Dal Rotsee altre tre barche per l’Italia nelle finali di domani


LUCERNA, 23 maggio 2016 - Al termine dei recuperi e delle semifinali di oggi, l’Italia raggiunge quota cinque barche in finale. All’otto maschile e al doppio senior femminile, la prima in finale diretta e la seconda dopo aver superato la prima giornata di qualificazione, oggi si sono aggiunte anche il doppio pesi leggeri femminile, il due senza senior femminile e il quattro di coppia senior maschile. Nulla da fare, invece, per il singolo femminile senior di Valentina Rodini (Fiamme Gialle) che, nonostante abbia lottato fino in fondo, non è riuscita a ricuperare il gap iniziale che l’ha vista concludere al sesto posto. La prima barca ad agguantare l’agognata finale è stata il doppio pesi leggeri di Elisabetta Sancassani e Laura Milani (Fiamme Gialle) che, dopo una partenza lenta che le ha viste transitare ai 500 iniziali in quarta posizione, si sono attestate al secondo posto che hanno difeso fino alla fine nonostante siano state attaccate dalla avversarie che tentavano di mettere al sicuro la loro qualificazione. Il serrate finale della regata ha consentito di infiammare un freddo Rotsee che, da questa mattina, è stretto nella morsa del freddo e della pioggia.

Di lì a poco al secondo posto del doppio pesi leggeri delle ragazze, e quindi alla loro possibilità di disputare la finale per i pass olimpici, c’è stata la gara del due senza di Sara Bertolasi (SC Lario) e Alessandra Patelli (SC Padova) che sono state protagoniste di un recupero maiuscolo. Le due atlete, sin dalle prime palate, hanno messo in chiaro che la gara era nelle loro corde e quindi hanno dato fondo a tutte le energie per dominare letteralmente sulle avversarie. Il finale è stato un assolo che le ha viste vincere e far fermare il cronometro sul tempo migliore delle due manche. A chiudere le gare di oggi il recupero del quattro di coppia di Giacomo Gentili (SC Bissolati), Alessio Sartori (Fiamme Gialle), Francesco Cardaioli (Sc Padova) e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) che hanno ricuperato sugli USA i 12 secondi che avevano subito ieri arrivandole alle spalle a soli 26 centesimi. Una gara spettacolare, con la barca azzurra sempre in attacco e con una velocità pari alle avversarie, che ha prodotto un serrate straordinario che ha fatto segnare dalla Cina, prima, all’Italia, terza, solo 29 centesimi di distacco. Un passetto deciso verso il pass olimpico che prevedeva l’accesso in finale, peraltro pienamente raggiunto.

 

 

Prossime Regate

  • SHENZHEN - 25-27/10/2019
    World Rowing Beach Sprint Finals CM1x e CW1x
  • VARESE - 26/10/2019
    Regata Insubria Rowing Cup
  • VARESE - 27/10/2019
    1^ tappa - Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo 4x e 8+
    Statistica Equipaggi gara

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.