Concluse le finali Under 23: pokerissimo CC Aniene, tris tricolore per la Marina Militare



VARESE, 18 giugno 2017 - Archiviata l’assegnazione dei titoli Ragazzi, sul bacino della Schiranna a Varese scendono in acqua gli Under 23, pronti a giocarsi i 22 titoli italiani in palio tra specialità pesanti e leggere. Il primo titolo da assegnare è quello dell’ammiraglia femminile, l’otto, che vede la netta affermazione del CC Aniene (Carmela Pappalardo, Ludovica Serafini, Valentina Iseppi, Claudia De Stefani, Viola Passoni, Ottavia Ravoni, Eugenia Masotta, Giovanna Schettino, tim. Giordana Marsili) su SC Corgeno. Il primo alloro maschile in palio è quello del quattro con, la cui finale vede letteralmente dominare la Marina Militare, con il bronzo olimpico in due senza e campione europeo del quattro senza Giovanni Abagnale che traina al successo i compagni Raffaele Giulivo, Andrea Maestrale, Ivan Capuano e il timoniere Gabriele Cerasoli. La Marina Militare si laurea campione d’Italia e sale sul podio assieme al Rowing Club Genovese medaglia d’argento e alla SC Firenze medaglia di bronzo.


Le successive due finali del singolo femminile, Under 23 e Under 23 Pesi Leggeri, vedono grandi protagoniste Clara Guerra (Pro Monopoli) e Federica Cesarini (Gavirate). Clara Guerra conquista il titolo con margine sulle compagne d’azzurro Stefania Gobbi (SC Padova) e Allegra Francalacci (SC Pontedera), quest’ultima reduce del titolo pielle conquistato a Milano due settimane fa. Federica Cesarini invece bissa la vittoria conquistata nella medesima specialità e categoria lo scorso anno in casa, a Gavirate, imponendosi sull’altra azzurra Paola Piazzolla (Fiamme Rosse) e sulla giovanissima Giulia Mignemi (CT Aetna), che due settimane fa a Milano ha conquistato il titolo italiano nel singolo Junior femminile. E’ un assolo anche quello nel doppio maschile delle Fiamme Gialle (Emanuele Fiume, Giacomo Gentili), che lasciano le briciole agli avversari. Tevere Remo e CLT Terni occupano il secondo e il terzo gradino del podio, mentre con la vittoria di Fiume e Gentili, bronzo europeo sul quattro di coppia a Racice 20 giorni addietro, le Fiamme Gialle si aggiudicano anche il Trofeo “Luca Vascotto”. Nel doppio Pesi Leggeri firma la doppietta personale la Marina Militare (Gabriel Soares, Antonio Vicino), la cui vittoria del titolo italiano non è mai in discussione, davanti a CC Peloro e Amici del Fiume. Più tirata la finale del quattro senza femminile: la SC Lario (Caterina Di Fonzo, Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Arianna Noseda) nelle ultime centinaia di metri stacca la SC Arno per la vittoria, con la SC Sampierdarenesi medaglia di bronzo. Il due senza premia il CC Aniene (Leonardo Pietra Caprina, Matteo Sandrelli), al secondo titolo di giornata nella categoria, davanti a SC Cerea e RYC Savoia. Proprio il RYC Savoia conquista la vittoria nella gara successiva, il due senza Pesi Leggeri, grazie ad Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare, bronzo continentale in carica nella specialità, che si laureano campioni d’Italia senza affanni in una finale che vede a completare il podio l’Esperia Torino seconda e il CN Posillipo terzo.


Nel doppio femminile è vittoria per il Garda Salò (Vittoria Tonoli, Laura Meriano), medaglia d’oro su SC Padova e CC Saturnia, mentre nel doppio leggero femminile è dominio netto per le Fiamme Gialle, al secondo successo tricolore di categoria, grazie alla titolare della specialità ai Giochi Olimpici di Rio 2016 Valentina Rodini assieme a Lara Maule, davanti a Amici del Fiume e SC Palermo. Spettacolare la finale del singolo: l’Ilva Bagnoli sale sul podio con ben due sculler, Salvatore Monfrecola, che si laurea campione d’Italia, e Nunzio Dicolandrea, campione italiano Junior in carica nella specialità e qui terzo; tra i due napoletani si inserisce Emanuele Giarri (SC Arno), medaglia d’argento dopo aver lottato per il titolo fino alla fine. Non è da meno la finale del singolo Pesi Leggeri, dove Lorenzo Galano regala il titolo all’Esperia Torino, mentre il serrato testa a testa per l’argento vede Dimitri Morselli (SC Tritium) prevalere per un niente su Alberto Di Seyssel (Fiamme Oro).


Nel due con vittoria di forza della Tevere Remo (Jacopo Mancini, Niccolò Pagani, tim. Niccolò Massai), mentre in una vera e propria bagarre per le medaglie è il CN Stabia a vincere la medaglia d’argento e il Telimar quella di bronzo. Ancora, e sono tre titoli italiani, Marina Militare nel quattro senza, e ancora con i protagonisti del quattro con: il campione europeo della specialità Giovanni Abagnale, Ivan Capuano, Andrea Maestrale e Raffaele Giulivo dominano senza storia anche questa finale, dove si aggiudicano il tricolore davanti a CUS Ferrara e SC Varese. Braccia al cielo per la prima volta in queste finali Under 23, nella specialità del quattro di coppia Pesi Leggeri femminile, per il Rowing Club Genovese (Ludovica D’Epifanio, Isabella Mondini, Sofia Tanghetti, Maria Ludovica Costa), che conquista con discreta tranquillità il titolo italiano. La medaglia d’argento è appannaggio della SC Varese, mentre il bronzo finisce nella bacheca della SC Palermo. Due società già iscritte nel registro dei vincitori conquista il titolo italiano nelle due gare seguenti: il RYC Savoia (Alfonso Scalzone, Giuseppe Di Mare, Raffaele Serio, Riccardo De Riso) si fregia del titolo di campione d’Italia, secondo di giornata, nel quattro senza Pesi Leggeri su Esperia Torino e CC Peloro; lo stesso, in una finale del quattro di coppia femminile dove il podio è occupato da equipaggi vicinissimi tra loro – tre secondi tra il primo e il terzo – fa il CC Aniene, al tris dorato oggi, con Giovanna Schettino, Valentina Iseppi, Ottavia Ravoni e Claudia Destefani che battono CC Saturnia e SC Lario.


Nel due senza femminile è ancora il CC Aniene (Carmela Pappalardo, Ludovica Serafini) a vincere, ed è il poker tricolore tra gli Under 23. In questo caso la vittoria arriva su Gavirate e, più staccata, SC Arno. Il quattro di coppia è un affare della SC Cerea (Pietro Cappelli, Andrea Carando, Luca Lovisolo, Leonardo Radice Karoschitz), che batte allo sprint la SC Lario con il bronzo al collo dei ragazzi del CUS Pavia. Con il successo nel quadruplo Uncder 23, il circolo remiero torinese si aggiudica anche la Targa “Coppa d’Oro i Trabaccolanti Circolo Canottieri Barion 1894 Città di Bari” – perpetua. Finale assolutamente non adatto ai cardiopatici quello del quadruplo Pesi Leggeri: l’Elpis Genova (Daniele Badagliacca, Edoardo Nizzi, Xavier Costantini, Lorenzo Gaione) vince sul filo difendendosi dai rientri del CUS Pavia argento e del Rowing Club Genovese bronzo. A conclusione della kermesse Under 23 giunge la finale dell’otto. La gara dell’ammiraglia la vince in scioltezza il CC Aniene (Michele Zacchilli, Leonardo Calabrese, Antonio Cascone, Jacopo Migliaccio, Leonardo Pietra Caprina, Lorenzo Pietra Caprina, Matteo Sandrelli, Antonio Schettino, tim. Alessio Di Sorbo), al quinto successo tra gli Under 23, su Gavirate e SC Lario.


Speciale Campionati Italiani Under23, Ragazzi e Esordienti - Varese

Prossime Regate

  • Roma - 21/10/2017
    Regata Promozionale Coppa Tevere chiusa ad altre Regioni
    RISULTATI
  • Sanremo - 21/10/2017
    Regata Internazionale Coastal Rowing "Riviera dei Fiori"
  • Torino - 21-22/10/2017
    Regata Nazionale Para Rowing
  • Naro - 22/10/2017
    Regata Regionale Promozionale (Campionato Regionale) di Fondo Aperta ad altre Regioni
  • Napoli - 22/10/2017
    Coppa Lysistrata
    Bando di regata
  • Cagliari - 22/10/2017
    Regata Regionale Promozionale Sprint Trofeo Laria - Aperta ad altre Regioni ANNULLATA
  • Sanremo - 22/10/2017
    XIV Traversata Remiera Sanremo-Montecarlo
  • Bardolino - 22/10/2017
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja - Aperta ad altre Regioni

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.