News

Tricolori del Mare: le dichiarazioni dei protagonisti

domenica 27 Novembre 2011

Tricolori del Mare: le dichiarazioni dei protagonisti

LAGO PATRIA, 27 novembre 2011

Gioia Sacco (Canottieri Firenze): “Peccato aver gareggiato senza avversarie. In barca con me c’erano giovani atlete con tanta voglia di imparare e per loro questa regata e’ stata comuque un bel riscaldamento in vista delle prove in doppio canoe e canoino“.

Antonio Vicino (Crv Italia): “Siamo molto contenti di aver vinto questa regata nella gig a 4 ragazzi. Siamo partiti forte e poi abbiamo piazzato l’attacco nel momento giusto evitando cosi ogni possibilità di rimonta avversaria“.

Beatrice Arcangiolini (Canottieri Firenze): “Dopo il quattro Yole, è il secondo titolo italiano in questa giornata. Sono successi che io e Sofia dedichiamo ai nostri allenatori che ringraziamo per l’attenzione dedicata giornalmente“.

Laura Schiavone (Irno): “La gara è andata bene, è calato il vento ed è stato un po’ più pesante perché ha reso ancor più faticosa la spinta in acqua. Volevo ringraziare anche il Circolo Remo e Vela Italia per il prestito della barca. E’ bello rivincere nella mia regione dopo il titolo conquistato un anno fa a Salerno e davanti ai miei genitori”.

Federico Duchich (Saturnia Trieste): “Era sicuramente un impegno molto difficile, lo abbiamo onorato al meglio tirando fuori una grande prestazione contro avversari sicuramente molto validi. Bene soprattutto la chiusura“.

Gaia Palma (Sisport Fiat): “Ci siamo sciolte i capelli per Patty (Alessandra Patelli n.d.r.) per questa gara. Il nostro allenamento non prevedeva più’ un mille, comunque ce la siamo cavata ipotecando il successo nei primi 500 metri“.

Silvia Martin
(Sisport Fiat): ” Un saluto al nostro Andrea Messina, in primo luogo, e poi esprimo anche io soddisfazione per questa bella gara“.

Marco Calamaro (Canottieri Napoli): “Dopo un grande pari del Napoli a Bergamo, ci stava anche il successo in acqua. Bello ospitare i Campionati del Mare a Lago Patria, un evidente successo per cui ringrazio Davide Tizzano, il mio nuovo allenatore Franco Borrelli e spero di fare un buon anno visti gli obiettivi molto alti“.

Gaetano Iannuzzi (timoniere Aniene): “E’ stata una bella gara, anche se non c’e’ stata discussione. Mi hanno fatto molto piacere due cose: andare alla premiazione con mia figlia Ludovica e gareggiare nelle acque del Lago Patria in cui sono cresciuto“.

Giuseppe Vicino (CRV Italia): “Il due yole è una barca tosta, bisogna tirare ogni colpo e non mollare mai. Avevamo avversari molto forti contro ed è stata dura batterli,questo è il mio quattordicesimo titolo italiano e ringrazio mia nonna, la mia famiglia ed i miei allenatori Antonio, Danilo e Giovanni nonché il mio consigliere addetto al canottaggio Paolo Cappabianca“.

Roberto Bianco: “L’ultima gara del campionato con il CRV Italia. E’ bello finire cosi, con una bella vittoria. Ora affronterò Peppe come nemico ma rimarrò legato a questa societa’. Avro’ sempre i colori rossoblu nel cuore oltre a quelli biancoazzurri. La gara? Innanzitutto dedico questa vittoria alla mia ragazza , poi dico che non è stata difficile perché siamo stati bravi a imporci sin dal primo colpo“.

Manuel Igneri (Canottieri Pontedera): “Abbiamo preparato bene questa regata insieme a Leonardo e Sergio il doppio. Ci credevamo, dopo aver tanto di vincere il Campionato Under 23 dove ci hanno battuto le Fiamme Gialle. La dedica? A Sergio, perché voleva a tutti i costi questa vittoria“.

Andrea Marcaccini (Canottieri Firenze): “All’inizio non ci speravamo, ma quando ci siamo trovati li davanti non abbiamo smesso mai di crederci. Colpo su colpo, abbiamo risposto all’attacco del Saturnia e realizzato un sogno“.
 
 
 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL