News

A Plovdiv il NF Meeting sulle proposte di modifica al regolamento FISA

domenica 23 Luglio 2017

A Plovdiv il NF Meeting sulle proposte di modifica al regolamento FISA


PLOVDIV, 23 luglio 2017 – Ieri, nella pausa tra semifinali e finali dei Mondiali Under 23, nella sala conferenze del complesso remiero di Plovdiv, in Bulgaria, si è tenuto il National Federations Meeting, condotto dal presidente della FISA Jean-Christophe Rolland e dal direttore esecutivo Matt Smith, e al quale hanno preso parte, per la Federazione Italiana Canottaggio, il presidente Giuseppe Abbagnale e il consigliere Antonio Giuntini. Nel corso dell’incontro con i rappresentanti delle Federazioni Nazionali affiliate, i vertici della FISA hanno aggiornato i Delegati relativamente alle proposte di modifiche in discussione dello statuto e dei regolamenti della Federazione remiera internazionale, già trattate agli Europei Assoluti di Racice (Repubblica Ceca) e sul quale ci sarà un nuovo aggiornamento tra due settimane a Trakai (Lituania), dove si svolgeranno i Mondiali Junior.

Punto di partenza della discussione sono state nuovamente le quattro voci al centro del dibattito con le Federazioni: Rule 36 (programma gare dei Campionati Mondiali), il sistema di qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, il futuro delle categorie Pesi Leggeri e Para-rowing. La FISA ha rimarcato i principi che giocheranno un ruolo centrale nelle decisioni che saranno prese: avere minimo sette equipaggi iscritti per ogni specialità così da garantire lo svolgimento di almeno due gare; parità numerica tra i sessi così come richiesto dal CIO per gli sport olimpici; attrattività delle gare attraverso la realizzazione di un programma iridato che porti ad assegnare medaglie in più giorni possibili, così da poter attirare maggiormente la presenza dei media; inclusione, ovvero fare in modo che la competitività per il maggior numero di Nazioni possibile sia garantita.


Al termine dell’esposizione di Dirigenti FISA hanno illustrato alcune opzioni di modifiche alle specialità di tutti i Mondiali di categoria, le quali valutano la cancellazione di alcune specialità maschili in favore di quelle femminili, sempre per favorire la parità tra i sessi e il sempre più crescente sviluppo del canottaggio rosa. Tali modifiche trovano spunto nella decisione relativa alle specialità in gara ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, dove entra il quattro senza femminile, al posto del quattro senza Pesi Leggeri, una mossa che porterà il canottaggio al mantenimento delle 14 specialità ed alla parità tra atleti maschi e femmine, che saranno 263 ciascuno per un totale di 526 atleti in gara.


Trattata anche la Natural Death Rule, ovvero la norma che prevede la cancellazione dal programma iridato per quelle specialità che per tre anni di fila non hanno raggiunto la quota di almeno sette equipaggi in gara. A riguardo, la FISA ha specificato che ogni specialità cancellata dal programma iridato potrà sempre essere reintrodotta al Congresso Straordinario successivo. Su tutti questi argomenti, la FISA attende le opinioni delle singole Federazioni che dovranno pervenire entro il prossimo 2 agosto secondo le modalità che saranno indicate, per poi tornare sui singoli temi nel prossimo NF Meeting di Trakai, altro appuntamento sulla strada del Congresso Ordinario previsto per il 2 ottobre prossimo a Sarasota (Stati Uniti d’America).

2017 World Rowing Review Project
Speciale World Rowing Under23 Championships – Plovdiv

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL