Il bronzo del quattro senza femminile ad Amburgo


ROMA, 06 febbraio 2015 - Un risultato degno di nota ottenuto a livello Junior nella scorsa stagione agonistica è stato certamente il bronzo vinto dal quattro senza femminile alle competizioni iridate di categoria ad Amburgo. Beatrice Millo (SC Limite), Nicoletta Bartalesi (SC Varese), Angelica Merlini (Tevere Remo) e Andrea Olga Jorio Fili (SC Armida) sono riuscite a salire sul terzo gradino del podio al termine di una dura finale giocata tutta in recupero. A ricordare con noi in questa occasione l'impresa del quartetto azzurro è una delle protagoniste dell'impresa, Nicoletta Bartalesi. Lo scorso anno Nicoletta faceva parte della categoria ragazzi ma, come ci racconta, "in società già mi allenavo con gli junior e, sempre da junior, avevo già disputato il secondo meeting, quindi avevo già un po' di esperienza. Il lavoro in società mi ha sicuramente dato le basi per poi poter realizzare il mio percorso stagionale. Il programma di allenamento con la Nazionale è stato abbastanza pesante ma comunque fattibile".

Nicoletta, facciamo un bilancio di questa tua esperienza ad Amburgo. "Per me è stato l'esordio al mondiale e sicuramente la prima volta in azzurro non si dimentica. Io non avevo mai fatto nessuna gara con la maglia della Nazionale ed essere riuscita ad entrare in finale e poi a prendere una medaglia è stata una grande emozione. Direi che si può senz'altro parlare di un'esperienza più che positiva"

Qual è stato il valore aggiunto della barca? "All'inizio del raduno la barca non andava benissimo. Poi, durante la preparazione, c'è stato un cambio di mentalità. Siamo riuscite a compattare il gruppo e la barca ha incominciato a girare. In gara tutte noi eravamo pronte a dare il massimo e alla fine è andata bene". Prospettive per la stagione entrante? "Non voglio sbilanciarmi. Mi piacerebbe riconfermarmi in Nazionale perché è una cosa a cui tengo e per cui mi alleno tutti i giorni. Cerco comunque di stare serena e concentrarmi su quello che faccio giorno per giorno senza farmi condizionare troppo dalle aspettative".

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.