News

Trionfo dello Yellow-Team al XX Festival dei Giovani Sesti nel medagliere nazionale con nove ori

domenica 5 Luglio 2009

Trionfo dello Yellow-Team al XX Festival dei Giovani Sesti nel medagliere nazionale con nove ori

VARESE, 06 luglio 2009 Con le note dell’inno di Mameli, l’alza bandiera e l’accensione della fiamma del tripode, si è aperta la XX edizione del Festival dei Giovani, approdata quest’anno a Schiranna sul Lago di Varese e svoltasi dal 3 al 5 luglio scorsi. Oceanica la partecipazione a quella che per tradizione costituisce la più importante manifestazione nazionale remiera giovanile riservata ai vogatori dagli 11 ai 14 anni: quasi 1300 atleti per 122 sodalizi in rappresentanza di tutte le regioni italiane, isole comprese; numeri che testimoniano la ricchezza della base del canottaggio e fanno ben sperare per il futuro dello sport del remo.
Tante le autorità presenti alla suggestiva cerimonia di inaugurazione e particolarmente emozionante l’intervento degli atleti delle squadre Nazionali Senior Maschile e Femminile che hanno espresso il loro augurio a tutti i ragazzi. Tre giorni di intense gare nel corso delle quali la Canottieri Luino ha schierato alla linea di partenza 28 equipaggi con 36 atleti gara, che hanno fatto trionfare i colori societari con ben 19 medaglie, di cui 9 d’oro, 4 d’argento e 6 di bronzo.
Un risultato straordinario, il secondo dopo quello conseguito nell’edizione del 2006 con 22 podi, che ha permesso allo yellow-team di classificarsi al sesto posto nel medagliere nazionale, dopo Canottieri Lario, Canottieri Varese, Marina Militare Sabaudia, Canottieri Timavo Trieste e Pro-Monopoli. Nella categoria Cadetti grandi emozioni per l’oro di Nicolò Ferrari, che riscatta la quinta posizione ottenuta nel Singolo, e quelli di Andrea Perino e Ruggero Gargiulo, dominatori assoluti delle loro rispettive finali nel 7,20. Questi ultimi due nel Doppio, con un’ottima rimonta, hanno conquistato una bella medaglia d’argento. Risultato uguagliato da Davide Venturino nel 7,20, protagonista di un entusiasmante regata nel corso della quale ha sostenuto egregiamente l’attacco dell’agguerrito contendente della Canottieri Sebino. Nella stessa specialità, soddisfazioni anche per Jacopo Arioli che, nonostante una non perfetta condizione fisica, non ha mai desistito dal contrastare gli armi avversari imponendosi per la conquista del terzo posto. Piazzamento ripetuto anche da Daniele Venturino: cimentatosi in una batteria particolarmente impegnativa, si è reso autore di uno spettacolare recupero nelle battute finali, che gli ha consentito di aggiudicarsi una splendida medaglia di bronzo.
Davide, Daniele, Jacopo insieme a Gregory Gaeti, quest’ultimo partecipante in una categoria superiore, nella prova del Quattro di Coppia, hanno regalato forti emozioni ai tanti sostenitori dello yellow-team presenti alla manifestazione con la conquista del terzo posto, in un finale travolgente al photo-finish, reso ancora più difficile dalle pessime condizioni meteorologiche, con l’equipaggio della Canottieri Lago d’Orta. Buone le prove anche per Jacopo Demi e Manuel Alò, nel 7,20 e nel Doppio, ancorché terminate fuori dal podio. Primi al traguardo e medaglia d’oro per gli Allievi C Gregory Gaeti nel 7,20 ed Erika Olita nel Singolo, che hanno dominato le loro rispettive finali, infliggendo netti distacchi agli avversari. Erika si è inoltre aggiudicata una meritatissima medaglia d’argento nel 7,20, al termine di una regata molto combattuta.
Non ha voluto essere da meno Marco Fortunati ottenendo ragguardevoli piazzamenti con un argento ed un bronzo rispettivamente nel 7,20 e nel Singolo. Onori del podio anche per i giovanissimi Allievi B. Splendide medaglie d’oro per Giulio Maccari e Nazariy Ivaskevych nel 7,20 e nel Doppio, al termine di regate che li hanno visti prevalere sugli avversari, a conferma del loro valore. Bellissima medaglia di bronzo per il piccolo Matteo Boccia nel 7,20: la sua caparbietà lo ha portato a ben contrastare gli avversari a difesa del proprio piazzamento.
Risultato confermato poi nel Doppio con Andrea Muraca, dimostrando un’ottima intesa, e che riscatta quest’ultimo del quarto posto ottenuto nel 7,20, in un sostenuto confronto con l’armo delle Fiamme Gialle. Anche coloro che non sono riusciti a salire sul podio hanno disputato ottime prove, mettendo in mostra notevole crescita tecnica e contribuendo in modo determinante al risultato complessivo della squadra. Buone prove e piazzamenti di valore nel 7,20 per un meeting nazionale di questo livello per i giovanissimi Martina Zanini , Michele Ritacca e Martino Natuzzi, questi ultimi due anche nella specialità del Doppio: per tutti loro una valida occasione per porre le basi utili ad ottenere più importanti risultati nella prossima stagione.
La grande kermesse sportiva si è poi conclusa con le tradizionali regate riservate alle rappresentative regionali, in questa edizione particolarmente numerose e che ha visto a confronto 48 equipaggi con i colori di 13 Comitati Regionali. Ennesimo oro per il Quattro di Coppia Cadetti Lombardia, sul quale ha vogato Davide Venturino, autore di una spettacolare gara nel corso della quale si è imposto con ampio margine su Sicilia e Puglia-Basilicata.
Podio sfiorato invece per l’equipaggio Lombardia di Jacopo Arioli, giunto quarto nella propria finale, dopo aver tentato di contrastare l’altro armo della rappresentativa siciliana. Il Festival dei Giovani 2009 ha confermato ancora una volta, lo straordinario successo di squadra e premia l’eccellente lavoro svolto nel settore giovanile, magistralmente seguito dall’inarrestabile ed instancabile Ivan Spertini, che ha permesso alla Società giallo-blu di primeggiare, con i suoi successi, a livello nazionale.

 

Antonella Manzo
Ufficio Stampa Can. Luino

 

•   Clicca per lo Speciale sul XX Festival dei Giovani >

 

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL