News

La ventiseiesima edizione del SilverSkiff si avvicina, a Torino sabato 11 e domenica 12 novembre

venerdì 27 Ottobre 2017

La ventiseiesima edizione del SilverSkiff si avvicina, a Torino sabato 11 e domenica 12 novembre


TORINO, 27 ottobre 2017
– Una straordinaria invasione di barche singole sul tratto cittadino del fiume di Torino. Sulle sponde del Po, dall’elegante circolo remiero, il più antico d’Italia, la Reale Società Canottieri Cerea si incontreranno oltre 500 partecipanti, e circa duecento ragazzi, per un appuntamento remiero internazionale tra in più ambiti nel mondo.
Campionissimi e semplici appassionati master che si sfidano in undici chilometri di regata, contro gli altri e contro la propria resistenza. Dagli Stati Uniti, dall’Inghilterra, Germania, Francia, Egitto, Australia, gli iscritti sono di 21 paesi diversi del mondo, e anche quest’anno ci saranno i super vincitori delle precedenti edizioni, i campioni olimpici del doppio maschile i fratelli Martin e Valent Sinkovic. Ma non sarà una vittoria scontata, torna infatti dopo solo un anno di assenza dal fiume torinese, il campione neozelandese Mahe Drysdale, anche lui già detentore dell’ambito primo posto SilverSkiff.


KINDERSKIFF

La SilverSkiff si declina anche per i bambini e ragazzi, gli undici chilometri diventano quattro il sabato mattina, a partire dalle nove, e 1000 metri per i più piccoli e i campioni del pararowing (4 km). Una gara anche occasione di gioco e allegria, con una divertente premiazione negli anni caratterizzata da domande ai ragazzi sul canottaggio – a cura di Luca Broggini, speaker del SilverSkiff – e lanci di piccoli premi e autografi di campioni. Il KinderSkiff si svolge in collaborazione con Kinder Più Sport, dove lo sport diventa coinvolgimento per tutti i ragazzi, gioco e divertimento.

I CAMPIONISSIMI

Una straordinaria due giorni dedicata agli appassionati di canottaggio e al canottaggio che anche quest’anno riserva molte novità. Con la collaborazione del partner Filippi, alla regata parteciperanno – oltre ai fratelli Sinkovic e Mahe Drysdale – anche altri super campioni. Lo skiffista svizzero Michael Schmid, ai Mondiali di Sarazota quarto in singolo pesi leggeri, la canottiera olandese Elisabet Beeres, oro nel 4 senza ai mondiali Under 23, gli atleti tedeschi Anton Finger, Moritz Wolff, Alexander Finger, Anja Noske e Katrin Morbe.
E super ospiti per questa edizione grazie allo sponsor Di – Bi, le ragazze tutte d’oro Paola Piazzolla, Asja Maregotto, Giovanna Schettino e Federica Cesarini. Le canottiere oro nel quattro di coppia pesi leggeri al mondiale assoluto di Sarasota, saranno protagoniste del SilverSkiff 2017 e firmeranno magliette Silver e cartoline.

#INSTAX4SILVERSKIFF

La ventiseiesima edizione del SilverSkiff ferma gli attimi, così importanti nel canottaggio. Con la nuova collaborazione con Instax e Fujifilm Italia da venerdì 27 fino ai giorni della regata sui Social Facebook e Instagram del SilverSkiff saranno pubblicate delle foto “instax” che racconteranno il percorso di gara, grazie anche alla collaborazione del campione Leonardo Radice Karoschitz, “#instaxmodello” per l’occasione.
E le macchine Instax saranno anche uno straordinario premio per alcuni partecipanti sia del SilverSkiff, sia del KinderSkiff, saranno assegnate al circolo con più campioni e una consolazione per gli ultimi arrivati. Inoltre nelle due giornate remiere, sorrisi e attimi saranno fotografati da una giovane canottiera della Cerea e gli scatti regalati a chi vorrà fermare in un’immagine il SilverSkiff2017.
Sui social l’hashtag protagonista sarà #instax4silverskiff oltre a quelli già utilizzati da atleti e Federazione Italiana Canottaggio (@canottaggio1888) in collaborazione con Instax e Fujifilm Italia: #instax4talent, #rowingwithinstax.


LOCANDINE IN MOSTRA

Dagli scatti alle pellicole, dove l’attimo diventa film, e Storia.
Grazie alla preziosa collaborazione di Lorenzo Ventavoli, socio Cerea, proprietario di alcuni cinema torinesi, alla Canottieri Cerea si esporranno le locandine – originali -di alcuni film con protagonista il fiume. La mostra intitolata “Il fiume ha sempre ragione”, curata da Lorenzo Ventavoli, Leonardo Stefanelli e Giorgia Garberoglio, sarà inoltre visitabile già una settimana prima della regata e per quella successive.
Da “Pocahontas” a “Frantz”, da “Sally” a “Assassinio sul Nilo”, il fiume si declina in film e locandine.
E poichè il SilverSkiff è anche merito della collaborazione tra tutti i circoli remieri di Torino, alcune locandine saranno esposte in tutte le altre società. Inoltre ai premiati di ogni categoria sarà regalata una locandina originale di film proiettati al Cinema Romano di Torino in questi ultimi anni.

ALTRE NOVITA’

Anche quest’anno il partner Against durante la premiazione regalerà un paio di calzature (scarpe da canottaggio progettata da atleti per atleri, che combina conoscenza del canottaggio alla calzatura sportive e fatta a manoda artigiani italiani) al primo assoluto di ogni categoria e altre nove paia a estrazione tra le società. Si confermano le partnership con il Caffè Vergnano, Di- Bi che saranno presenti in entrambe le giornate, assieme ovviamente anche allo sponsor Filippi Boats.
E per alcuni ospiti e campioni sarà previsto un giro turistico per la città di Torino a bordo di un’automobile storica, iniziativa a cura dell’Associazione Auto e Moto Storiche Pilonetto.


DOPO TANTE NOVITA’, LA STORIA DEL SILVERSKIFF

La Silver Skiff, gara unica nel suo genere in Italia, è nata nel 1992 quando il socio Cerea Vittorio Soave, libraio antiquario e appassionato praticante di canottaggio fin dagli anni ’50, lanciò la sfida ai singolisti della Cerea e delle altre società torinesi sul percorso Cerea-Isolotto di Moncalieri-Cerea, per un totale di 11 km.
La gara vide la partecipazione di una decina di persone, destinate a salire ad una quindicina nel successivo 1993.
Nel 1994 la gara entrò a far parte del calendario regionale della Federazione Italiana di Canottaggio, come gara riservata agli atleti master e nel 1996 venne aperta agli atleti senior A (dai 19 anni in poi) ed agli juniores (17-18 anni): i partecipanti salirono a 58.
Nel 1997 la gara entrò a far parte del calendario nazionale della Federazione Italiana di Canottaggio ed i partecipanti delle varie categorie salirono a 69.
Da allora la regata è cresciuta di anno in anno come numero di partecipanti, diventando una gara internazionale con atleti provenienti da ogni parte del modo.
Nel 2002 il Trofeo SilverSkiff è entrato a far parte del Calendario Internazionale della FISA (Fédération Internationale des Sports d’Aviron), ricevendo così l’ufficiale consacrazione di Regata Internazionale; si noti che in tale calendario figurano solo altre due gare italiane.
Negli anni la partecipazione è cresciuta in modo esponenziale, passando dai 13 iscritti della prima edizione agli oltre 500 delle ultime edizioni
Da allora è cresciuta anche la partecipazione dei grandi campioni nazionali ed internazionali: in questi anni hanno solcato le acque del Po i nostri Luini, Bertini, Sartori, Galtarossa, Bascelli, i tedeschi Willms e Volkert, l’argento in skiff delle Olimpiadi di Atene, Tufte , la plurimedagliata mondiale ed olimpica Ekaterina Karsten,
Il 2006 è stato l’anno della consacrazione internazionale del Silver Skiff. In quell’anno partecipò per la prima volta il neozelandese Mahe Drysdale, fresco campione mondiale in singolo, che si confermerà anche negli anni successivi al vertice di questa specialità arrivando a vincere la medaglia d’oro alle olimpiadi di Londra nel 2012.
Curioso è l’episodio legato alla sua prima partecipazione: allora le iscrizioni avvenivano ancora a mezzo fax e circa un mese prima della regata arrivò in segreteria una comunicazione con la quale il campione neozelandese chiedeva di essere iscritto. In Cerea tutti pensarono si trattasse di uno scherzo, non credendo che un neo campione del mondo di specialità potesse di sua spontanea iniziativa chiedere di partecipare alla nostra regata. Invece, una volta contattato telefonicamente, Drysdale confermò la sua intenzione di partecipare avendo sentito raccontare sui campi di regata internazionali di questa bellissima regata.
Mahe è diventato, poi, un grande affezionato della regata, tornando altre 5 volte per altrettante vittorie, aggiudicandosi così anche il trofeo Silver Skiff, splendida riproduzione artigianale in legno e argento di un singolo. Suo è anche il record del percorso.
Anche in ambito femminile si sono succedute alla vittoria molte campionesse olimpiche e mondaili. Oltre che dalla Karsten, che si è aggiudicata anche il Trofeo SilverSkiff dopo la terza vittoria, la gara femminile è stata vinta dalla ceca Knapkova, oro mondiale nel 2013, dalla neozelandese Emma Twigg, campionessa olimpica e mondiale in carica; negli ultimi due anni si è aggiudicata la regata l’atleta della nazionale tedesca Lena Muller.

Nel 2007 il Cantiere Filippi Lido diviene sponsor tecnico della manifestazione e da allora porta a Torino una quarantina di imbarcazioni di primo livello, mettendole a disposizione per gli iscritti provenienti da paesi lontani.
Ma quali sono le ragioni del successo di questa regata, cresciuta negli anni e diventata la miglior regata di fondo per singoli in Europa e dal mondo? La fortuna di tale regata deriva dall’accoglienza e dall’organizzazione garantita da oltre 100 soci della Reale Società Canottieri Cerea impegnati nei tanti servizi nei giorni di gara, soci-volontari che contribuiscono alla riuscita di questa manifestazione e che ogni anno mettono si mettono a disposizione del comitato organizzatore per svolgere in modo attento e appassionato i compiti loro assegnati.
Molto importante è anche la collaborazione delle altre società remiere torinesi, che aprono le porte delle loro sedi per ospitare i partecipanti e mettono a disposizione i loro motoscafi per garantire la sicurezza lungo il percorso.
Non va dimenticato il patrocinio della Città di Torino e la preziosa collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio.
Lo sforzo tecnologico teso ad ammodernare le attuali condizioni del canottaggio ha avuto grande spinta dall’accordo raggiunto con l’Università di Torino –Dipartimento di Informatica- che ha messo a punto un eccellente sistema di cronometraggio in grado di fornire in tempo reale la classifica provvisoria, di monitorare il battito cardiaco, il numero di colpi in acqua, la velocità e la spinta dei favoriti, illustrando questi dati sugli schermi posizionati in Cerea o in diretta dal sito della manifestazione.
Un gioco di squadra, e pronti ad accogliere l’edizione 2017 del SilverSkiff.

Speciale XXVI Silverskiff e Kinderskiff – 3^ Para Rowing Silverskiff – Torino

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL