News

Comunicato Stampa

venerdì 11 Aprile 2008

Comunicato Stampa

AZZURRI IN CHIAVE OLIMPICA, LE ANTICIPAZIONI DEL DT ANDREA COPPOLA

PIEDILUCO, 11 aprile 2008 – “Quante medaglie a Pechino? Non mettiamo il carro avanti ai buoi, alle Olimpiadi mancano ancora cento giorni (che non sono pochi) ed in mezzo ci sono le ultime qualifiche di Poznan a metà giugno. Il mio compito poi è quello di preparare al meglio le barche azzurre, i piazzamenti verranno di conseguenza”. Il d.t. Andrea Coppola non ha smentito – nella conferenza stampa di presentazione del 22° Memorial Paolo d’Aloja oggi a Terni – la proverbiale caratteristica di coach con i piedi ben piantati per terra. Anche la sua veloce rassegna delle specialità (già munite del pass per la Cina o no) che si apprestano a gareggiare nell’internazionale umbra rispecchia  concretezza delle sue valutazioni. Eccole.
Doppio seniores uomini – Siamo sulla strada giusta per avere un buon equipaggio – Agamennoni e Venier – capace di qualificarsi.
Quadruplo seniores uomini – E’ una formazione sotto osservazione che domani correrà nella composizione classica – Raineri, Galtarossa, Gattinoni, Ghezzi – ma già domenica potrebbe cambiare. Qualora ci fossero da apportare dei correttivi ed il doppio non rispondesse alle aspettative farò una serie di prove per ottenere il quartetto più competitivo possibile.
2 senza seniores uomini – Attendo la finale di domenica per avere la conferma di Andrea Palmisano e Porzio, ai quali intanto ho però affiancato, come antagonisti, Leonardo e De Vita.
4 senza seniores uomini – In linea di massima è destinato a rimanere nella formazione attuale – Carboncini, Niccolò Mornati, Sartori, Carlo Mornati – sempre tenendo conto che siamo alle prese, in generale, con una squadra azzurra “vecchia”, in cui gli acciacchi sono dietro l’angolo.
Otto seniores uomini – Ho messo su un equipaggio sperimentale – Castaldo, Correale, Canciani, Frattini, Dentale, Mario Palmisano, Massimo, Tramontano, tim. Iannuzzi – creato con alcune coppie che hanno gareggiato in 2 senza nel 1° Meeting. E’ una prima infarinata di otto, vedrò come si comporta nel Memorial e poi giudicherò se ci sono i presupposti per continuare.
Doppio pesi leggeri uomini – Nei raduni di Sabaudia e Piediluco abbiamo fatto diverse prove per questa barca; al Memorial puntiamo su Luini e Miani e ci attendiamo da loro qualcosa di buono. Alle calcagna hanno però le coppie Danesin-Gilardoni e Basalini-Sancassani. C’è inoltre Bertini – ottimo elemento – che ho intenzione di adoperare come jolly sia nel doppio che nel 4 senza pesi leggeri.
4 senza pesi leggeri uomini – Come il quartetto seniores rimarrà nella formazione sperimentata – Mascarenhas, Amitrano, Amarante, Vlceck – sempre che non sorgano problemi fisici. Amitrano, ad esempio, ogni tanto va fatto riposare.
Doppio seniores donne – Andrà avanti nella composizione attuale – Sancassani e Schiavone – pure in Coppa del Mondo.
Singolo seniores donne – Penso che la Bascelli abbia le qualità per qualificarsi a Poznan. Se così non fosse vedremo se sarà il caso di utilizzarla altrove.
Doppio pesi leggeri donne – E’ sicuramente migliorato dall’anno scorso, Milani e Bello sono diventate più equipaggio e quindi mi auguro che il loro puntare alla qualificazione olimpica vada a buon termine.


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&[email protected]
   
Torna indietro

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL