L'orgoglio dei ragazzi Armida "Noi abbiamo vinto lo stesso"


AMSTERDAM, 15 marzo 2015 - Non hanno superato la selezione per la finale di oggi i ragazzi dell`otto «Open Mind» partito dalla Società Armida ad Amsterdam per l`Heineken Roeivierkamp. Ma hanno vinto lo stesso. Emozionati, sereni, consapevoli dei loro limiti eppure pronti a sconfiggerli. Erano in gara contro 52 equipaggi internazionali e soprattutto contro se stessi. Al bando autismo, sindrome down, sindrome cateye, ritardi, erano atleti al100 per cento e combattevano ad armi pari. Hanno affrontato 2500 metri e 250 metri, resistenza e velocità. Undici minuti e trentasei nella prima regata, un minuto circa la seconda (la media degli altri equipaggi è stata circa 9 minuti e mezzo la prima, 48 secondi la seconda). «L`emozione ha giocato un po` a loro sfavore - dice Cristina Ansaldi, allenatrice e tecnico nazionale del Pararowing - ma sono stati bravissimi. C`era molta corrente e hanno tenuto medie di 28/30 colpi, ben sostenuti. Siamo tutti molto contenti. Il confronto è stato emozionante ed educativo».

La partenza
Anche i due equipaggi torinesi di universitari Cus Torino non sono riusciti a classificarsi, ma buoni risultati anche per loro. «Il momento più coinvolgente - dice Giovanni Rastrelli - è stata la partenza: 52 barche sul fiume, tantissime». Lo start era fuori città per arrivare ad Amsterdam: «Passare sotto i ponti - commenta il capovoga Matteo Bianchi - con la gente che faceva il tifo, non lo dimenticherò mai. Ci sentiamo comunque vincitori per aver avuto il coraggio di confrontarci con i nostri limiti e potenzialità». Domani giornata libera: «Vogliamo fare i turisti e vedere la città - dice Lorenzo Sforza - ma soprattutto incontrare i grandi campioni olimpici e mondiali». Qualche giorno di tranquillità dopo la trasferta e poi si ricomincia con gli allenamenti: «Questo impegno agonistico è stato per noi una grande vittoria - dice Manuel Vaccaro - e ora lo sguardo è ai prossimi impegni e alla nazionale». Tutto il Circolo Armida li ha seguiti nella diretta online. Il presidente Gian Luigi Favero: «Al loro debutto internazionale, alla Heineken Regatta sono andati a tutta birra. Ora li aspettiamo per brindare, ma con Barbera».


GIORGIA GARBEROGLIO (per gentile concessione de "La Stampa")

 
 
Il PDF dell'articolo

 

Prossime Regate

  • BRISBANE - 12-19/10/2019
    INAS Global Games
    RISULTATI e START LIST
  • SANREMO - 19/10/2019
    Campionato del Mediterraneo Coastal Rowing - Tappa di Sanremo
    Regolamento EuroMed2019
    Classifica EuroMed dopo 10 tappe
    Campionato Mediterraneo Planimetria
    Partenze regata Riviera dei Fiori
    Partenze regata "Via le Mani"
  • BARDOLINO - 19/10/2019
    Regata Internazionale Esagonale Giovanile
    RISULTATI GARE
  • ROMA - 19-20/10/2019
    Campionato Italiano Sprint
  • TORINO - 19-20/10/2019
    Regata Nazionale Promozionale Para Rowing - Trofeo "Rowing for Tokyo 2020"
  • EUPILIO - 19-20/10/2019
    T.E.R.A.
    RISULTATI FINALI Domenica
    RISULTATI FINALI Sabato
  • NARO - 20/10/2019
    Campionato Regionale di Fondo
  • BOSA - 20/10/2019
    Regata Regionale Sprint Trofeo Laria SLITTATA DAL 13/10 AL 20/10
  • BARDOLINO - 20/10/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
    RISULTATI GARE
  • SANREMO - 20/10/2019
    XVI Traversata Remiera Sanremo-Montecarlo Coastal Race (Regata Internazionale)
    Partenze regata CoastalRace

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.