News

Comunicato Stampa

domenica 21 Settembre 2008

Comunicato Stampa

160 chilometri, tutti di un fiato.
Un equipaggio italiano partecipa alla regata competitiva più lunga al mondo.

160 sono i chilometri che impegneranno sabato prossimo, 27 settembre, un equipaggio italiano nella regata competitiva più lunga al mondo: il 36° Tour du Léman organizzato dalla Società Nautica di Ginevra.
Stefano Bellio, Giuseppe e Gaetano D’Urso, Stefano Ottazzi e Claudio Salvagni saranno l’unico equipaggio italiano fra i 23 iscritti. I partecipanti provengono da Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Belgio, Irlanda, Francia, Svizzera e Italia.
Questa manifestazione, ormai una classica del genere, prevede di percorrere tutto il lago di Ginevra su imbarcazioni di tipo “GIG” a quattro vogatori più il timoniere senza alcun aiuto dall’esterno. Sono previsti dei “check point” da passare in tempi prefissati pena l’eliminazione. Il record di 11 ore 55 minuti e 19 secondi è stato fatto registrare nel 2007 da un equipaggio tedesco (Karlsruher RV Wiking/Bonner RV/Mainzer RV) nella categoria senior; il record per la categoria master (la categoria dell’equipaggio italiano) è di 12 ore 47 minuti e 11 secondi registrato nel 2006.
L’impegno è proibitivo.” – dice Stefano Bellio, reduce insieme con Giuseppe e Gaetano D’Urso dal Raid Genova Roma (http://raid.informare.it) – “Sarà un successo portare a termine la regata. Pensando all’ultima nostra impresa, il Raid da Genova a Roma, dovremo percorrere in una giornata sola quanto a giugno abbiamo percorso in quasi tre giorni“. Sono infatti 163 i chilometri che separano Genova da Livorno, raggiunta a metà della terza tappa del Raid.
Alle 9 di mattina di sabato prossimo, ora “svizzera” e quindi esatta, verrà dato il via alla competizione che terminerà nella serata, dopo il tramonto: ogni imbarcazione è dotata di segnalazioni luminose per poter navigare al buio. Gli equipaggi dovranno imbarcare tutte le dotazioni di sicurezza e i viveri prima della partenza: nessun rifornimento potrà infatti essere portato dall’esterno durante la regata.
   
Torna indietro

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL