News

Il Festival visto dei genitori

sabato 4 Luglio 2009

Il Festival visto dei genitori

VARESE, 4 luglio 2009 – Al Festival dei Giovani di Varese non sono solo i vogatori i protagonisti. Una parte fondamentale del loro successo sono, infatti, indubbiamente i genitori. Sono loro che non solo li accompagnano, in competizioni tenute, come in questo caso, anche migliaia di chilometri lontano da casa, ma che durante tutta la gara fanno sentire la loro vicinanza perdendo la voce per incoraggiarli con le loro urla ed applaudendoli orgogliosi in premiazione.
Abbiamo parlato con alcuni genitori di questa fantastica esperienza nel canottaggio. “Ai ragazzi fa piacere che li seguiamo – ci hanno dichiarato alcuni genitori/supporter di piccoli atleti promonopolitani – e anche a noi piace.” “E poi – ci ha detto orgogliosa una mamma –sono forti, perciò anche se facciamo migliaia di chilometri non ci pesa.” A volte capita anche la piccola delusione, come è accaduto nel pomeriggio di ieri per un vogatore di Monopoli 2005, “e quando li vediamo soffrire, ovviamente dispiace anche noi” dice un padre all’arrivo.
Anche i genitori dei ragazzi del Barion si dicono contenti di seguire le proprie promesse. “Anche perché il canottaggio alla fine entra nel cuore anche a noi” dice una mamma al termine di una gara disputata dal figlio. “Questo sport va avanti anche grazie ai genitori – risponde un altro padre – noi ci organizziamo per seguire ogni gara, anche in posti come Varese in cui l’organizzazione è stata ottima. Ma loro hanno spazi a disposizione, e bacini naturali da poter sfruttare. La nostra realtà è diversa, occorrono gli spazi e gli sponsor per poter far uscire questo sport dal dimenticatoio.”
Insomma una prospettiva diversa ed esclusiva quella dei genitori, veri motori degli atleti e primi promotori di questo fantastico sport.

UFFICIO STAMPA FIC PUGLIA E BASILICATA
Maria Teresa Lenoci

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL