Roma 2024 svela il progetto Olimpiadi


ROMA, 17 febbraio 2016 - Oggi è stato un grande evento, quello che si è tenuto al Pala Congressi dell’Eur durante il quale sono stati raccontati alla città, e agli oltre mille invitati, tra i quali il Presidente federale Giuseppe Abbagnale, il Vice Presidente Davide Tizzano, il Medico Federale nonché Direttore dell’Istituto di Medicina dello Sport del CONI Antonio Spataro, tutti i dettagli del piano. Roma così, come le altre città che si sono candidate per ospitare i Giochi Olimpici del 2024, ha risposto alle domande poste dal Comitato Olimpico internazionale, facendo chiarezza sul budget previsto per l’organizzazione dell’evento sportivo che, oggi in contemporanea, è stato inviato a Losanna il dossier contenete il progetto vision.

Il Presidente Giovanni Malagò, in apertura, ha letto la lettera inviatagli dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella quale ha sottolineando l’importanza della candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2024. Nel caso in cui Roma dovesse essere la Città ospitante le Olimpiadi del 2024 ci saranno delle ricadute economiche positive su tutto il Paese. Nel dettaglio sono stati prospettati 177mila nuovi posti di lavoro (di cui 48 mila verrebbero occupati nei lavori preparatori delle Olimpiadi) e un PIL della regione Lazio in crescita del +0,4% di media annua. Quindi, se Roma venisse scelta, nel periodo che va dal 2017 al 2023 ci sarebbe una crescita del PIL pari al 2,4%.

Per quanto riguarda i costi, per organizzare le Olimpiadi di Roma del 2024, come specificato nel dossier “Valutazione economica dei Giochi olimpici e Paralimpici Roma 2024” per l’organizzazione dei Giochi Olimpici di Roma, verrebbero stanziati 5,3 miliardi di euro. Ci sarebbe, comunque, una crescita complessiva, come possiamo vedere dalla tabella in cui indichiamo i ricavi in caso di Olimpiadi del 2024 e quelli nel caso in cui la candidatura della Capitale non venisse accettata.

Le principali sedi in cui si terranno le Olimpiadi del 2024 di Roma (nel caso in cui la candidatura venisse accettata) sono i tre poli sportivi della Capitale: Foro Italico, Tor Vergata e Fiera di Roma (zona nella quale è previsto il Parco Naturalistico al cui interno sarà realizzato il bacino remiero che sarà utilizzato dal canottaggio, dalla canoa e dal nuoto di fondo). A questi si andranno ad aggiungere punti di interesse storico-culturale, come ad esempio il Colosseo che ospiterà la sfilata dei vincitori. I Fori Imperiali invece faranno da scenario al traguardo della prova ciclistica in linea, mentre per la prova a cronometro è stata scelta Ostia Antica. Sia l’arrivo della marcia che quello della Maratona sarà a Circo Massimo, mentre le gare di tiro con l’arco si terranno nei Fori Imperiali.

Roma comunque dovrà vedersela con altri candidati molto forti, tra cui Los Angeles che ha già presentato il proprio logo per le Olimpiadi del 2024 (un angelo a braccia aperte con un sole che lo illumina). Oltre a questa ci sono Budapest e Parigi. L’appuntamento finale è per settembre 2016 a Lima, quando verrà scelto il Paese ospitante dei Giochi Olimpici.


- Roma 2024, svelato il Progetto della candidatura della Capitale
- Le Tappe della Candidatura

- La lettera del Presidente Mattarella
- La brochure con i dettagli del dossier
- La valutazione economica dei Giochi Olimpici e Paralimpici Roma 2024
- La Galleria Foto (Canottaggio.org)


Foto Comitato Roma 2024

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.