News

Presentata la 6a edizione del Memorial don Angelo Villa

mercoledì 9 Marzo 2011

Presentata la 6a edizione del Memorial don Angelo Villa

ROMA, 09 marzo 2011 – Da ormai 6 anni il Lago d’Orta accoglie i campioni italiani e internazionali del remo, in occasione dell’Italian Sculling Challenge – Memorial don Angelo Villa, la regata di fondo in singolo con partenza simultanea dedicata al padre spirituale del canottaggio italiano, scomparso nel 2004.

L’importante competizione remiera, organizzata dalla Canottieri Lago d’Orta, è andata acquisendo negli anni sempre maggior prestigio e credibilità, prova ne sia il costante aumento dei partecipanti, che nella scorsa edizione hanno toccato la quota record di 272.

Rispetto al 2010 il programma delle gare è rimasto sostanzialmente immutato, con le gare riservate alle categorie giovanili, sulla distanza di 1.000 m in programma nel golfo di Bagnera nella seconda parte della mattinata del 13 marzo: alle 12 il via alla competizione clou.

Non cambia nemmeno lo spettacolare percorso di 6.000 m che dopo aver toccato i comuni di Miasino e Pettenasco circumnaviga l’isolotto di San Giulio, per poi tornare alla partenza di Bagnera.

Gli appuntamenti agonistici del Memorial inizieranno come sempre il sabato con il Meeting Interscolastico di Remoergometro in programma ad Armeno. Sarà mantenuta la formula che abbina ai ragazzi delle scuole un campione e un atleta diversamente abile, e, come già accaduto lo scorso anno, sarà messo in palio un Trofeo alla memoria di Laura Bianchi. Grande novità di quest’anno sarà il Consiglio Federale della Federazione Italiana Canottaggio, che si terrà sabato 12 marzo, alle 13.30, presso il Palazzotto di Orta S. Giulio.

Un evento di tale portata non può che essere organizzato grazie all’intervento di enti come Regione Piemonte, Provincia di Novara, i Comuni coinvolti nei diversi eventi, Unione dei Comuni del Cusio, Consorzio Cusio Turismo e Progetto Pro Sport, Distretto Turistico dei Laghi, Banca Popolare di Novara, e con il supporto di Federazione e CONI; a loro va il ringraziamento degli organizzatori, così come ai tantissimi piccoli sponsor della manifestazione che danno un concreto sostegno alla buona riuscita dell’Italian Sculling Challenge.

 

Memorial don Angelo Villa: tutti gli eventi collaterali
 

Il programma delle manifestazioni collaterali al Memorial don Villa coprirà l’intero weekend: già venerdì 11 marzo, si terrà, alle ore 19.30, presso L’Hotel La Bussola di Orta San Giulio, la cerimonia ufficiale di presentazione dei campioni che parteciperanno alla regata. Confermato, e non poteva essere altrimenti, il Meeting Scolastico a staffetta di Remoergometro, in programma sabato 12 marzo ad Armeno in Piazza della Vittoria.

L’iniziativa, che coinvolgerà come gli anni scorsi i ragazzi delle Scuole Medie Inferiori, è stata voluta dalla Canottieri Lago d’Orta, in collaborazione con Canottieri Pallanza, Ufficio Scolastico Regionale e il Comune di Armeno, con l’obiettivo di creare un momento di promozione del canottaggio a livello interprovinciale. Ad Armeno saranno presenti, a confermare il successo della formula proposta negli ultimi anni, anche atleti diversamente abili, all’insegna di una maggior integrazione e di una sempre più fondamentale condivisione dei veri valori dello sport. La gara di Armeno, come già accaduto lo scorso anno, assegnerà il Trofeo Laura Bianchi, in memoria del giudice arbitro scomparso nel 2009.

Già 12 le squadre accreditate: hanno infatti aderito le scuole di San Maurizio d’Opaglio, Orta San Giulio e Armeno con 2 formazioni; saranno poi presenti le Scuole Medie di Borgomanero,Verbania, Cannero, Gozzano e Casale Corte Cerro.

A conferma del prestigio ormai raggiunto dal Memorial don Angelo Villa, la Federazione Italiana Canottaggio ha inoltre scelto di tenere il proprio Consiglio Federale proprio a Orta, nei giorni del Memorial: l’evento si terrà sabato 12 marzo, presso il Palazzotto di Orta San Giulio, alle ore 13.30.

Il mattino del 13 marzo alle ore 8.00 si terrà invece, presso la Chiesa Parrocchiale di Pettenasco, una Messa in ricordo di Papa Giovanni Paolo II e don Angelo Villa.

 

Memorial don Angelo Villa: i campioni
 

BASALINI STEFANO – 1977
6 Volte Campione del Mondo, campione europeo ’10
4 medaglie ai Campionati del Mondo nel “singolo”
Vincitore del “1st Italian Sculling Challenge”
 

_OP IZTOK – SLOVENIA – 1972
2 volte Campione del Mondo Junior. Campione del
Mondo in “singolo” nel 1995. 3 volte Campione del
Mondo in “doppio”.
Campione Olimpico 2000 nel “due di coppia”
Vincitore 5th “Italian Sculling Challenge”
 

LUINI ELIA – 1979
4 volte Campione del Mondo, argento nel 2010
Argento alle Olimpiadi di Sydney 2000
Quarto posto a Pechino 2008
Vincitore di 2 “Italian Sculling Challenge”
 

GALLO GENNARO – 1984
Campione del Mondo 2009, otto pl
Campione Europeo 2010, otto pl
 

GALTAROSSA ROSSANO – 1972
Campione Olimpico 2000, 4 di coppia
4 titoli mondiali nel “4 di coppia”
1 titolo mondiale Junior
 

GHEZZI LUCA – 1978
Campione del Mondo Junior 1995
2 medaglie di argento ai Campionati del Mondo
 

HOSKING SOPHIE – GB – 1986
Argento ai Mondiali Junior e ai Mondiali U23
2 medaglie ai Mondiali nel “quattro di coppia”.
Bronzo in “doppio” ai Mondiali 2009
Vincitrice di due Italian Sculling Challenge”
 

PISLAR BINE – SLO – 1983
4° ai Mondiali 2006
 

POLYMEROS VASILEIOS – GRE- 1976
Medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004
nella specialità ”doppio pesi leggeri” – Oro ai
Campionati del Mondo del 2005 nel “singolo pesi
leggeri” – Argento alle Olimpiadi di Pechino – Oro
agli Europei 2008
 

RIGON FRANCESCO – 1987
Campione Mondiale Junior 2008 (doppio pl) e 2009
(4 di coppia pl)
 

SANCASSANI ELISABETTA – 1983
1 bronzo ai Campionati del Mondo
Oro ai Giochi del Mediterraneo ‘05 nel “singolo”
Vincitrice del “2nd Italian Sculling Challenge”
 

SANCASSANI FRANCO – 1974
8 titoli mondiali vinti
15 volte campione italiano
 

SCHIAVONE LAURA – 1986
Campionessa Mondiale U23 2005 nel “doppio”
 

TUCCINARDI – GIORGIO – 1985
Campione Mondiale U23 2005
Campione mondiale nel 2006 “otto pl”
 

VLCEK JIRI – 1978
3 Campionati Mondiali “otto pesi leggeri”
Bronzo ai Mondiali 2007 “quattro senza pl”

 

Il saluto del Comitato regionale Piemonte FIC


Caro Presidente Soia e cari amici della società canottieri Lago d’Orta,

purtroppo un impegno imprevisto sul lavoro mi rende oggettivamente impossibile essere presenti alla conferenza stampa prevista per oggi pomeriggio.

Rivolgo a Voi tutti i più sinceri complimenti per l’impegno che avete dedicato alla sesta edizione dell’Italian Sculling Challenge – Memorial Don Angelo Villa che ripeterà, migliorando, i risultati ottenuti nelle passate edizioni.

E’ motivo di orgoglio per il canottaggio Piemontese ospitare, pochi giorni prima dell’inaugurazione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, una manifestazione remiera internazionale, che vedrà la partecipazione di illustri atleti nazionali e internazionali e che, ancora una volta, porterà il suggestivo Lago d’Orta ad essere centro e fulcro del movimento remiero, rimembrando così il suo glorioso passato. Ricordiamo, infatti che il Lago d’Orta è stata la sede ove si tenne, nel 1893, la prima edizione dei Campionati Europei di Canottaggio. Da allora, innumerevoli vogatori hanno solcato le acque del Lago; ma la data che ricordiamo sempre con piacere è il 1962, allorquando il caro Don Angelo Villa fondò la società Canottieri Lago D’Orta, dando vita organizzativa – oltre che anima e spirito – al canottaggio locale, stimolando e creando un immane movimento remiero giovanile e forgiando campioni di livello nazionale, europeo e mondiale.

La passione, l’entusiasmo e l’attività di Don Angelo viene, oggi, egregiamente sviluppata dagli attuali dirigenti, tecnici e soci della Canottieri Lago d’Orta, che proseguono la misson del fondatore, incrementando anno dopo anno le iniziative agonistiche, scolastiche e giovanili.

Il 12 e il 13 marzo potremo assistere ad uno spettacolo davvero esemplare, l’essenza vera del canottaggio. Ancora una volta, nel Meeting Scolastico di Remoergometro / Trofeo Laura Bianchi vedremo uniti grandi campioni, giovani promesse, studenti e atleti diversamente abili; il giorno dopo, domenica 13 marzo, ammireremo atleti giovanissimi e grandi campioni contendersi l’ambito trofeo.

Questa esperienza insegna che il canottaggio, nella coesione dell’equipaggio e della squadra, abbatte le barriere, elimina le differenze e consente a ciascuno – con le proprie peculiarità – di essere parte integrante ed essenziale di un percorso, di un risultato, di una vittoria, indipendentemente dalle diverse età, capacità ed abilità. Allenarsi insieme, gareggiare insieme, vincere – o anche perdere – insieme, condividendo con il compagno e la compagna di squadra le fatiche, le emozioni, gli entusiasmi, le gioie e anche le eventuali momentanee delusioni, costituiscono l’essenza del nostro sport e rappresentano valori educativi essenziali per la crescita sana dei nostri giovani.

Anche per questo, il sostegno concreto delle amministrazioni locali all’Italian Sculling Challenge – Memorial Don Angelo Villa e al Vostro giornaliero lavoro, è essenziale e dimostra come un’amministrazione lungimirante comprende che i contributi per lo sport sono – di fatto – investimenti in politiche sociali, in politiche sanitarie, in politiche della sicurezza, in politiche educative; un giovane che pratica il canottaggio, infatti, avrà meno problemi di salute, non si renderà autore di atti disdicevoli, imparerà a rispettare le norme, capirà che per raggiungere un risultato occorre lavorare, anche con fatica, rispettando i compagni, sarà un buon cittadino.

Complementi, quindi, a tutti Voi, dirigenti, allenatori e atleti, che proseguite l’opera ammirevole del Vostro predecessore Don Angelo, e a tutte le amministrazioni e agli sponsor, che contribuiscono concretamente a questa splendida festa dello sport.

Con sinceri, cordiali e sporti saluti e ringraziamenti.

Torino, 09/03/2011.

 

Il percorso – gli orari

Due i percorsi previsti per il Memorial 2011:

Perc. 1   partenza dal Nuovo Porto Turistico di Orta
San Giulio (località Bagnera), giro di boa in
località Riva Pisola (Pettenasco),
circumnavigazione dell’isola di San Giulio e
ritorno a Bagnera, per un totale di circa
6.000 m.
Riservato ad atleti delle categorie Ragazzi,
Junior, Senior e Master (A, B, C, D, E, F, G,
H), femminile e maschile. Ore 12.00
Perc. 2   partenza da Pettenasco, località Riva Pisola a
Pettenasco, arrivo a Bagnera, per un totale di
1.000 m.
Riservata ad Allievi B e C (imbarcazione 7.20)
e Cadetti, femminile e maschile (singolo
skiff).
Orari gare: 10.00 Allievi B
10.20 Cadetti
10.40 Allievi C

 

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL