News

Zemolin, la prima volta di Luca

giovedì 6 Aprile 2017

Zemolin, la prima volta di Luca


TRIESTE, 06 aprile 2017 – Se il sogno di ogni atleta è la maglia azzurra, oggi Luca Zemolin, canottiere nato e cresciuto alla Canoa San Giorgio di Nogaro, può dire realizzato il suo, con la convocazione ufficiale giunta in queste ultime ore dal CT della nazionale juniores Valter Molea, alla XXXI edizione del Memorial d’Aloja che da venerdì a domenica si gareggerà sul lago umbro di Piediluco (TR).


Una passione nata da giovanissimo sulle rive dell’Ausa Corno, sotto la guida tecnica del coach degli arancione di via Famula, Massimiliano “Dot” Candotti, che vedeva da subito in Luca un possibile talento del remo, che nelle categorie under 14 non aveva rivali, e che in quella successiva, la categoria ragazzi, raccoglieva come miglior risultati un 6° posto nel 2015 in doppio ed un 5° nel 4 di coppia nel 2016 ai Campionati Italiani, ad una manciata di secondi dal podio. Piazzamenti che stavano stretti a Zemolin, che decideva di tentare il test di ammissione al College Nazionale che la Federcanottaggio organizza e gestisce a Piediluco, sede anche del Centro di Preparazione Olimpica.


Un’esperienza formativa per il ragazzo friulano di San Giorgio, che ammesso al College, inizia da ottobre una nuova vita scolastica e sportiva, quest’ultima sotto la guida esperta di Agostino Abbagnale, 3 volte oro olimpico (Seoul 1988: oro nel 4 di coppia; Atlanta 1996: oro nel 2 di coppia; Sydney 2000: oro nel 4 di coppia), il terzo fratellone della dinastia più famosa in Italia e nel mondo nel canottaggio.


Il resto è storia recente, con il primo importante successo, domenica scorsa al I Meeting Nazionale a Piediluco, dove, in una delle specialità selettive più affollate, il doppio juniores, Luca Zemolin e Nunzio Di Colandrea, partenopeo dell’Ilva Bagnoli, e compagno di College, passavano per primi il traguardo, precedendo i ternani del Circolo Lavoratori di 2”24 ed i genovesi dell’Elpis di 7”73. Un esordio di buon spessore agonistico, che confermava Zemolin e Di Colandrea in squadra nazionale al Meeting D’Aloja, che sarà valutativo per i successivi raduni nazionali e gli Europei a maggio a Krefeld in Germania ed i Mondiali di Trakai in Lituania ad agosto.

Maurizio Ustolin
Ufficio Stampa FIC FVG

Speciale 31° Memorial Paolo d’Aloja

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL