L’Italia chiude l’Europeo Assoluto vincendo tre medaglie


BELGRADO, 01 giugno 2014 -  La Nazionale italiana torna a casa dai Campionati Europei Assoluti e Pesi Leggeri, di Belgrado, con tre medaglie nel palmares: un oro nel doppio pesi leggeri femminile, specialità olimpica, di Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), titolo confermato con autorevolezza per il terzo anno consecutivo (Varese 2012, Siviglia 2013, Belgrado 2014), un argento nel singolo pesi leggeri maschile, specialità non olimpica, di Marcello Miani (Forestale), giunto secondo alle spalle del portoghese Pedro Fraga, che mancava dal podio mondiale dal 2011 e tornato ad alto livello dopo un anno sabbatico. L’ultima medaglia, quella di bronzo, è stata conquistata nel quattro senza senior maschile, specialità olimpica, da Cesare Gabbia (SC Elpis), Giovanni Abagnale (CN Stabia), Paolo Perino e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), nella gara vinta dall’equipaggio della Gran Bretagna, composto per metà dall'equipaggio campione mondiale in otto a Chungju 2013. Le altre tre barche azzurre finaliste si sono piazzate, invece, al quarto posto, a 45 centesimi dall’argento, il doppio pesi leggeri maschile (specialità olimpica) di Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare); al quinto posto il due senza senior maschile (specialità olimpica) di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Matteo Castaldo (RYCC Savoia) e al sesto posto il due senza pesi leggeri (barca non olimpica) di Stefano Oppo (SC Firenze) e Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle).


Nelle foto (M.Perna): le tre medaglie europee azzurre: il doppio pesi leggeri femminile di Laura Milani e Elisabetta Sancassani; Marcello Miani; il quattro senza senior di Cesare Gabbia, Giovanni Abagnale (CN Stabia), Paolo Perino e Giuseppe Vicino


I RISULTATI DELLE BARCHE AZZURRE FINALISTE

DOPPIO PESI LEGGERI FEMMINILE
: 1. Italia (Laura Milani, Elisabetta Sancassani-Fiamme Gialle) 6.54.85, 2. Germania (Anja Noske, Lena Mueller) 6.55.56, 3. Gran Bretagna (Imogen Walsh, Katherine Copeland) 6.55.77, 4. Svezia (Cecilia Lilja, Emma Fredh) 6.59.78, 5. Olanda (Elisabeth Woerner, Maaike Head) 7.00.52, 6. Polonia (Joanna Dorociak, Weronika Deresz) 7.01.96.
SINGOLO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Portogallo (Pedro Fraga) 6.51.72, 2. Italia (Marcello Miani-Forestale) 6.54.42, 3. Svizzera (Michael Schmid) 6.56.444. Danimarca (Andrej Bendtsen) 6.57.85, 5. Gran Bretagna (Adam Freeman-Pask) 7.00.93, 6. Germania (Daniel Lawitzke) 7.01.68
QUATTRO SENZA MASCHILE: 1. Gran Bretagna (Alex Gregory, Mohamed Sbihi, George Nash, Andrew Triggs Hodge) 5.46.86, 2. Grecia (Dionysios Angelopoulos, Ioannis Tsilis, Georgios Tziallas, Apostolos Lampridis) 5.51.02, 3. Italia (Cesare Gabbia-SC Elpis, Paolo Perino-Fiamme Gialle, Giovanni Abagnale-CN Stabia, Giuseppe Vicino-Fiamme Gialle) 5.51.72, 4. Olanda (Boaz Meylink, Olivier Siegelaar, Mechiel Versluis, Robert Luecken) 5.53.23, 5. Germania (Toni Seifert, Kristof Wilke, Maximilian Munski, Bjoern Birkner) 5.56.98, 6. Russia (Alexander Kornilov, Dmitrii Golovin, Rostislav Drozhzhachikh, Daniil Andrienko) 6.00.51
DOPPIO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Francia (Stany Delayre, Jeremie Azou) 6.11.80, 2. Germania (Konstantin Steinhuebel, Lars Hartig) 6.13.22, 3. Norvegia (Kristoffer Brun, Are Strandli) 6.13.28, 4. Italia (Andrea Micheletti-Canottieri Gavirate, Pietro Ruta-Marina Militare) 6.13.67, 5. Svizzera (Simon Schuerch, Mario Gyr) 6.14.03, 6. Olanda (Tycho Muda, Vincent Muda) 6.17.48
DUE SENZA SENIOR MASCHILE: 1. Serbia (Nenad Bedik, Dusan Bogicevic) 6.21.75, 2. Olanda (Rogier Blink, Mitchel Steenman) 6.21.99, 3. Germania (Bastian Bechler, Anton Braun) 6.24.71, 4. Gran Bretagna (Alan Sinclair, Nathaniel Reilly-O'donnell) 6.24.92, 5. Italia (Marco Di Costanzo-Fiamme Oro, Matteo Castaldo-RYCC Savoia) 6.27.82, 6. Spagna (Alexander Sigurbjonssonbenet, Pau Vela Maggi) 6.32.34
DUE SENZA PESI LEGGERI: 1. Svizzera (Simon Niepmann, Lucas Tramer) 6.29.57, 2. Gran Bretagna (Jonathan Clegg, Sam Scrimgeour) 6.30.32, 3. Olanda (Tim Weerkamp, Ivo De Graaf) 6.30.49, 4. Francia (Clement Duret, Theophile Onfroy) 6.33.93, 5. Germania (Torben Neumann, Can Temel) 6.33.97, 6. Italia (Stefano Oppo-SC Firenze, Paolo Di Girolamo-Fiamme Gialle) 6.34.55
  

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.