Ai Mondiali Under 23 va in finale il singolo pielle di Federico Gherzi


ROTTERDAM, 24 agosto 2016 -

SEMIFINALE
SINGOLO MASCHILE PESI LEGGERI

Tre posti in paradiso per la semifinale del singolo leggero Under 23 ai Mondiali sul Willem-Alexander Baan. L’azzurro Federico Gherzi, in acqua 4, sceglie di far sfogare in partenza prima il norvegese Tjoem e successivamente il belga Van Zandweghe, salvo poi mettersi a condurre dopo 350 metri e passare in testa al primo intertempo, proprio davanti a Belgio e Norvegia mentre il ceco Simanek quarto e per il momento fuori è a più di due secondi. Non scende sotto i 36 colpi l’azzurro nel tragitto dai 500 ai 1000 metri, dove è sempre la pallina italiana a passare per prima, guadagnando sul Belgio mentre la Repubblica Ceca passa la Norvegia transitando terza a metà gara. Battaglia vera per il terzo posto tra Norvegia, il sorprendente brasiliano Batista autore di una gran rimonta e la Repubblica Ceca, tutti chiusi in appena due secondi ai 1500 mentre Gherzi è ancora in testa sul Belgio di un secondo e mezzo. Finale convulso, la lotta per l’ultimo posto utile per la finalissima rischia di sorprendere l’azzurro che pur accusando un po’ di stanchezza per i 1500 metri a tutta e venendo ripreso dal belga Van Zandweghe, difende alla grande il secondo posto sul norvegese Tjoem, terzo a mezzo secondo da Gherzi e con un secondo di margine sul brasiliano Batista, che finisce in finale B con la Repubblica Ceca e l’Iraq, rappresentato da Al-Khafaji. L’Italia invece è in finale, e con il singolo leggero di Gherzi saranno 12, tra domani e venerdì, gli armi azzurri che si giocheranno le medaglie iridate ai Mondiali Under 23 di Rotterdam.

Prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Belgio 6.58.61, 2. Italia Federico Gherzi (SC Esperia) 7.00.90, 3. Norvegia 7.01.42, 4. Brasile 7.02.53, 5. Repubblica Ceca 7.12.59, 6. Iraq 7.15.48 Al-Khafaji
Seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Messico 6.58.59, 2. Germania 6.58.93, 3. Gran Bretagna 7.01.36, 4. Slovenia 7.04.43, 5. Austria 7.07.20, 6. Tunisia 7.25.31

 

Prossime Regate

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.