto posto, che lasciano quale rimpianto ma anche la traccia di due equipaggi che possono solo migliorare nelle regate future.

Colpisce soprattutto il quarto posto dell’8+ Ragazzi, giunto quarto a poco meno di quattro secondi, un’inezia su una gara così lunga, dai terzi classificati del Rowing Club Genovese. Come già detto forse c’è un po’ di amaro in bocca per il bronzo sfuggito di poco, ma anche la sorpresa per la risposta in gara di un equipaggio, quello formato da Federico Vitali, Niccolò Del Bravo, Federico Conti, Duccio Romei, Lorenzo Pietra, Niccolò Ramella, Leonardo Albasini, Marco Diodati e timoniera Costanza Luconi (sostituzione dell’ultima ora per l’indisposto Leonardo Orlandi), i cui 6/8 erano all’esordio assoluto nel mondo del canottaggio.

La medaglia d’argento porta la firma di Beatrice Arcangiolini e Sofia Ferrara, che sul 4X Junior femminile misto con Marina Baselice e Giulia Parinelli della VV.F. “Marino Billi” di Pisa non riescono ad avere la meglio sull’equipaggio di casa della Tirrenia Todaro, certamente avvantaggiato dalla maggiore conoscenza del percorso tutto curve disegnato sul Tevere.

Il bronzo invece è targato 8+ Junior, dove Andrea Marcaccini, Bernardo Nannini e Lorenzo Fossi hanno gareggiato assieme a Bacherotti, Benedetti, Borsini e Mannozzi della Canottieri “Limite” e a Di Stefano della “Cavallini” di Calcinaia, e che ha chiuso dietro sempre ad altri due equipaggi romani, ovvero “Tirrenia Todaro” e “Aniene”. Un risultato più forte della sventura quello conquistato da Marcaccini e compagni, che prima sabato hanno dovuto rinunciare all’apporto dei compagni Giacomo Martinelli e Pietro Zileri, costretti a casa da contrattempi di natura fisica, e poi nella mattinata di domenica al timoniere Leonardo Orlandi, indisposto all’arrivo a Roma e sostituito, come sull’ammiraglia Ragazzi, da Costanza Luconi.

Chiude il ciclo dei piazzamenti degli equipaggi bianco-rossi il 4X Cadetti di Federico Cheli, Alessandro Frisoni, Neri Muccini e Guido Scalini: quinta la barca fiorentina, che ha però lottato fino alla fine per il podio, distante sulla linea d’arrivo appena meno di sei secondi (terza classificata la Canottieri “Irno” di salerno), col quarto posto dell’”Aniene” a tre secondi meno.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –
 

 
   
   
   

 

         

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL