Coppa del Mondo a Monaco di Baviera: bronzo Italia nel quattro
 di coppia


MONACO, 17 giugno 2012 - Un bronzo e due quarti posti per l'Italia dopo la terza ed ultima prova di Coppa del Mondo a Monaco di Baviera. In Germania sale sul podio il quattro di coppia di Matteo Stefanini, Francesco Fossi, Pierpaolo Frattini e capovoga Simone Raineri mentre sfiorano la medaglia il doppio pesi leggeri di Lorenzo Bertini ed Elia Luini ed il due senza di Niccolò Mornati e Lorenzo Carboncini.

Strepitosa gara del quadruplo azzurro che, anche in finale dopo un ottimo recupero, brilla per determinazione, coraggio ed intensità. Costanti per tutti e 2000 metri, Stefanini, Fossi, Frattini e Raineri conquistano la terza posizione, ai danni dell'Estonia, dopo 700 metri, impensieriscono la Germania sino ai 1500 e poi ben si difendono dagli attacchi della Gran Bretagna. Vittoria per la Croazia, che precede di 2''63 i tedeschi e 4''06 gli azzurri. In questa specialità, l'Italia torna sul podio dopo l'argento ai Mondiali di Lake Karapiro 2010 dove ancora Raineri era capovoga e Stefanini sedeva al secondo carrello. 

Il doppio Pesi Leggeri di Bertini e Luini lotta per tutta la gara assieme alla Danimarca per il bronzo: ai 1000 sono davanti Rasmussen e Quist (16 centesimi), ai 1500 gli azzurri (12 centesimi) ed è decisivo l'attacco dei danesi ai 1600, abili a guadagnare una punta d'imbarcazione che permette loro di vincere la medaglia nello sprint finale per soli 83 centesimi. Oro Nuova Zelanda (Uru e Taylor), argento Francia (Delayre, Azou): soltanto sesti gli inglesi Hunter e Purchase, campioni mondiali ed olimpici in carica.  Dopo il terzo posto di Belgrado, ancora una prova di grande solidità per Bertini e Luini che confermano il loro valore al Feldmoching.

Il due senza di Mornati e Carboncini paga a caro prezzo i primi 1000 metri in cui accusa un distacco eccessivo dai campioni mondiali Bond e Murray (6''29) e dai francesi Chardin e Mortelette (4''14). Nel terzo parziale si esprimono bene, con un ottimo passo ed un intelligente attacco superano Serbia ed Australia. Sono però gli australiani Marburg e Buckland a godere di maggior brillantezza negli ultimi 500 metri, superando persino la Francia che impedisce, comunque, all'Italia di salire sul podio per 3''15.

Nelle finali B successi per il quattro senza Pesi Leggeri (Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Marcello Miani e Martino Goretti), il quattro di coppia maschile Italia2 (Luca Agamennoni, Simone Venier, Rossano Galtarossa e Paolo Perino) ed il due senza femminile (Claudia Wurzel, Sara Bertolasi) che concludono, così, il loro percorso nella terza prova di Coppa del Mondo al settimo posto. Secondi, quindi ottavi, i ragazzi del quattro senza (Vincenzo Capelli, Andrea Tranquilli, Mario Paonessa, Andrea Palmisano) mentre il doppio femminile (Alessandra Patelli, Giada Colombo) e la singolista Laura Schiavone terminano rispettivamente all'undicesimo e dodicesimo posto.
 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Facebook - Twitter - Instagram

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.