Moioli, leggenda vivente del canottaggio


SABAUDIA, 14 giugno 2014 - Sul campo di gara di Sabaudia, dove si stanno svolgendo i Campionati Italiani Ragazzi, Under 23 ed Esordienti, abbiamo avuto il piacere di incontrare Giuseppe Moioli. Oro Olimpico a Londra 1948, Moioli è oggi unanimemente riconosciuto come una vera e propria leggenda vivente del canottaggio italiano, e questo non solo per gli straordinari risultati ottenuti durante la sua lunga carriera sportiva ma anche per la sua inossidabile passione per il canottaggio, un amore che ormai lo accompagna da tutta la vita. E proprio Moioli, in un colloquio informale ci ha raccontato che: “Continuo ad essere impegnato come allenatore presso la Società Moto Guzzi, mi occupo del settore giovanile. In quest'occasione abbiamo portato sette atleti per tre equipaggi: un doppio femminile e un quattro di coppia maschile per la categoria Ragazzi e un singolo maschile che gareggerà in Under 23”

Che effetto ti fa tornare qui a Sabaudia?: “Ho remato moltissimo qui a Sabaudia e tornare è sempre una grande emozione. Ricordo quando nel '61 abbiamo fatto l'otto con la Marina con Angelo Alippi (detto Galdin, ndr), il mio allenatore. Ricordo Vittorio Catavéro e Pasquale Giordano, rispettivamente tecnico e dirigente delle Fiamme Gialle, come ricordo anche il forte due con della Finanza che partecipò alle selezioni delle Olimpiadi del '68.

Sei stato a Roma per i Cento Anni del CONI? “Certamente. Assieme a me c'erano solo altri due atleti che disputarono le Olimpiadi di Londra nel 1948: Franco Faggi (con Moioli nella foto sotto), il mio compagno di barca e un atleta della scherma, loro due ottantasette anni, io ottantasei. È stata una gioia rivederli. Devo dire che per il centenario hanno organizzato davvero una bella celebrazione, tre giorni molto intensi, hanno fatto le cose per bene. Ho avuto anche l'occasione di rincontrare, dopo molto tempo che non lo rivedevo, Carlo Mornati, un bravo ragazzo che oggi ha raggiunto una posizione importante all'interno del CONI (Vice Segretario Generale, ndr). L'idea che mi sono fatto in generale è che tutta la nuova classe dirigente del CONI sia complessivamente molto valida e questo mi fa piacere”

E dopo questa piacevole chiacchierata non ci resta che augurare un sentito in bocca al lupo a Giuseppe Moioli per il suo lavoro come allenatore!


Il curriculum sportivo di Giuseppe Moioli: campione mondiale in 4 senza nel 1947 a Lucerna, medaglia d'oro ai Giochi Olimpici di Londra 1948, campione europeo nel 1949 ad Amsterdam e nel 1950 a Milano, nel 1954 ancora ad Amsterdam, nel 1956 a Bled; medaglia d'oro nell'otto agli Europei di Poznan 1958. Moioli ha partecipato a quattro edizioni dei Giochi Olimpici: 1948 (oro, 4 senza), 1952 (semifinali, 4 senza), 1956 (quarto, 4 senza) e 1960 (riserva del 4 senza e dell'otto).

  

Prossime Regate

  • CORGENO - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA Sabato
    PROGRAMMA Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
  • SABAUDIA - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA FINALI Sabato
    PROGRAMMA FINALI Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.