La Elpis Genova al Memorial d'Aloja


GENOVA, 13 aprile 2015 - Se l'Italia ha vinto il Memorial d'Aloja con 81 punti, in parte deve dire grazie ai vogatori genovesi che si sono espressi già su ottimi livelli, pur essendo solo all'inizio la lunga stagione degli impegni nazionali ed internazionali che animeranno questa primavera-estate. In luce, come è ormai una costante, anche i vogatori dell'Elpis Genova. Nel quattro di coppia, il talentuoso Federico Garibaldi ha portato a casa un bronzo nella prima finale, mentre è giunto quarto nella seconda regata. Niente male per chi è ancora in fase di rodaggio. Meno fortunato, ma sempre in crescita, il promettente Giorgio Gibelli Casaccia, sesto nel quattro di coppia junior. Purtroppo, come nelle Regate TRio sempre disputate presso il centro federale di Piediluco, la fortuna ha un po' voltato le spalle, per ora, alla società di Porticciolo Duca degli Abruzzi per quello che riguarda la condizione fisica. Al D'Aloja, infatti, non era presente Cesare Gabbia, che è tornato dalle TRio con una fastidiosa borsite al tendine di Achille: per lui, fisioterapia e lavoro differenziato fino a guarigione. Per la cronaca, Davide Mumolo non aveva preso parte proprio alle regate TRio per via di una forte sindrome influenzale. Ma, viste le molte gare nazionali ed internazionali in programma, ci sarà tempo per rifarsi per i due atleti di punta dell'Elpis Genova.


Ufficio Stampa Elpis Genova

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.