News

Due argenti per la Sicilia ai Campionati Under 23

lunedì 2 Luglio 2018

Due argenti per la Sicilia ai Campionati Under 23


CATANIA, 02 luglio 2018 – Due argenti, due quarti posti e qualche discreto piazzamento. La Sicilia brilla – ma non troppo – ai Campionati italiani Ragazzi e Under 23 che si sono chiusi domenica a Corgeno, sul lago di Comabbio (Varese). Le due medaglie arrivano dal singolo Pesi leggeri di Giulia Mignemi e dal quattro di coppia Pl del Peloro, con Giovanni Ficarra, Sebastiano Galoforo, Massimo Giacobbe e Alessandro Brizi. Due allori dal peso specifico diverso.

Sì, perché Giulia Mignemi (Aetna) ha conquistato il podio in una finale e in una specialità difficilissime, a sei secondi dalla fortissima Clara Guerra: l’atleta catanese si è tenuta dietro la ben più esperta e titolata Paola Piazzolla, terza con appena quattro decimi di distacco. Un risultato che riscatta pienamente la défaillance di due settimane fa al Campionato Assoluto, durante il quale la Mignemi si è dovuta accontentare del sesto posto a causa di un problema tecnico avuto nelle fasi iniziali della gara. Questo argento rilancia la catanese in vista del raduno premondiale appena cominciato a Piediluco.

L’altro argento è firmato dal Peloro, club messinese ormai abituato a podi nazionali e internazionali, e che arriva dopo l’altro argento vinto agli Assoluti dallo stesso equipaggio. Ficarra, Galoforo, Brizi e Giacobbe hanno portato a casa un buon secondo posto, vinto dopo un finale al cardiopalmo col Cus Pavia, terzo con appena un secondo di distacco. Gara a sé per il Rowing club genovese, primo al traguardo con dieci secondi di distacco. La medaglia vinta dai quattro cavalieri delle acque messinesi addolcisce il quinto posto di Ficarra e Galoforo nel doppio Under 23 Pesi leggeri, dove i due campioni del mondo hanno rischiato di farsi passare dal meno blasonato doppio della Canottieri Palermo formato Federico Amato e Angelo D’Amico, che hanno sfiorato il colpaccio: solo 30 centesimi il distacco tra i due equipaggi.

Capitolo quarti posti. Nel doppio Under 23 pesi leggeri femminile, bronzo sfiorato per appena 9 decimi per la coppia della Canottieri Palermo formata da Viviana Lacagnina e Marta Naselli: gara difficile per loro, che non sono riuscite a farsi valere sul Caprera. Di altro livello i primi due equipaggi, al traguardo con distacchi netti.

Medaglia di legno e un velo di delusione per il due con del Telimar con a bordo i due azzurri Emanuele Gaetani Liseo e Mirko Cardella: partiti col favore di pronostici – almeno per salire sul podio – sono arrivati a cinque secondi dal terzo. Nel due senza Ragazzi, Gabriele Giummo e Daniele Correnti sono ottavi in 7.33”98. Buona gara, ma ancora troppo lontano il podio: ben 28 secondi.  Delusione per il quattro di coppia Ragazzi della Canottieri Palermo, arrivato a Corgeno col favore dei pronostici e rimasto fuori dalla finale per 1”15. Luca Francaviglia, Francesco Lo Bue, Francesco La Vecchia e Walter Sciara – oro al primo Meeting e quinti al secondo, ma vicinissimi al podio – hanno pagato un po’ d’inesperienza. Poco male, il futuro è ancora tutto da scrivere.

Nella foto: Giulia Mignemi durante la premiazione.

Stefano Lo Cicero Vaina
Addetto stampa Fic Sicilia

Speciale Campionati Italiani Ragazzi ed Under23 – Corgeno

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL