Al croato Martin la ventinovesima Armada Cup. Italia protagonista
 con gli azzurri Schettino e Aglioti


BERNA, 31 ottobre 2015 - Per il secondo anno consecutivo il croato Damir Martin, vicecampione olimpico a Londra 2012 sul quattro di coppia, si aggiudica l’Armada Cup, classica di gran fondo (9 chilometri il percorso, con giro di boa a metà gara) svoltasi questo pomeriggio sulle acque del Wohlen, lago artificiale in prossimità di Berna, Svizzera, e giunta alla ventinovesima edizione. Martin ha completato il percorso in 33’ e 24”, infliggendo 24” al secondo classificato, il neozelandese Mahe Drysdale, olimpionico in carica della specialità e medaglia d’argento ai Mondiali di Aiguebelette, alle spalle del ceco Ondrej Synek, anch’egli presente a Berna e che ha chiuso in dodicesima posizione, a poco più di un minuto e mezzo dal vincitore. Sul terzo gradino del podio, a 32” da Martin, è salito il portoghese Pedro Fraga, ex campione d’Europa nel singolo Pesi Leggeri e ad Aiguebelette diciassettesimo nel doppio pielle.

Tra le donne, successo per l’irlandese di nascita lettone Sanita Puspure, olimpionica in singolo per la sua nazione a Londra 2012, davanti alle sorelle Milosevic, Marcella e Karla, croate giunte diciottesime in due senza ai Mondiali Assoluti in Francia.

All’Armada Cup, Italia protagonista con ben quattro piazzamenti in tre diverse categorie. Tommaso Schettino e Lucilla Aglioti (CC Aniene), che ad Aiguebelette hanno qualificato per i Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro il quattro con LTA azzurro, hanno chiuso al primo e al secondo posto nella categoria Para-rowing. Da segnalare che Schettino, con il tempo di 41’ 54” ha chiuso al 122° posto assoluto, su un totale di 253 singolisti, tra maschi e femmine, giunti all’arrivo, lasciandosi dunque alle spalle ben 131 sculler.

Vittoria per Pasquale D’Alba (SC Varese) nella categoria Master F/G davanti allo svizzero Ueli Luthi e all’ucraino Kupin Gennadii, mentre nella categoria Master B/C sale sul podio Andrea Prina (SC Varese) alle spalle dei tedeschi Andreas Schwab e Markus Baumann. All’Armada Cup quest’anno erano iscritti ben 291 singoli, provenienti da 15 paesi europei (Croazia, Germania, Portogallo, Estonia, Repubblica Ceca, Svizzera, Norvegia, Austria, Irlanda, Gran Bretagna, Italia, Francia, Russia, Ucraina, Belgio) oltre che da Brasile, Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Prossime Regate

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.