A Torino la carica degli stranieri. E con l'Argentina si fa la storia...


ROMA, 12 febbraio 2016 - E’ record di iscrizioni alla D’Inverno sul Po, la cui edizione numero 33 è in programma sabato e domenica all’ombra della Mole a Torino. Un primato, quello relativo ai partecipanti della Gran Fondo torinese, frutto non solo della grande risposta giunta dai circoli remieri di tutta Italia, ma anche grazie alla massiccia partecipazione dall’estero. Ogni anno infatti il fascino della D’Inverno sul Po richiama a sé la presenza di svariati sodalizi, se non addirittura nazionali in piena preparazione per le principali gare della stagione, provenienti da fuori Italia. E il 2016 non sta facendo eccezione, anzi.

Sono ben 26 infatti i club stranieri in gara a Torino tra sabato e domenica, provenienti da sei differenti paesi: Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Olanda, Svizzera e persino dalla lontanissima Argentina. Grazie alla vicinanza, è naturalmente quella francese la rappresentanza più folta sul Po, con ben 14 circoli in gara, tra cui anche una la selezione nazionale, presente con ben sette equipaggi a regatare nell’arco dei due giorni. Cinque i sodalizi svizzeri presenti a Torino, mentre da Germania e Grecia arrivano in due.

Una società arriva poi dalla Gran Bretagna, una dall’Olanda e infine un’altra, come già detto, dalla distante Argentina. Si tratta del Tigre Boat Club, club remiero dell’omonima cittadina di Tigre, a 30 chilometri dalla capitale Buenos Aires, iscrittosi con la ventenne Ayelen Azul Vega nella gara del singolo Senior femminile. Un club remiero, il Tigre Boat Club, tanto distante quanto storico.

La sua fondazione infatti risale al 17 luglio 1888, quando un manipolo di canottieri inglesi del Buenos Aires Rowing Club (a sua volta istituito nel 1873) decisero di fondare la loro società. Curiosamente, pochi mesi prima, il 31 marzo, fu fondata la Federazione Italiana Canottaggio (con il nome originariamente di Rowing Club Italiano). E dove fu fondata l’odierna FIC? A Torino, dove nel weekend la portacolori del Tigre Boat Club porterà un po’ di Argentina sul Po. Corsi e ricorsi di una storia fantastica, quella del canottaggio, che sabato e domenica passerà ancora una volta dalla città della Mole Antonelliana.

 

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.