News

Medaglie pesanti per Saturnia e Timavo ai Campionati Italiani Assoluti

lunedì 30 Settembre 2013

Medaglie pesanti per Saturnia e Timavo ai Campionati Italiani Assoluti

TRIESTE, 30 settembre 2013 – Ustolin e Brezzi d’argento ai Campionati Italiani Assoluti, bronzo a Romano nel singolo ed all’otto del Saturnia. Un Campionato d’Italia Assoluto e Juniores disputato a Sabaudia ha premiato domenica mattina le barche più esperte, lasciando a secco di medaglie junior e donne, due settori sempre prolifici per la Trieste del remo ed in sofferenza durante questa stagione.

Un rientro trionfale quello di Federico Ustolin, dopo un periodo di allenamenti a scartamento ridotto dovuto a problemi fisici e di studio. L’azzurro del Saturnia ha preso per mano un Nicholas Brezzi rientrato anche lui dopo un’annata dedicata ad altre attività sportive, trovando nella specialità più tecnica del canottaggio, il due senza, un rinnovato interesse ed entusiasmo per il canottaggio di alto livello. Domenica mattina a Sabaudia, la barca allenata da Spartaco Barbo, partiva con il ruolo di outsider dopo aver vinto due settimane fa la Coppa Italia di società, dovendosi guardare dall’armo della Polizia medagliato ai mondiali pesi leggeri in Corea e dal Limite sull’Arno azzurri ai mondiali under 23.

“Siamo partiti forte, transitando a metà gara in terza posizione,” racconta Ustolin, “superando i toscani del Limite ed andando poi all’attacco delle Fiamme Oro.” Gli ultimi 500 metri le tre barche erano molto vicine tra di loro, ed il forcing finale faceva avvicinare pericolosamente il Saturnia ai poliziotti in difficoltà che solo grazie alla grande esperienza riuscivano a precedere di soli 1”66 l’armo triestino, terzo il Limite.

Una performance eccellente per Ustolin e Brezzi che rappresentano l’accoppiata rivelazione di questo finale di stagione. Un Matteo Romano (Timavo) in gran spolvero: lo sculler monfalconese nella specialità più affollata, quella del singolo, sale su un podio importante alle spalle degli azzurri Manzoli (Baldesio) e del bronzo mondiale Cardaioli (Padova). Una gara di buon livello tecnico quella dell’atleta di Claudio Cristin che dopo il primo posto in Coppa Italia a Corgeno, ha siglato un risultato che lo riporta tra i migliori singolisti italiani assoluti. Bronzo per l’otto del Saturnia (Mansutti, Ferrarese, Duchich, Tedesco, Brezzi, Ustolin, Forcellini, Parma, timoniere Kiraz), impegnato in una mission impossible contro Fiamme Gialle e Cus Pavia. L’ammiraglia di viale Miramare partiva forte, ma soffriva da subito la differenza tecnica con le altre due formazioni in particolare quella dei finanzieri che andavano a vincere il titolo, ed gli universitari di Pavia, ai triestini una medaglia comunque testimone della volontà del club triestino di presentarsi in gare importanti anche con il prestigio dell’ammiraglia.

Fuori dalla zona medaglia ma piazzamenti più che dignitosi il 4° posto del triestino Martini (Padova) nel doppio e nel 4 di coppia senior e dell’otto junior del Saturnia (Benco, Flego, Gortan, Marfoglia, ferrari, Pertosi, Tassan, Zollia, timoniere Kiraz), il 5° del 4 senza senior di Mansutti, Ferrarese, Duchich, Tedesco (Saturnia), del triestino Miccoli (Fiamme gialle) nel singolo senior e Waiglein, Maltese, Ruggiu, Verrone (Saturnia) nel 4 di coppia junior femminile, il 6° della Denich (Cmm “N. Sauro”) nel singolo senior e del doppio femminile junior di Waiglein e Verrone (Saturnia), , il 7° della Molinaro (Cmm “N. Sauro”) nel singolo junior, del 2 senza di Sabatino e Arreghini (Canoa San Giorgio) ed il 4 di coppia junior maschile della Timavo (Centazzo P., Centazzo S., Cernic, Barducci)

 
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL