Il futuro di “Believe to be alive”


ROMA, 06 ottobre 2014 - Certamente una manifestazione riuscita non solo per l’impronta data dalla presenza di Papa Francesco e della sua indiscussa autorità morale, ma anche per l’entusiasmo dei partecipanti convenuti in un luogo che rappresenta il punto di arrivo di tanti pellegrini. Ma, oltre al richiamo mediatico che il centro della cristianità rappresenta, sorge l’esigenza di dare un futuro ad un appuntamento che può essere punto di riferimento per lo sport paralimpico.

Dario Naccari, responsabile del settore pararowing della Federazione Italiana Canottaggio, non si è risparmiato nei tre giorni di “Believe to be alive” ed a lui chiediamo esplicitamente: quale futuro per “Credi per essere vivo”? “Sinceramente le prospettive di queste manifestazioni sono quelle di avvicinare e far conoscere il pararowing al grande pubblico. Penso che in queste occasioni l’obiettivo si possa raggiungere, cercando, poi, di migliorare l’ organizzazione, anche se per il momento tutto si sta svolgendo positivamente”.

Il rapporto con la Basilica di San Pietro e tutto ciò che rappresenta quale peso può avere? “Grande comunicazione, grande evento, bellissima giornata, tutto per avvicinare alla disabilità con i suoi problemi, ma anche con i suoi punti di forza”. Il canottaggio paraolimpico in cosa può migliorare ulteriormente? “Come sempre quando si parte con un evento così grande si ha bisogno di tempo per valutare l’effetto, certamente il discorso del Santo Padre ha toccato molte persone e soprattutto me. Durante l’udienza nella sala Nervi ero seduto vicino a lui e l’emozione è stata veramente grande”.

Cosa ti ha colpito di questo discorso? ”Soprattutto la sua sensibilità verso lo sport. E’ qualcosa di fortemente innovativo. Sicuramente il presidente del Comitato Italiano Paraolimpico Luca Pancalli potrà giovarsi di questa esperienza per avere maggiori stimoli nel portare avanti la sua missione anche in ambito governativo. Io sono molto soddisfatto del lavoro che la Federazione Italiana Canottaggio e l’intero Consiglio Federale stanno facendo per il pararowing. Vedere il canottaggio inserito nel gruppo di discipline oggetto delle attenzioni dell’Inail e dello stesso CIP, con evidenti riferimenti anche nella cartellonistica di “Believe to be alive”, è motivo di grande soddisfazione”.

Non è un caso, al proposito, che il Sindaco di Roma Ignazio Marino si sia intrattenuto con interesse presso la postazione della FIC in via della Conciliazione, testimoniando anche la sorpresa di vedere i progressi del canottaggio per disabili. Accanto a lui il presidente Pancalli, che ormai da tempo segue e sostiene il pararowing ormai affermatosi in seno al movimento olimpico. Nella sua qualità di giornalista anche la campionessa del nuoto Novella Calligaris si è intrattenuta presso la postazione dei remoergometri. La sensazione diffusa è che questa tre giorni non mancherà di produrre effetti nel futuro.

 

Prossime Regate

  • SANREMO - 26/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata su 6km. ANNULLATA
  • CANDIA CANAVESE - 26/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida d'Aloja ANNULLATA E VIENE RECUPERATA il 27/09/2020
  • NARO - 26/09/2020
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.