News

Comunicato Stampa

domenica 17 Agosto 2008

Comunicato Stampa

Jirka, 7° a Pechino, è stata una gran bella avventura!
Ma questo è solo l’inizio…

Si chiude con un settimo posto l’avventura olimpica di Jiri Vlcek, l’atleta dell’ASD Canottieri Gavirate che in questi ultimi giorni ha preso parte alle regate di Pechino.

Ricordiamo che Jirka ha iniziato a remare nel 1992 ed è approdato sul lago di Varese solo nel 2005, in quell’anno infatti aveva deciso di ricercare nuovi stimoli nel canottaggio ed arrivare a praticare questo sport ad un più alto livello. Nel 2005 si guadagna un posto sull’otto pesi leggeri, vincerà  per due anni di fila il titolo mondiale, prima a Gifu (JPN) e l’anno successivo a Eton (GBR).
Il nuovo direttore tecnico, Andrea Coppola, nel 2007 decide di provarlo su un equipaggio olimpico e gli da la possibilità di dimostrare il suo valore a bordo del quattro senza: con i compagni Bruno Mascarenhas (C.C. Roma), Salvatore Amitrano (G.S. Fiamme Oro) e Catello Amarante (G.N. Fiamme Gialle) agguantando un fantastico terzo posto ai mondiali di Monaco centra la qualificazione olimpica.
I quattro ragazzi hanno lavorato duramente tutto l’anno, a Sabaudia, a Piediluco e l’ultimo periodo a Livigno, le condizioni atmosferiche non li hanno mai fermati fino ad arrivare al giorno della cerimonia d’apertura delle olimpiadi di Beijing 2008.

Quando sono iniziate le gare la barca non ha risposto come si pensava ed i quattro moschettieri sono costretti ad ottenere il pass per la semifinale sfruttando l’ultima posizione utile, giungendo quindi terzi. La semifinale è stata una gara sofferta, l’Italia ha dovuto subire la supremazia di Gran Bretagna, Francia e Danimarca, che accedono alla prima finale, mentre loro si ritrovano segregati alla piccola finale, utile a delineare le posizioni dalla settima alla dodicesima.
Succede qualcosa di strano, gli avversari che fino a questo momento si erano dimostrati più forti del quattro senza italiano sono costretti qui a tenere la punta dietro a Bruno, Salvatore, Catello e Jiri che vincono la gara, dominando per tutti i 2000 metri, lasciando la Cina, seconda classificata, a più di un secondo di distanza. Questa vittoria porta il quattro senza italiano settimo in classifica generale…

Jirka, in questi ultimi anni cresciuto sotto la guida di Giovanni Calabrese, è per l’ASD Canottieri Gavirate motivo di vanto dato che è il terzo atleta che rappresenta la società ad una manifestazione olimpica in tre edizioni consecutive (ricordiamo lo stesso Giovanni Calabrese nel 2000 a Sidney ed Elia Luini nel 2004 ad Atene).
É l’esempio vivente che, nonostante i problemi economici e la carenza continua di sponsor che sostengano il canottaggio nella provincia di Varese, la Canottieri Gavirate si conferma fra le società di vertice nelle classifiche degli ultimi anni: sempre più ragazzi gaviratesi indossano la maglia azzurra alle regate internazionali, dagli juniores alle categorie olimpiche.
Purtroppo la Canottieri Gavirate non ha a disposizione abbastanza risorse per garantire un futuro ad un atleta dello spessore di Jiri Vlcek, che a partire dalla fine del mese andrà ad indossare i colori delle Fiamme Oro.

É un fenomeno spiacevole, ma ormai ricorrente da diversi anni, che la società riesca a lanciare in campo internazionale giovani promesse del canottaggio, che vengono poi assorbite all’interno dei corpi statali o da circoli più abbienti. Questo fatto dovrebbe essere motivo di riflessione per parecchi, ci sarebbe la necessità della nascita di un nuovo Giovanni Borghi, che anni fa decise di investire e promuovere lo sport varesino. L’ASD Canottieri Gavirate deve al noto imprenditore la sua nascita (nel 1960 quale Canottieri Ignis) ed ora ricerca nuovi uomini disposti a seguire il suo esempio.

Ufficio Stampa ASD Canottieri Gavirate – [email protected].com
Francesco Bonomo – [email protected]

Clicare sulle immagini per ingrandirle


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&[email protected]
   
Torna indietro