15 Paesi al FISA Camp di Gavirate. L’11 aprile il via


GAVIRATE, 10 marzo 2016 - Tra un mese, lunedì 11 aprile, a Gavirate prenderà il via il FISA Camp per il settore Para-Rowing in previsione delle regate di qualificazione paralimpica e dei confronti internazionali che la società del presidente Giancarlo Pomati ospiterà da giovedì 21 a domenica 24 aprile con il contributo di Regione Lombardia ed il sostegno di Provincia di Varese, Camera di Commercio di Varese e Comune di Gavirate. Numeri davvero importanti per i paesi remieri in via di sviluppo, desiderosi di sviluppare le proprie capacità in una disciplina, il Para-Rowing, che anno dopo anno e Paralimpiade dopo Paralimpiade continua a crescere quantitativamente e qualitativamente.

Giamaica, Sri Lanka, Svizzera, Trinidad Tobago, Bulgaria, Kenya, Emirati Arabi Uniti, Zimbabwe raggiungeranno Gavirate con il sostegno di FISA e Agitos Foundation. Lituania, Stati Uniti, Cina, Giappone, Austria, Corea del Sud e Messico saranno presenti a proprie spese dopo aver preso parte già ai precedenti Camp internazionale nell'ambito proprio del progetto FISA- Agitos Foundation. Il coordinatore del FISA Camp, indicato dalla Federazione Internazionale, sarà il padovano Franco Parnigotto, tesserato per la Canottieri Gavirate così come uno dei giovani tecnici Luca Vigentini. Al completo, sarà inoltre presente la commissione FISA Para-Rowing, di cui fanno parte Paola Grizzetti, oggi tecnico della campionessa mondiale israeliana Moran Samuel, e il napoletano Marco Galeone, al servizio del Sudafrica. Il FISA Camp comprenderà uscite in barca e riunioni con proiezioni di video per la tecnica di voga. Tra i presenti, anche il dottor Piero Poli, membro della commissione medica della FISA, e il preparatore atletico Mirko Ferrari. Si registra, in quest'occasione, anche la collaborazione dell'Hub dell'Australia.

La Canottieri Gavirate si sta preparando al meglio per due settimane remiere davvero intense che, oltre agli impegni organizzativi e agonistici nel Para-Rowing, comprendono anche una regata internazionale Master (assieme al Trofeo Spozio) e una promozionale dedicata ad Allievi e Cadetti. In particolare, le dieci giornate del FISA Camp saranno molto intense in quando le squadre partecipanti dovranno prepararsi in funzione dell'ultima prova di qualificazione paralimpica assieme ad altre nazioni con canottieri di maggior esperienza. Un obiettivo importante ma veramente difficile: tutti gli allenatori internazionali, così come tutti i componenti della commissione FISA Para-Rowing, lavoreranno duramente per consentire ad atleti e atlete dei paesi remieri in via di sviluppo di raggiungere la loro miglior prestazione. I partecipanti del FISA Camp dovranno inoltre superare la visita di classificazione, prevista su 3 giornate dal 18 al 20 aprile. Anche qui i numeri saranno interessanti: lo scorso anno è stato toccato il record di visite con 52 atleti, quest'anno potrà essere superato.


Nella foto di Claudio Cecchin alcuni protagonisti del FISA Camp 2015 di Gavirate


Ufficio Stampa COL

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.