News

Prima regata regionale d’Aloja: 22 medaglie per Varese

lunedì 31 Marzo 2014

Prima regata regionale d’Aloja: 22 medaglie per Varese

VARESE, 31 marzo 2014 – Si è disputata ieri, seconda domenica di primavera, sotto un sole splendente, la prima regata regionale d’Aloja a Monate. In acqua i giovanissimi della squadra allievi e cadetti e la categoria master. La Canottieri Varese si è presentata all’appuntamento, schierando una “ciurma” mastodontica formata da ben quarantasei equipaggi. Oltre alla quantità non è mancata la qualità; sono infatti ben ventidue le medaglie conquistate nel corso della giornata: sette ori, nove argenti e sei bronzi.

Ad aprire la mattinata di gare è stato Alessio Bertollo in singolo 7,20 categoria Cadetti, che conquista la prima medaglia della giornata: un meritatissimo bronzo. A seguire, Niccolò Parrino, nella assai competitiva specialità del singolo cadetti termina per primo la regata, vincendo la medaglia del metallo più prezioso. A concludere lo spazio della giornata dedicato alla categoria cadetti sono Matteo Giudici e Marco Gaglione in doppio, vincitori della medaglia d’argento.

Dai Cadetti si passa ai Master. Il primo a gareggiare è il campione del mondo in carica Andrea Prina che arriva questa volta secondo dietro alla Canottieri Corgeno e davanti al compagno di squadra Fabio Maltecca, vincitore della medaglia di bronzo. Il primo oro della categoria master arriva invece dal doppio di Francesco Rando e Eric Panzi che, con una bellissima gara arrivano primi al traguardo davanti a Canottieri Monate e Milano.

E’ poi il turno degli Allievi C. Sono medaglia d’oro Willem Orlandini, Stefano Ballerio, Tommaso Trognacara e Simone Chinellato in quattro di coppia, non contenti dell’argento conquistato settimana scorsa a Candia, riescono addirittura a migliorare la propria prestazione. A seguire ancora oro nella specialità del doppio, artefici dell’impresa sono Vittorio Spreafico e Nicolas Maroni. Anche il settore in rosa non delude: prima Zoe Bonafè e Giorgia Santalucia in doppio conquistano la medaglia d’argento e poi Alessandra Mai in singolo 7,20 il bronzo.
Dopo la pausa pranzo scendono in acqua i giovanissimi Allievi B. La prima medaglia del pomeriggio di regate va a Alice Codato, argento in singolo 7,20. Stesso risultato nella stessa categoria da parte di Giulia Bertollo; è invece medaglia di bronzo, sempre nella specialità del singolo 7,20, Stefano Giudici. Per quanto riguarda le barche lunghe, doppia medaglia d’argento da parte dei due quattro di coppia schierati: si inizia con l’equipaggio formato da Matteo Parenzan, Riccardo Macchi, Alessandro Crugnola e Thomas Maroni e a seguire quello di Giorgio Caretti, Davide Cascone, Massimiliano Coppa e Enea Molinari. Ultimi Allievi B a gareggiare sono Luca Realini e Tommaso Chinellato che , in doppio, conquistano la medaglia di bronzo.

Dopo gli Allievi B si schierano in acqua le ammiraglie dell’otto. E’ nuovamente medaglia d’oro l’immancabile equipaggio master della Canottieri Varese. A bordo, ancora una volta, i nomi di Paolo Caprioli, Andrea Prina, Piero Sessa, Giorgio Ponti, Fabrizio Galetta, Francesco Rando, Andrea Tamborini, Ivan Corti (Idroscalo) e Maurizio Gallizioli (Can. Sebino) al timone. A seguire ancora otto e ancora medaglia d’oro, questa volta con i più giovani cadetti, artefici dell’impresa sono Mario Bisaccia, Igor Pagani, Niccolò Parrino, Tommaso Trognacara, Matteo Giudici, Alessio Bertollo, Andrea Cerri, Marco Gaglione e Riccardo Zoppini al timone.
Per concludere l’intensa giornata di gare scendono in acqua gli equipaggi misti della categoria master. Medaglia di bronzo a Cristina Cadario e Massimo Patea. A seguire è oro la famiglia D’Alba: Pasquale e Teresa, padre e figlia, in acqua assieme seguiti da un altro equipaggio varesino composto da Andrea Trezzi e Laura Stocco. L’ultima medaglia della giornata arriva da Nicoletta Gnocchi e Fabrizio Galetta, assieme conquistano la medaglia d’argento.

Grandi prestazioni e grande divertimento per la prima tappa della Coppa d’Aloja. Entusiasta il direttore sportivo Luca Broggini: “A Monate abbiamo visto una vera tribù. La nostra squadra allievi e cadetti si conferma un vero motore societario, per qualità e spirito di squadra. Bravi tutti, l’obiettivo del settore è il divertimento e lo abbiamo centrato”.


Enrico Pagano
Ufficio Stampa Canottieri Varese

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL