News

Babboni, Salani e Vannucci portano la Toscana ai Mondiali Universitari

giovedì 4 Settembre 2014

Babboni, Salani e Vannucci portano la Toscana ai Mondiali Universitari

FIRENZE, 04 settembre 2014 – Prossimo appuntamento internazionale per il canottaggio azzurro saranno i Mondiali Universitari, evento che quest’anno si svolgerà nel nuovissimo impianto di Gravelines, profondo nord della Francia. Una manifestazione alla quale l’Italia remiera tiene molto, considerata anche la grande tradizione di risultati, e per la quale anche stavolta si affida in parte ai toscani.

Dalla Toscana infatti alla volta di Gravelines partiranno in tre, due maschi e una femmina, agli ordini del Commissario Tecnico del settore Universitario, Paolo Di Nardo, e dei suoi collaboratori. I tre toscani in questione sono Davide Babboni, Elia Salani e Irene Vannucci.

Babboni, viareggino che dopo i trascorsi nella società di casa è ora parte della Marina Militare di Sabaudia, è al terzo Mondiale Universitario, dove ha una grande tradizione essendosi infatti laureato campione mondiale nel 2010 sul doppio Pesi Leggeri e nel 2012 sul due senza.

Salani, limitese oggi al Saturnia dopo un glorioso passato al CUS Pavia, è all’esordio ma conosce bene la maglia azzurra avendola vestita sia da Junior che da Under 23.

Vannucci, livornese, nata e cresciuta prima alla Livornesi e successivamente al Tomei per poi tesserarsi per il Sisport FIAT di Torino, celebre circolo che da poche settimane ha chiuso le attività legate al canottaggio costringendo Irene, come tutti i suoi compagni di squadra, a trovarsi un nuovo club, è anch’essa all’esordio iridato universitario dopo l’esperienza in azzurro ai Mondiali Assoluti del 2013 con doppia gara su quattro senza e otto femminile.

La Commissione Tecnica Universitaria non ha ancora ufficializzato le formazioni degli equipaggi, attesi a breve.


Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana –

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL