News

Comunicato Stampa

mercoledì 16 Gennaio 2008

Comunicato Stampa

ETICA E SPORT, Convegno patrocinato dall’Ussi Liguria

Un tempo, secondo il sentire comune, lo sport richiamava un comportamento corretto. Era linguaggio normale dire: “comportati sportivamente”. Quell’ avverbio ha perso davvero la sua carica di valore? Se ci guardiamo attorno, a cominciare da casa nostra, al di là della coppa del mondo vinta dagli azzurri nel 2006, lo sport, il calcio anzitutto, ma lo sport in generale ha perso quello smalto che connotava la qualità positiva del comportamento. Fin dall’antica Grecia lo sport diventava con le Olimpiadi un momento di tregua e le gare si combattevano “sportivamente” facendo tacere le armi e costruendo momenti di pace. Siamo tornati all’età della pietra ove anche il gioco fa scorrere sangue? Abbiamo assistito a scene brutali in campo, a vere tragedie negli spalti, a guerriglie attorno agli stadi.
Lo sport qui muore. E’ altro! Abbiamo accennato al calcio, ma il fiume della vergogna sembra travolgere tutte le attività sportive. Senti dire: “quell’attività sportiva, per ora, sembra pulita…”. Certo dalla corona d’alloro per i vincitori dei giochi olimpici siamo passati ai milioni di euro per l’acquisto di un giocatore. Lo sport divenuto affare economico ha portato con sé l’ interesse. Diventare uno “sportivo” è ricerca di guadagno, a cominciare dal cartellino dei ragazzini dell’Oratorio. Lo stesso squarcio negativo conferma il legame tra etica e sport… Andando più a fondo infatti, se lo sport è un atteggiamento umano, è necessariamente corretto o scorretto. L’economico deve restare nella categoria dei mezzi. Se trasborda in quella dei fini rischia di uccidere lo sport. Vittoria o sconfitta sono una “furbizia” economica, ma non sport.
L’invasione dell’economico con il triste corteo della corruzione fa parte della svolta culturale che stiamo attraversando a livello occidentale e mondiale? A quella deriva tendenziale si oppone la crescente ribellione nella società ai tanti scandali legati allo sport.
Lo sport fa parte dell’agire degli esseri umani e vuole “correttezza del comportamento” che si traduce nel rispetto di regole da tutti accettate e sottoscritte. Lo sport è tale se educa al rispetto e all’accoglienza; se diverte e fa stare bene insieme. Con lo sport si può migliorare la relazione con l’altro, lo sport porta all’accettazione della diversità al di là del colore, della provenienza, della lingua, della religione. Davvero lo sport può sprigionare energie relazionali che rendono più umano il mondo.

Il progetto
Dieci anni di sport.Quello vero. Nel decennale del C.S. PalaDonBosco, abbiamo voluto promuovere un momento di incontro, un osservatorio, sul tema assai complesso di “ETICA e SPORT”. Istituzioni pubbliche, enti, associazioni, federazioni, aziende private e semplici addetti ai lavori, potranno confrontarsi su temi quali la lotta al doping, l’educazione giovanile, la disabilità, lo sport-business, la responsabilità sociale, sponsoring e ricerca fondi, al fine di far nascere delle risposte e proposte “concrete”. Gli obiettivi della manifestazione sono quelli di sensibilizzare gli addetti ai lavori e l’opinione pubblica sulla necessità di far nascere una nuova consapevolezza sportiva ed etica e quelli di promuovere progetti ed iniziative che abbiano lo scopo di recuperare l’idea stessa di sport: formazione del proprio essere nella sua integralità, nella lealtà della competizione e nella valorizzazione del momento ludico e ricreativo.
Grazie al contr ibuto della Fondazione CARIGE e dei partner coinvolti, abbiamo così anche organizzato eventi collaterali di sport praticato, coinvolgendo tanti giovani, famiglie ed atleti disabili, oltre a mostre fotografiche e cineforum tematici. (Vedi: www.paladonbosco.it)

Luca Verardo
C.S. PalaDonBosco
Centro Sportivo PalaDonBosco
Via S.G. Bosco, 14 r – 16151 Genova
Tel. 010.6451444 – Fax 010.4692112
www.paladonbosco.it

Con il patrocinio di
Comitato Italiano Paralimpico / Liguria
CONI /Prov. Genova
Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi “Renato Tosatti”
Panathlon International / Genova Levante

   
Torna indietro

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL