Esagonale, un denominatore comune: Luciano Michelazzi


TRIESTE, 10 settembre 2015 - Se c'è una persona che ha vissuto l'incontro esagonale Giovanile dai suoi albori, questo è il triestino Luciano Michelazzi, memoria storica del canottaggio italiano e non solo, che rappresenta uno dei dirigenti (e giudici arbitri) italiani più longevi e titolati.
Grazie alla sua conoscenza delle lingue, per aver sempre vissuto in una città, e quindi una regione di confine, con molte esperienze anche lavorative tra Austria e Jugoslavia, Michelazzi è riuscito sin dall'inizio a tessere quei rapporti speciali anche di amicizia sportiva che hanno contribuito a tenere in vita un evento sportivo come l'Esagonale Giovanile per oltre mezzo secolo di vita.

In campo dirigenziale Luciano Michelazzi ha ricoperto il ruolo di Presidente della Ginnastica Triestina Sezione Nautica (oltre ad altri ruoli all’interno del consiglio direttivo), di Presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia, e per 20 anni consigliere della Federcanottaggio nazionale. E’ stato giudice arbitro in campo nazionale, ed internazionale fino al raggiungimento dei 65 anni di età, (partecipando in giuria alle Olimpiadi di Los Angeles ’84), e per 12 anni ha fatto parte della Commissione FISA juniores. Ancora oggi, ad 87 anni, Michelazzi sarà della trasferta che sulle rive della Drava unirà per la 58° volta giovani di popoli e culture diverse anche se molto simili, sotto la bandiera del canottaggio.



Maurizio Ustolin
Ufficio Stampa Comitato FVG



 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.