Raggiunti i risultati sperati per la Canottieri Varese


PIEDILUCO, 29 marzo 2015 - Con Federico Peluffo, allenatore societario, facciamo il punto per i colori gialloazzurri della Canottieri Varese in questo primo meeting nazionale a Piediluco. “Il lavoro nella mia società, in questo momento, è orientato alla crescita dell’intero gruppo di atleti. A questo proposito abbiamo un buon numero di praticanti nella categoria ragazzi e una squadra junior e senior che sta affermandosi sia in termini numerici che qualitativi. In questa manifestazione stiamo ricevendo i risultati che speravamo e che rispecchiamo il momento di preparazione della nostra compagine

Gli atleti si stanno comportando bene per cui sono soddisfatto per come sta andando”. L’accoglienza nel primo meeting a livello organizzativo come l’avete trovata? “Qui a Piediluco l’accoglienza si è materializzata con un acquazzone, ma scherzi a parte il campo di regata è valido e il Centro Nazionale di Preparazione Olimpica è comodo geograficamente per essere raggiunto da tutti. L’unico neo in questi ultimi due o tre anni sono i programmi gare con la conclusione della manifestazione in orari scomodi per coloro che sono costretti a rientrare a casa a notte fonda, guidando un pulmino con carrello a rimorchio dopo giornate stancanti, sarebbe una cosa che mi piacerebbe evitare”.

Quali prospettive in vista della seconda nazionale ed il proseguo della stagione? Nella seconda nazionale vorremmo confermare il gruppo che sta impegnandosi nell’attuale meeting e possibilmente integrandolo con qualche atleta che attualmente è in fase di ripresa e che potrebbe esprimersi meglio nel mese prossimo e sicuramente nei campionati italiani. Il nostro è in ogni caso un gruppo che continua ad essere ampio”. Hai qualche convocato nel prossimo “Memorial d’Aloja”? “Si una ragazza pesi leggeri”. Con quali prospettive? “Lei ha già partecipato ad un raduno pre-mondiale lo scorso anno e non è riuscita ad entrare in squadra. Quest’anno puntiamo alla sua convocazione per i mondiali Under23”.
  

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.