Strepitosa Sicilia ai Campionati Ragazzi e Under 23: 2 ori, 1 argento, 5 bronzi



CATANIA, 19 giugno 2017
- La Sicilia va come il vento a Varese. Al Campionato italiano Ragazzi e Under 23 che si è disputato questo fine settimana alla Schiranna, i nostri atleti tornano con otto medaglie: 2 ori, 1 argento, 5 bronzi e tanti piazzamenti importanti che fanno della nostra regione una delle protagoniste assolute del canottaggio italiano.

Partiamo dal titolo italiano Ragazzi vinto dal Lauria nel quattro di coppia, con Francesco Armetta, Calogero Galletto, Giuseppe Urbano Tortorici e Guglielmo Caprì. Gli atleti biancoazzurri si sono imposti con 6’40”.07 sui lombardi della Lario, con ben cinque secondi di vantaggio, e su quelli del Moltrasio, terzi a nove secondi. Un risultato atteso, visti gli ottimi risultati ottenuti durante la stagione. “Non davo nulla per scontato”, commenta il tecnico del Lauria Luca Moncada. “Temevamo la Lario e avevo chiesto ai ragazzi di non farci sorprendere. Ho detto di fare la loro gara e di imporre il loro ritmo. Negli ultiimi 300 avevano una punta di vantaggio dopo essere passati secondi ai mille metri. Con un gran serrate sono riusciti a dare addirittura cinque secondi ai lombardi. Con questo risultato hanno fatto un grande passo in avanti, visto che l’anno scorso sono arrivati settimi. Ora pensiamo al salto di categoria, che non sarà facile”.

L’altro oro arriva dal quattro di coppia Ragazze, grazie a Francesca D’Angelo, atleta della Sc Palermo in prestito alla Lni Barletta: la nostra atleta, insieme alle tre pugliesi, ha stravinto la finale imponendo un netto distacco alle avversarie. Adesso, Francesca punta alla selezioni di sabato prossimo a Piediluco, dove punta a staccare il biglietto per la Coupe de la jeunesse. Nella stessa gara vinta dalla D’Angelo, ottave le compagne di squadra della Sc Palermo Chiara Escheri, Fiamma Cusumano, Beatrice Amodeo e Sara Moromando.

Tra gli Under 23, l’argento è firmato Canottieri Peloro: nel doppio Pesi leggeri, Alessandro Brizi e Giovanni Ficarra chiudono in 6’53.06 alle spalle della Marina militare prima con 11 secondi di vantaggio. Nella stessa gara, quinti Angelo D’Amico e Federico Amato (Sc Palermo) con il tempo di 7’05.5. “Dopo un quadriennio fatto di punta, è stato bello tornare alla coppia”, dice Ficarra. “Sono contento di questo risultato, anche perché la barca è stata preparata in poco tempo. Sapevamo che la Marina era forte: abbiamo provato a stargli accanto per 600 metri, ma sul passo se ne sono andati”.

In casa Peloro, soddisfazione anche per il bel bronzo in quattro senza Pesi leggeri, dove Ficarra, Brizi, Sebastiano Galoforo, Federico Poggioli hanno chiuso in 6’26.09 a due soli secondi dall’argento. Troppo forte l’equipaggio del Savoia. “Anche questa è stata una bella medaglia. La dedico, insieme all’altra, ad Alda Cama, nostra allenatrice, al Presidente, alla società, alla mia famiglia”, conclude Ficarra che oggi compie 21 anni e che sabato prossimo sarà impegnato alla selezione per i Mondiali Under 23 in due senza con Galoforo. E proprio l’augustano, in coppia con Poggioli, è arrivato quinto nel due senza Pesi leggeri U23.

Altra grande medaglia per i nostri colori, il bronzo vinto dalla Junior Giulia Mignemi (Aetna) nel singolo Pesi leggeri in 8’25.02 a quattro secondi dalla fortissima Paola Piazzolla (Fiamme Rosse) e dall’inarrivabile – al momento – Federica Cesarini (Gavirate), prima in 8’07.05. Per la Campionessa italiana Junior 2017, un alloro importante conquistato davanti ad atlete del calibro di Asya Maregotto e Federica Pala.

Due bronzi per la Canottieri Palermo: il primo grazie a Serena Lo Bue e Marta Naselli nel doppio Under 23 Pesi leggeri. Le due campionesse palermitane sono poi salite sul quattro di coppia con Emma Torre e Viviana Lacagnina dove hanno vinto la seconda medaglia. “Sono due risultati attesi”, commenta l’allenatore Benedetto Vitale. “Conoscevamo le nostre capacità e quelle delle avversarie. Comunque sono molto soddisfatto del comportamento di tutta la squadra: siamo arrivati qui con 18 atleti, un vero record”.

L’ultimo bronzo è del Telimar: nel due con, Ionut Vladut Brinza, Damiano Sibillo e Ruggero Bini al timone sono arrivati a due secondi dallo Stabia e a sei dal Tevere Remo, portando così a casa l’unica medaglia della società di Marcello Giliberti. Ai ragazzi, infatti, è mancata la medaglia più attesa, quella in due senza “pesante”: Emanuele Gaetani Liseo e Mirko Cardella si sono fermati a tre secondi dal podio. Stesso risultato per l’otto, con Gianluca Cassarà, Alberto Conti, Eugeniu Zabolotnii, Andrea Ruvolo, Cardella, Gaetani Liseo, Brinza, Sibillo e al timone Bini.

Tra gli altri piazzamenti, sesto Alberto Conti nella difficile finale nel singolo Pesi leggeri.

FOTO: il quattro di coppia Ragazzi del Lauria.

Stefano Lo Cicero Vaina
Addetto stampa Fic Sicilia

Speciale Campionati Italiani Under23, Ragazzi e Esordienti - Varese

Prossime Regate

  • Roma - 21/10/2017
    Regata Promozionale Coppa Tevere chiusa ad altre Regioni
    RISULTATI
  • Torino - 21-22/10/2017
    Regata Nazionale Para Rowing
    Risultati Indoor Rowing
    Risultati Para-Rowing
    Risultati Special Olympics
  • Naro - 22/10/2017
    Regata Regionale Promozionale (Campionato Regionale) di Fondo Aperta ad altre Regioni
    RISULTATI GARE
  • Bardolino - 22/10/2017
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja - Aperta ad altre Regioni
    RISULTATI GARE
  • Treviso - 29/10/2017
    Regata Regionale Promozionale Fondo Trofeo della Restera Otto f.s. open - Aperta ad altre Regioni
  • Roma - 29/10/2017
    Regata Nazionale "Via le Mani"
  • Grado - 29/10/2017
    IX^ Vogadalonga

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.