News

Ilva Bagnoli, Il progetto continua

venerdì 3 Luglio 2009

Ilva Bagnoli, Il progetto continua

VARESE, 04 luglio 2009 – Detentori della Coppa d’Aloja, il massimo riconoscimento per la società che più lavora per aiutare il proprio settore giovanile a crescere in quantità e qualità, l’Ilva Bagnoli continua a guardare avanti ripartendo da un Festival dei Giovani dove Giovanni Fittipaldi e Nunzio Iaccarino hanno presentato ben 33 atleti,
“Erano 51 nel 2008 a Corgeno – racconta Fittipaldi – Purtroppo quest’anno abbiamo vissuto momenti non facili ma ci stiamo difendendo bene grazie ai nostri dirigenti e alla volontà dei genitori di credere nella possibilità di uno sport formativo per i propri figli”.
Undici Cadetti, cinque Allievi B e diciassette Allievi C. “Quest’anno lavorare con le scuole non è stato semplice – prosegue Giovanni – Esiste una forte concorrenza da parte di altri sport, soprattutto il calcio, ma il canottaggio piace sempre”.
In passato le belle nidiate di Massimiliano Sibillo, oggi passato a seguire i più grandicelli con la splendida medaglia di bronzo del due senza Ragazzi vinta con la supervisione di Andrea Coppola. Oggi il duo Fittipaldi-Iaccarino punta ancora sugli stessi elementi del predecessore. “Creare un bel gruppo, ragazzi che scoprano il piacere di vogare in un ambiente di amici dove la rivalità esiste ma è sana e dopo le gare ci si stringe alla mano”.
E la leadership?
“Quest’anno sarà dura, Gavirate, Pro Monopoli e Varese sembrano avere una marcia in più”.
Coppa d’Aloja oppure no, in quello specchio d’acqua di 500 metri davanti alla società si continuerà a lavorare per forgiare i giovani del domani.

 

•   Clicca per lo Speciale sul XX Festival dei Giovani >

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL