Il Friuli Venezia Giulia in evidenza ai Tricolori di Gavirate


TRIESTE, 12 giugno 2016 - 2 titoli di Campione d'Italia, 1 argento e 3 bronzi per il Saturnia, 1 argento per la Nettuno, il responso per il canottaggio triestino in uno dei due Campionati Italiani più importanti della stagione: quello under 23, ragazzi ed esordienti concluso domenica pomeriggio a Gavirate sul lago di Varese. Uno, il Campionato tricolore che vedeva unite le forze di tutti gli atleti al limite dei 23 anni (under 23 e junior quindi), l'altro, quello under 16, che andava a premiare la bontà del vivaio ed il lavoro degli anni immediatamente successivi, nella categoria più affollata del panorama remiero: quello ragazzi. A salire agli onori della cronaca ancora una volta il Saturnia che impreziosiva la bacheca di viale Miramare con due titoli prestigiosi: 2 senza maschile e il doppio femminile. Nel 2 senza, Alessandro Mansutti (fresco di convocazione in Coppa del Mondo a Poznan proprio questa settimana) e Stefano Morganti, partivano con il non facile compito di vincere a tutti i costi, essendo i favoriti d'obbligo. Dovevano guardarsi però soprattutto dagli junior dell'Aniene, tra i migliori due senza di categoria sulla piazza, intenzionati a rompere le uova nel paniere alla barca triestina. Non ci riuscivano per oltre 4” di distacco con Mansutti e Morganti che imponevano il loro ritmo, relegando la barca capitolina in seconda posizione. Un'ora dopo, era ancora podio, questa volta d'argento, per la coppia del Saturnia guidata al timone da Wiesenfeld, nella finale del 2 con vinta dalla Moltrasio. Titolo importante, quello del doppio senior, per Beatrice Millo e Federica Molinaro, che in una finale tutt'altro che facile avevano ragione in particolare sulle agguerrite padrone di casa del Gavirate, sostenute dal pubblico amico. Millo e Molinaro, entrambe con velleità di riconfermarsi in maglia azzurra, non lasciavano respiro alle avversarie, prendevano con determinazione la testa della finale, dopo le scaramucce nella prima parte di gara, e la mantenevano fino alla fine consegnando quasi 10” di distacco alle più dirette avversarie, conquistando il titolo italiano più prestigioso della loro carriera.

Una categoria ragazzi in crescita come qualità e come numeri, quella in vetrina sul lago di Gavirate, con Saturnia e Nettuno che non sfiguravano al cospetto delle migliori. Era il caso della finale del 4 senza maschile, dove Nettuno (Gruden, Bark, Tamburin, Pipolo) e Saturnia (Tommasini, Natali, Colognatti, Verrone), si giocavano una medaglia e non solo, in una gara nella quale era la Moto Guzzi ad imporsi di pochissimo (6'31”08) su Nettuno (6'32”98) argento e Saturnia (6'33”17) bronzo. Si ripetevano nella gara successiva le ambizioni degli under 16 triestini, questa volta al femminile, con il 4 di coppia del Saturnia (Pierazzi, Ligotti, Prelazzi, Andiloro), che seguiva sulla linea d'arrivo Arolo e CUS Torino, conquistando un bronzo di tutto rispetto. Discorso a parte merita quello dei pesi leggeri, che causa l'indisposizione di Sfiligoi, punto di forza delle due formazioni, dovevano rinunciare a gareggiare in 2 senza, sostituendo anche un uomo sul 4 senza, difendendosi comunque con coraggio, conquistando la medaglia di bronzo con De Rogatis, Esposito, Prelazzi, Lombardo .

I RISULTATI: Campioni d'Italia: 2 senza under 23 – Morganti, Mansutti (Saturnia); doppio under 23 femminile – Millo, Molinaro (Saturnia); Medaglia d'argento: 4 senza ragazzi – Gruden, Bark, Tamburin, Pipolo (Nettuno); 2 con under 23 – Morganti, Mansutti, tim. Wiesenfeld (Saturnia); medaglia di bronzo: 4 senza ragazzi – Tommasini, Natali, Colognatti, Verrone (Saturnia); 4 di coppia ragazze – Pierazzi, Ligotti, Prelazzi, Andiloro (Saturnia); 4 senza under 23 pesi leggeri – De Rogatis, Esposito, Prelazzi, Lombardo (Saturnia); 5°: singolo ragazze – Corazza (Ausonia); 4 di coppia ragazzi – Zemolin, Macor, Paulotto, Schintu (San Giorgio); 2 senza under 23 pesi leggeri – Fabris, Sofianopulo (Saturnia); 4 senza under 23 – Accatino, Ferrio, Flego, Pengue (Saturnia); 4 di coppia senior femminile -millo, Ruggiu, sansa, Molinaro (Saturnia). 6°: singolo ragazze – Pellizzari (Trieste); 4 di coppia ragazze – Brecelli, Grbec, Pizzamus, Pogliani (Pullino), 7°: doppio ragazzi – Fulginiti – Prodan (Timavo); singolo under 23 femminile – Denich (Sgt); singolo under 23 pesi leggeri femminile – Buttignon (Timavo); 8°: 4 senza ragazzi – Bernobic, Castiglione, Dionis, Verginella (Pullino); doppio ragazze – Smilovich, Zerboni (Saturnia); singolo under 23 – Franco (San Giorgio);


Maurizio Ustolin
Ufficio Stampa FIC FVG

 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.