News

Comunicato Stampa

domenica 25 Maggio 2008

Comunicato Stampa

La Limite Irplast inaugura la sua nuova sede. Le foto dell’evento
E’ la struttura più grande d’Italia per questo sport. E’ stata intitolata
al benefattore Nello Del Gratta

di Daniele Dei

LIMITE SULL’ARNO, 25 maggio 2008 – La Canottieri Limite Irplast ha adesso ufficialmente a disposizione la sua sede agonistica, la più grande d’Italia per dimensioni. Il club remiero più antico della Penisola, nato nel 1861, ha organizzato ieri una cerimonia alla quale non hanno fatto mancare la loro presenza le massime autorità locali, a cominciare dal presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, che ha tagliato il nastro della struttura, e da Matteo Renzi, presidente della Provincia di Firenze, che ha partecipato al convegno nel tardo pomeriggio. La struttura è costata 500mila euro, di cui 350mila finanziati con un mutuo. Nei suoi 1.200 metri quadri ospiterà l’attività di una settantina di atleti. Molte le persone a cui la società ha voluto fare i suoi ringraziamenti: a Flavio Bini, presidente dell’Irplast che da oltre vent’anni sostiene la società remiera; ai cugini Sandro e Paolo Picchiotti del Cantiere Arno, che assieme all’azienda di nastri adesivi ha dato un forte contributo economico per realizzare l’immobile; al professor Luigi Donato, genero dell’avvocato Nello Del Gratta che, nel 1969, mise a disposizione della Canottieri Limite due locali all’interno di una casa colonica come rimessa e che poi ha donato loro il terreno (un ettaro circa) dove poi è sorta la sede a lui dedicata. Per finire la nuova struttura, che si trova in zona Mollaia a Limite sull’Arno, la società del presidente Filippo Busoni ha dovuto vendere parte dei locali di piazza Battisti. Per questo, il centro espositivo della cantieristica e del canottaggio verrà trasferito alla Mollaia, mentre in piazza Battisti verrà mantenuta la sede storica e la palestra che verrà utilizzata dai soci e i simpatizzanti. L’hangar inaugurato ieri ospita al suo interno oltre cento imbarcazioni tra cui i quattro gozzi marinari del palio; al suo interno anche una sala conferenze, una saletta che verrà sfruttata come centro di aggregazione e una palestra agonistica, dove campeggiano in bella vista le foto dei successi dell’atleta di punta della società dell’ultimo decennio: l’olimpionico Lorenzo Carboncini. Nei prossimi anni è previsto anche uno sviluppo della struttura: sono allo studio progetti e modalità di finanziamento.
La cerimonia è iniziata alle 16 alla presenza di moltissime autorità tra cui il sindaco di Capraia e Limite Enrico Sostegni, Claudio Martini, Filippo Busoni, il presidente provinciale del Coni Paolo Ignesti, il numero uno della Federazione canottaggio Renato Nicetto e il presidente onorario Gianantonio Romanini, il presidente dell’Ucina Anton Francesco Albertoni, l’amministratore delegato della Fiorentina Sandro Mencucci e il presidente dell’Ussi Toscana Franco Morabito. Tra l’altro nella mattinata, per la prima volta nella sua storia, la Federazione Italiana Canottaggio ha tenuto un consiglio fuori dalla sede nazionale proprio a Limite sull’Arno.
A dare il via all’evento è stata la cerimonia dell’alzabandiera in stile marina, che ha visto protagonisti alcuni giovani atleti ben diretti dal capitano di fregata Ruggero Petrucci. A seguire, la benedizione del parroco Don Walter Pastacaldi e il taglio del nastro effettuato da Claudio Martini. Dopo un tour nella struttura è infine iniziato il convegno sul canottaggio e i suoi valori sportivi, anticipato dai ringraziamenti e da un caloroso applauso anche a Vasco Cecchi, presente in sala, che a 93 anni è il più anziano socio della Canottieri Limite con la tessera associativa rinnovata per 75 anni.

FONTE e IMMAGINI: gonews.it


FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
www.canottaggio.org
Ufficio Stampa
Tel. +39.335.6360335 – Fax +39.06.3685.8148
E-mail:
comunicazione&[email protected]
   

Sponsor e Partner

Partner istituzionali

CONI
logo-comitato-italiano-paralimpico-1
ICS
INAIL