News

La canadese Deborah LeFrank: Lago Maggiore un anno dopo. Felice  di tornarci per il mio primo World Rowing Tour””

martedì 11 Agosto 2015

La canadese Deborah LeFrank: Lago Maggiore un anno dopo. Felice  di tornarci per il mio primo World Rowing Tour””

LUINO, 11 agosto 2015 – Il FISA World Rowing Tour, nelle acque del Lago Maggiore dal 12 al 20 settembre, cattura l’attenzione anche di una vogatrice canadese. Si chiama Deborah LeFrank e quella italiana sarà la sua prima esperienza nell’ambito di questa manifestazione promossa dalla FISA per legare sport, natura e cultura. Lavora nella Comunicazione, grafica e giornalista per la compagnia “Visual Life Stories”, e rema dal 2003. “Ho iniziato l’attività nel 2003, ispirata dai canottieri che vedevo in azione nel lago vicino a dove vivo. Mi sono innamorata subito del Canottaggio, al punto tale che non ho problemi ad alzarmi presto la mattina per remare in vari giorni della settimana”. Grazie a questa disciplina, Deborah ha la possibilità di viaggiare. “Ho remato l’anno scorso già sui laghi Ceresio, Como e Maggiore. Ho partecipato, nel 2012, alla Head of the Charles”. Il Victoria Rowing Club. “E’ un club molto prestigioso, è la casa per la Nazionale maschile di Canottaggio”. Il Lago Maggiore Rowing Tour. “E’ vero che ho già trascorso splendidi momenti nella passata stagione ma qui volevo fortemente tornare. E’ il primo FISA Tour e spero che non sia l’ultimo ora che ho scoperto che si ripete annualmente in tutto il mondo”. Prima di salire in barca, a settembre, Deborah LeFrank passerà qualche giorno lungo le rive del lago. Un po’ di riposo e soprattutto ambientamento prima di affrontare i 180 km previsti dal programma. “Le barche costiere sono stabili, pesanti e abbastanza confortevoli. Lo scenario è mozzafiato, il Lago Maggiore è davvero incantevole. Ho __colto al volo la possibilità di tornare quando ho sentito parlare di questo tour. Sono entusiasta per la chance di incontrare vogatori provenienti da tutto mondo e per condividere storie di avventure a remi. Sono poi sicura che avrò una lunga lista di altri luoghi da visitare, nel 2014 ho trascorso due notti sull’isola dei Pescatori”. La LeFrank parla anche delle sue abitudini. “Generalmente 4 volte alla settimana, aggiungendo sempre un po’ di chilometri tra una seduta e l’altra. La scorsa settimana ne ho totalizzati 70. Personalmente, sono soddisfatta della mia forma fisica. Mi tengo in allenamento anche passeggiando oppure andando in bicicletta”. E il suo amore per l’Italia sconfina anche “nel Pro Secco, nel cibo italiano. Amo viaggiare e raccontare quando vedo sul mio giornale attraverso le parole e soprattutto le fotografie. Non vedo l’ora di essere da voi”.

Il Lago Maggiore Rowing Tour, curato dalla Canottieri Luino con la collaborazione dei club remieri italo-svizzeri del Verbano, Arolo, Pallanza e Locarno, dei partner di supporto Cerro, Ispra, Caldè, Angera e Cannero e il sostegno organizzativo di due circoli canoistici (Circolo Sestese Canoa e Kayak e Canottieri Lesa) e velici (Unione Velica Maccagno e Associazione Velica Alto Verbano Luino), gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Regio Insubrica e Comunità Montana Valli del Verbano. Partner istituzionali di riferimento che stanno operando in stretta sinergia con il Comitato Organizzatore sono la Provincia di Varese e i Comuni di Maccagno e Luino.


Nella foto, Deborah LeFrank (in primo piano) in azione nel 2014 nelle acque del Lago Maggiore vicino ad Ascona

 
Ufficio Stampa Canottieri Luino

 

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL