News

Comunicato Stampa

giovedì 23 Ottobre 2008

Comunicato Stampa

Giochi Paralimpici di Pechino 2008, questa mattina, a Roma, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto al Quirinale gli atleti paralimpici medagliati

ROMA, 23 ottobre 2008 – Si è svolta questa mattina, presso il Salone delle Feste del Quirinale, la cerimonia di consegna delle onorificenze da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, agli atleti italiani medagliati in occasione dei Giochi Paralimpici di Pechino 2008.
”Sono particolarmente lieto di poter accogliere questa iniziativa – ha dichiarato il Capo dello Stato – un’iniziativa che si colloca in piena continuità con quella che ha visto protagonisti gli atleti olimpici ma che oggi vede, in voi, un di più legato a concetti quali la forza morale, la volontà di fare e di reagire nonostante le difficoltà cui andate incontro”.
”In questo momento il mio pensiero va anche a tutti coloro che hanno partecipato ai Giochi ma che non sono andati a medaglia – ha aggiunto Napolitano – a tutti voi deve andare la nostra gratitudine, perchè siete portatori di magnifiche abilità. Mi compiaccio per ciò che siete stati in grado di regalarci”.
”Vi porto il saluto del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi – ha affermato Rocco Crimi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, rivolto agli atleti presenti – siete stati meravigliosi per passione, determinazione e volontà ed avete superato quelle che erano le previsioni alla vigilia dell’evento paralimpico”
”A Pechino ho avuto modo di seguire le vostre gare e ho capito quanto sacrificio c’è nel vostro lavoro, sacrifici che hanno certamente un valore doppio. Per questo il nostro scopo è e sarà quello di rendervi sempre più competitivi in occasione dei prossimi eventi ai quali sarete chiamati a prendere parte”.
”Le Paralimpiadi rappresentano uno spaccato importante come quello delle Olimpiadi – ha commentato il Presidente del Coni, Giovanni Petrucci – dietro queste medaglie ci sono tante storie, di sofferenza ma anche di grande dignità”.
”Lo sport italiano, in questo momento, ha molti problemi – ha concluso Petrucci – ma questi problemi si possono risolvere solo rimanendo compatti”.
”E’ un grande onore e privilegio, per me, accompagnare gli atleti medagliati in questa giornata – ha affermato il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli – una delegazione, quella azzurra, che a Pechino si è fatta onore”.
”Le Paralimpiadi hanno rappresentato il trionfo dello sport – ha continuato Pancalli – uno sport che non fa differenze e che è la dimostrazione concreta delle incredibili potenzialità dell’essere umano”.
”Vorrei ricordare tutti quegli atleti che non ce l’hanno fatta a portare a casa una medaglia – ha continuato il Presidente del Cip – perchè anche loro hanno onorato, con le loro gesta sportive, l’Italia. Oltre agli atleti il mio sentito grazie va a tutti i tecnici, ai medici, ai fisioterapisti, al Capo Delegazione Marco Giunio De Sanctis, ai Vice Presidenti del Cip Remo Breda e Marco Borzacchini e poi al Gruppo Sportivo della Polizia Penitenziaria, che ha dato una risposta concreta al mio sogno di far entrare alcuni dei nostri atleti top level nei gruppi sportivi militari, questo perchè so quanti sacrifici sono costretti a fare i ragazzi per potersi allenare e per poter prendere parte agli appuntamenti sportivi e so che grande opportunità sarebbe, per molti di loro, poter entrare in un gruppo sportivo militare”.
”Ma il mio grazie va alla Rai ed a tutti i media della carta stampata, per la qualità con la quale hanno lavorato durante i Giochi – ha dichiarato ancora Pancalli – e poi ancora un sentito ringraziamento a Petrucci ed al Coni, che hanno sempre sostenuto le mie idee e ovviamente grazie al governo ed al Sottosegretario Crimi, per il suo sostegno dal punto di vista economico ma non solo, perchè a Pechino la sua è stata una partecipazione sincera, non dovuta.
”Presidente Napolitano, ci stia vicino – ha concluso Pancalli – e io prometto che non la deluderemo”.

Queste le onorificenze assegnate nel corso della cerimonia:

Medaglia d’oro
Comm. Luca Agoletto (canottaggio – 4 con)
Comm. Paola Protopapa (canottaggio – 4 con)
Comm. Graziana Saccocci (canottaggio – 4 con)
Comm. Daniele Signore (canottaggio – 4 con)
Comm. Alessandro Franzetti (canottaggio – 4 con)
Comm. Fabio Triboli (ciclismo, gara individuale su strada)
Comm. Paolo Viganò (ciclismo, inseguimento su pista individuale)
Comm. Maria Poiani Panigati (nuoto, 50 metri stile libero)

Medaglia d’argento
Uff. Cecilia Camellini (nuoto, 100 metri stile libero e 50 metri stile libero)
Uff. Alberto Luigi Simonelli (tiro con l’arco, compound individuale open)
Uff. Marco Vitale (tiro con l’arco, individuale)
Uff. Clara Podda (tennistavolo, a squadra)
Uff. Pamela Pezzutto (tennistavolo, gara a squadra e individuale)
Uff. Federica Cudia (tennistavolo, a squadra)
Uff. Michela Brunelli (tennistavolo, a squadra)
Uff. Vittorio Podestà (ciclismo, cronometro su strada)

Medaglia di bronzo
Cav. Giorgio Farroni (ciclismo, gara in linea su strada)
Comm. Andrea Alberto Pellegrini (scherma, sciabola individuale)
Cav. Walter Endrizzi (atletica leggera, maratona)
Comm. Oscar De Pellegrin (tiro con l’arco, gara a squadre)
Uff. Marco Vitale (tiro con l’arco, gara a squadre)
Cav. Mario Esposito (tiro con l’arco, gara a squadre)
Uff. Clara Podda (tennistavolo individuale)
Comm. Fabio Triboli (ciclismo, cronometro su strada e inseguimento su pista)
 
FONTE: COMITATO PARALIMPICO
FOTO: Quirinale.it


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&[email protected]
   

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL