Venerdì scatta la stagione internazionale preolimpica
 con il Memorial d’Aloja


ROMA, 13 aprile 2011 - Venerdì prossimo prenderà il via la stagione internazionale del remo azzurro. A Piediluco (Terni), nel week end, si svolgerà la 25° edizione del Memorial Paolo d’Aloja, regata ideata per celebrare la figura del presidente federale capace di dare la svolta al canottaggio italiano grazie alla creazione del Centro Tecnico Federale (1980) e ad altre importantissime decisioni prese tra il 1973 e il 1984.

Quest’oggi, presso la Sala Giunta del Coni al Foro Italico, è avvenuta la presentazione ufficiale degli appuntamenti internazionali del 2011. Sono intervenuti il presidente del Coni Gianni Petrucci, il vicepresidente del Coni e presidente del CIP Luca Pa
ncalli, il presidente della Federcanottaggio Enrico Gandola, il CT Senior Maschile Giuseppe De Capua, gli atleti Simone Raineri (vicecampione mondiale nel quattro di coppia), Elia Luini (vicecampione mondiale nel doppio leggero), Luca Agoletto (campione paralimpico) e Laura Schiavone (bronzo agli Europei).  

Il 2010 si è concluso con i Mondiali Assoluti di Lake Karapiro (Nuova Zelanda) e la conquista di 7 medaglie: due argenti in barca olimpica (doppio leggero e quattro di coppia maschile), il titolo mondiale del singolista leggero Marcello Miani, gli argenti del due con maschile e del ‘quattro con’ intellettivi Adaptive più i bronzi della singolista leggera Laura Milani e dell’otto pesi leggeri.
In totale, nella stagione comprendente i Mondiali di categoria (Assoluti, Adaptive, Under 23, Junior, Universitari, Coastal Rowing), gli Europei e la Coppa della Gioventù, sono arrivate 45 medaglie.

Nel 2011 l’appuntamento più importante sarà la rassegna iridata assoluta di Bled (Slovenia): oltre ai titoli mondiali, dal 28 agosto al 4 settembre saranno in palio anche i pass per le quattordici specialità del programma olimpico e per le quattro specialità paralimpiche di Londra 2012. Sarà poi possibile conquistare l’accesso alle Olimpiadi anche in occasione della regata di qualificazione di Lucerna (20-23 maggio 2012) in Svizzera.

Dopo il Memorial d’Aloja (15-17 aprile), la Nazionale parteciperà a due prove di Coppa del Mondo: Monaco di Baviera (27-29 maggio) e Lucerna (8-10 luglio). Gli Adaptive testeranno la propria condizione nel corso della regata internazionale di Gavirate (14-15 maggio). Oltre ai Mondiali, quest’anno si terranno anche gli Europei, in Bulgaria a Plovdid, dal 16 al 18 settembre.

A livello giovanile, dal 21 al 24 luglio gli under 23 si confronteranno ad Amsterdam per i Mondiali di categoria e gli Junior, il 25 e 26 giugno a Kruszwica (Polonia) per la prima edizione degli Europei e dal 4 al 7 agosto, a Eton nel campo di regata olimpico, per i Mondiali. La Coppa della Gioventù, anch’essa riservata agli under 19, si terrà a Linz (Austria) dal 29 al 31 luglio.

L’Italia sarà protagonista anche nell’organizzazione di grandi eventi. Dal 20 al 23 ottobre Bari ospiterà la quinta edizione dei Mondiali di Coastal Rowing. Varese si sta preparando per gli Europei 2012, assegnati nel settembre 2010 dal congresso europeo,  e sta portando avanti la propria candidatura per i Mondiali 2015 (decisione a inizio settembre a Bled). Nel 2013 la provincia lombarda dei laghi avrà anche la World Rowing Master Regatta e intanto, dal 10 al 13 novembre 2011, sarà la sede della conferenza internazionale allenatori. A metà settembre, ancora nel 2011, da tutta Europa i Master approderanno a San Giorgio di Nogaro (Udine) per gli European Master Games.

Tornando, invece, al Memorial d’Aloja, organizzato a Piediluco dal Comune di Terni in collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio, saranno 16 le nazioni partecipanti: oltre all’Italia, anche Albania, Armenia, Camerun, Croazia, Georgia, Kuwait, Lituania, Messico, Norvegia, Paraguay, Perù, Serbia, Spagna, Svezia e Tunisia. Tra le sfide più interessanti, c’è sicuramente la rivincita del Mondiale neozelandese tra la Croazia, campione del mondo nel quattro di coppia, e l’Italia (argento). In barca, al posto di Luca Agamennoni e insieme ai finanzieri Simone Raineri, Matteo Stefanini e Simone Venier, ci sarà il genovese Paolo Perino.

Anche per il 2011, dopo la prima felice esperienza del 2010, si rinnova la collaborazione tra Federazione Italiana Canottaggio e Federazione Internazionale (FISA) attraverso il FISA Camp. Dall’8 al 18 aprile, Piediluco ospita anche gli equipaggi dei paesi remieri emergenti (Armenia, Camerun, Georgia, Kuwait, Messico, Paraguay, Perù, Svezia, Tunisia) che seguono il programma di sviluppo condotto da Thor Nilsen (Direttore Tecnico azzurro dal 1980 al 1990), Helmut Trumpfeller e Johan Lindberg.

La formula della manifestazione prevede due giornate di batterie (venerdì pomeriggio e sabato pomeriggio) e due giornate di finali. Le batterie di venerdì (inizio ore 16:30, differita dalle 18:30), le finali di sabato (inizio ore 9 con diretta) e domenica (inizio ore 8:30 con diretta) saranno trasmesse da Rai Sport 1.


Nelle immagini della Conferenza: Il Presidente del CONI Petrucci con il Presidente FIC Enrico Gandola; il presidente del CIP Luca Pancalli, Enrico Gandola e il CT del settore Senior Giuseppe De Capua; Simone Raineri e Elia Luini; Luca Agoletto e Laura Schiavone;

 

 

I CRITERI DI QUALIFICAZIONE ALLE OLIMPIADI (da www.londra2012.coni.it)

La qualificazione si può ottenere in due modi: attraverso i Campionati del Mondo (28 agosto – 4 settembre 2011) a Bled (Slovenia) oppure nella regata finale di Qualificazione Olimpica (20-23 maggio 2012) a Lucerna (Svizzera). A Bled per gli uomini si qualificano le prime 11 barche di tutte le prove e le prime 7 barche della prova dell’otto. Per le donne le prime 9 barche del singolo senior, le prime 8 del due senza senior, del doppio senior e del doppio pesi leggeri, le prime 7 barche del 4 di coppia senior e le prime 5 barche dell’otto. Alla regata finale, aperta a tutte le Nazioni, fatta eccezione per Africa, Asia e America Latina (nelle specialità singolo senior e doppio pesi leggeri uomini e donne perché hanno qualificazioni continentali), si qualificano altre barche secondo questa ripartizione: Uomini Senior - Singolo (3), Due senza (2), Due di coppia (2), Quattro senza (2), Quattro di coppia (2), Otto (1); Uomini Pesi Leggeri – Due di coppia (2), Quattro senza (2). Donne Senior - Singolo (3), Due senza (2), Due di coppia (2), Quattro di coppia (1), Otto (2); Donne Pesi Leggeri – Due di coppia (2). E’ importante sapere che per le barche qualificate a Bled vale il posto Nazione, cioè l’atleta individualmente non acquisisce il diritto alla partecipazione ai Giochi. Per le barche qualificate alla Regata Finale di Lucerna l’atleta che ottiene la qualificazione, qualora dovesse partecipare ai Giochi, dovrà essere iscritto nella barca in cui si è qualificato.

 

LE BARCHE AZZURRE AL MEMORIAL D’ALOJA NELLA 1° GIORNATA

SENIOR MASCHILE

Singolo: ITA 1 Alessio Sartori (Fiamme Gialle),  ITA 2 Rossano Galtarossa (Padova), ITA 3 Leopoldo Sansone (C.R.V. Italia), ITA 4 Marco Alberti (Sisport Fiat), ITA 5 Giuseppe Alberti (CUS Pavia).

Doppio: ITA 1 Gabriele Cagna (Eridanea), Federico Ustolin (Saturnia); ITA 2 Leopoldo Sansone (C.R.V. Italia), Pierpaolo Frattini (Aniene); ITA 3 Daniele Zona (Aniene), Bernardo Miccoli (Fiamme Gialle);

Due senza: ITA 1 Lorenzo Carboncini (Fiamme Oro), Niccolò Mornati (Aniene).

Quattro di coppia: ITA 1 Paolo Perino (Murcarolo), Simone Venier (Fiamme Gialle), Matteo Stefanini (Fiamme Gialle), Simone Raineri (Fiamme Gialle); ITA 2 Giuseppe Alberti (CUS Pavia), Matteo Baluganti (Pontedera), Michele Manzoli (Baldesio), Francesco Cardaioli (Padova); ITA 3 Josè Casiraghi (Milano), Daniele Gilardoni (Milano), Gianluca Santi (CUS Pavia), Francesco Rigon (Sile)

Quattro senza: ITA 1 Mario Paonessa (Fiamme Gialle), Francesco Fossi (Fiamme Gialle), Vincenzo Capelli (Aniene), Andrea Palmisano (Aniene); ITA 2 Giuseppe Minichini (Posillipo), Marco Di Costanzo (Posillipo), Roberto Bianco (C.R.V. Italia), Giuseppe Vicino (C.R.V. Italia)

Riserva: Romano Battisti (Fiamme Gialle)

SENIOR FEMMINILE

Singolo: ITA 1 Laura Schiavone (Irno)

Doppio: ITA 1 Valentina Calabrese (Gavirate), Giada Colombo (Tritium), ITA 2 Silvia Torsellini (Gavirate), Gaia Marzari (Lario)

Due senza: ITA 1 Claudia Wurzel (Lario), Sara Bertolasi (Lario), ITA 2 Silvia Martin (Gavirate), Martina Valtorta (Sisport Fiat), ITA 3 Serena Lo Bue (Canottieri Palermo), Giorgia Lo Bue (Canottieri Palermo), ITA 4 Beatrice Arcangiolini (Firenze), Sara Magnaghi (Moltrasio)

Quattro di coppia: ITA 1 Alessandra Patelli (Sile), Gaia Palma (Sisport Fiat), Laura Schiavone (Irno), Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), ITA 2 Benedetta Bellio (Murcarolo), Claudia Fascoli (CUS Pavia), Veronica Paccagnella (Canottieri Sampierdarenesi), Alina Carmen Ormenisan (Idroscalo), ITA 3 Elisa Scapolo (Gavirate), Denise Fasolato (Canottieri Padova), Sabrina Noseda (Lario), Angelica Favaro (Canottieri Padova), ITA 4 Carmela Pappalardo (Irno), Silvia De Matteis (Tirrenia Todaro), Ludovica Lucidi (Tevere Remo), Valentina Rodini (Bissolati)

PESI LEGGERI MASCHILE

Singolo: ITA 1 Franco Sancassani (Marina Militare) 

Doppio: ITA 1 Lorenzo Bertini (Fiamme Oro), Elia Luini (Aniene); ITA 2 Leonardo Boccuni (Elpis), Marcello Miani (Forestale), ITA 3 Claudio Provenzano (Telimar Palermo), Alessandro Di Liberti (Telimar Palermo), ITA 4 Alin Zaharia (Caprera), Edoardo Margheri (Baldesio), ITA 5 Davide Babboni (Marina Militare), Andrea Michieletti (Gavirate)

Due senza: ITA 1 Luca De Maria (Fiamme Oro), Armando Dell’Aquila (Fiamme Oro), ITA 2 Luigi Scala (Marina Militare), Pietro Ruta (Marina Militare), ITA 3 Stefano Basalini (Forestale), Giorgio Tuccinardi (Forestale),

Quattro senza: ITA 1 Daniele Danesin (Forestale), Bruno Mascarenhas (Canottieri Roma), Andrea Caianiello (Fiamme Oro), Martino Goretti (Fiamme Oro), ITA 2 Jiri Vlcek (Fiamme Oro), Livio La Padula (Fiamme Oro), Davide Riccardi (Fiamme Oro), Catello Amarante (Fiamme Gialle), ITA 3 Francesco Schisano (Stabia), Catello Amarante II (Marina Militare), Marcello Nicoletti (Moto Guzzi), Matteo Pinca (Moto Guzzi)

PESI LEGGERI FEMMINILE

Singolo: ITA 1 Giulia Pollini (Cernobbio)

Doppio: ITA 1 Eleonora Trivella (Lazio), Erika Bello (Lazio), ITA 2 Denise Zacco (Murcarolo), Deborah Battagin (Monate)

JUNIOR MASCHILE

Doppio: ITA 1 Luca Rambaldi (Canottieri Ravenna), Marco Ferracci (Lavoratori Terni), ITA 2 Davide Mumolo (Elpis Genova), Francesco Pegoraro (Sisport Fiat)

Due senza: ITA 1 Matteo Lodo (Fiamme Gialle), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle), ITA 2 Pietro Zileri (Canottieri Firenze), Bernardo Nannini (Canottieri Firenze), ITA 3 Stefano Oppo (CN Oristano), Mario Cuomo (Irno), ITA 4 Guglielmo Carcano (Moltrasio), Leone Maria Barbaro (Tirrenia Todaro)

JUNIOR FEMMINILE

Singolo: ITA 1 Valentina Rodini (Bissolati), ITA 2 Carmela Pappalardo (Irno)

Doppio: ITA 1 Alessia Del Panta (Aniene), Ludovica Serafini (Aniene), ITA 2 Cecilia Bellati (Canottieri Padova), Elena Coletti (Lavoratori Terni), ITA 3 Silvia De Matteis (Tirrenia Todaro), Ludovica Lucidi (Tevere Remo), ITA 4 Chiara Ondoli (De Bastiani Angera), Sandra Celoni (Cavallini)

Prossime Regate

  • Casale Monferrato - 20/01/2019
    Campionato Piemonte Indoor Rowing
    RISULTATI GARE
  • Olbia - 20/01/2019
    Regata Regionale Fondo Remiamo in Gallura
  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.