L’Italia alle Olimpiadi di Rio de Janeiro con sei equipaggi


LUCERNA, 24 maggio 2016 - Alle cinque barche maschili già qualificate dallo scorso anno (doppio, due senza, quattro senza senior, doppio e quattro senza pesi leggeri), da oggi si aggiunge anche il due senza senior femminile che porta a sei le barche azzurre che lotteranno per una medaglia ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. A centrare oggi l’obiettivo della carta olimpica è stato, infatti, il due senza femminile senior di Sara Bertolasi (SC Lario) e Alessandra Patelli (SC Padova) che, grazie alla terza posizione – quattro erano i pass olimpici in palio – faranno parte di diritto della Delegazione Olimpica Italiana. La gara delle due ragazze è stata impeccabile poiché, partite veloci quanto le altre concorrenti, hanno mantenuto sempre il contatto con le prime posizioni e condotto, per una parte di percorso, anche la gara. Al momento del serrate, essendo in buona posizione, sono riuscite a contenere il ritorno delle avversarie lottando alla pari con Spagna e Cina, concludendo la corsa olimpica al terzo posto davanti alla Polonia e a un secondo e trentuno dalle vincitrici.

Prova maiuscola, seppur senza centrare l’obiettivo, per l’otto di Matteo Stefanini (Fiamme Gialle), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Mario Paonessa (Fiamme Gialle), Pierpaolo Frattini (CC Aniene), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Simone Venier, Luca Agamennoni, Domenico Montrone (Fiamme Gialle), Enrico D’Aniello-timoniere (CN Stabia), protagonisti di una regata di altissimo livello che ha infiammato gli spalti, ma li ha visti fuori dalle Olimpiadi per soli trentasei centesimi. Non riesce a strappare il pass olimpico anche il doppio pesi leggeri femminile, di Elisabetta Sancassani e Laura Milani (Fiamme Gialle)
, che hanno lottato fino all’ultimo colpo contro avversarie agguerrite e, per soli un secondo e trentanove centesimi, non sono riuscite ad agguantare la seconda posizione che equivaleva al pass per i Giochi di Rio.

Stessa sorte va registrata per il doppio senior femminile di Giada Colombo (SC Cernobbio) e Laura Schiavone (CC Irno) che, dopo aver mantenuto per tre quarti di gara la terza posizione, nell’ultima parte non sono riuscite a produrre un adeguato rush finale che gli avrebbe permesso di piazzarsi al secondo posto e, quindi, ottenere il pass olimpico. Per loro uno strettissimo quarto posto. Niente Olimpiadi anche per il quadruplo di Luca Rambaldi (Fiamme Gialle), Francesco Cardaioli (SC Padova), Alessio Sartori (Fiamme Gialle) e Giacomo Gentili (SC Bissolati), rimasto sempre fuori dalla lotta per i pass olimpici. Al termine della gara si è piazzato al sesto posto troppo lontano dalle prime due posizioni utili alla qualificazione.


Nelle immagini (ph Mimmo Perna): Sara Bertolasi e Alessandra Patelli; l'otto azzurro; il doppio PL femminile Sancassani-Milani.
 

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.