L'orgoglio dei ragazzi Armida "Noi abbiamo vinto lo stesso"


AMSTERDAM, 15 marzo 2015 - Non hanno superato la selezione per la finale di oggi i ragazzi dell`otto «Open Mind» partito dalla Società Armida ad Amsterdam per l`Heineken Roeivierkamp. Ma hanno vinto lo stesso. Emozionati, sereni, consapevoli dei loro limiti eppure pronti a sconfiggerli. Erano in gara contro 52 equipaggi internazionali e soprattutto contro se stessi. Al bando autismo, sindrome down, sindrome cateye, ritardi, erano atleti al100 per cento e combattevano ad armi pari. Hanno affrontato 2500 metri e 250 metri, resistenza e velocità. Undici minuti e trentasei nella prima regata, un minuto circa la seconda (la media degli altri equipaggi è stata circa 9 minuti e mezzo la prima, 48 secondi la seconda). «L`emozione ha giocato un po` a loro sfavore - dice Cristina Ansaldi, allenatrice e tecnico nazionale del Pararowing - ma sono stati bravissimi. C`era molta corrente e hanno tenuto medie di 28/30 colpi, ben sostenuti. Siamo tutti molto contenti. Il confronto è stato emozionante ed educativo».

La partenza
Anche i due equipaggi torinesi di universitari Cus Torino non sono riusciti a classificarsi, ma buoni risultati anche per loro. «Il momento più coinvolgente - dice Giovanni Rastrelli - è stata la partenza: 52 barche sul fiume, tantissime». Lo start era fuori città per arrivare ad Amsterdam: «Passare sotto i ponti - commenta il capovoga Matteo Bianchi - con la gente che faceva il tifo, non lo dimenticherò mai. Ci sentiamo comunque vincitori per aver avuto il coraggio di confrontarci con i nostri limiti e potenzialità». Domani giornata libera: «Vogliamo fare i turisti e vedere la città - dice Lorenzo Sforza - ma soprattutto incontrare i grandi campioni olimpici e mondiali». Qualche giorno di tranquillità dopo la trasferta e poi si ricomincia con gli allenamenti: «Questo impegno agonistico è stato per noi una grande vittoria - dice Manuel Vaccaro - e ora lo sguardo è ai prossimi impegni e alla nazionale». Tutto il Circolo Armida li ha seguiti nella diretta online. Il presidente Gian Luigi Favero: «Al loro debutto internazionale, alla Heineken Regatta sono andati a tutta birra. Ora li aspettiamo per brindare, ma con Barbera».


GIORGIA GARBEROGLIO (per gentile concessione de "La Stampa")

 
 
Il PDF dell'articolo

 

    alle
    Olimpiadi di Tokyo

    alle
    Paralimpiadi di Tokyo

Prossime Regate

  • PISA - 25-26/01/2020
    Campionato Italiano di Fondo 2x e 4- e Regata Nazionale
    Campionato Italiano di Fondo
    PROGRAMMA GARE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Meeting Allievi e Tricolore Master
    RISULTATI GARE
    PROGRAMMA GARE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Eq. Regionali Cadetti e Master
    PROGRAMMA GARE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
  • ROMA - 26/01/2020
    Gara Intersociale Derby Roma/Lazio

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.