Europeo Assoluto 2014: i protagonisti


BELGRADO, 29 maggio 2014 - Belgrado è pronta per ospitare i Campionati Europei 2014. Si inizia domani, venerdì 30 maggio alle ore 9 con la prima eliminatoria del due senza pesi leggeri, e le gare si svolgeranno sul campo di regata situato nel cuore della Città serba. L’evento ha fatto registrare un numero record di iscrizioni, con 36 nazioni europee partecipanti, segno che la collocazione dell’evento ad inizio stagione è congeniale alla preparazione di tutte le varie nazionali. Per quanto riguarda gli azzurri, in gara nelle barche olimpiche, proviamo a guardare ai concorrenti che avranno contro iniziando dal due senza senior di Beatrice Arcangiolini (SC Firenze) e Gaia Marzari (SC Lario) che incontrerà la Romania che dal 2008 vince ininterrottamente la specialità e che si presenta a Belgrado con Cristina Grigoras e Nicoleta Albu. Con loro anche la Gran Bretagna campione del mondo 2013 formata da Helen Glover e Polly Swann (foto a lato). Da tenere d’occhio anche la Serbia che, oltre a correre in casa, schiera la formazione Iva Obradovic e Ivana Filipovic, settima lo scorso anno al mondiali.

Nel due senza senior gli azzurri Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Matteo Castaldo (RYCC Savoia) - nella foto - dovranno tenere in molta considerazione gli olandesi Rogier Blink e Mitchel Steenman, un equipaggio molto temibile poiché la coppia ha già all’attivo una medaglia d'oro al Campionato Europeo del 2012 e una medaglia di bronzo al Campionato del Mondo del 2013. A queste due medaglie va aggiunta anche la vittoria alla prima Coppa del Mondo di Sydney del 2014. Altra formazione pericolosa è quella serba di Nenad Bedik e Dusan Bogicevic che hanno dalla loro parte anche il favore di disputare l’Europeo in casa e, quindi, possono contare sul tifo casalingo. Nel due senza troviamo anche la barca britannica che imbarca Alan Sinclair e Nathaniel Reilly - O'Donnell che lo scorso anno hanno gareggiato in quattro senza e ora provano la strada del due senza. Presenza da non sottovalutare anche quella della Grecia, che ha già vinto quattro europei, e della Germania che si è piazzata seconda all'inizio di questo mese nella Wedau Regatta.

L’Italia nel doppio femminile senior fa scendere in acqua Veronica Paccagnella (SC Elpis) e Sara Magnaghi (SC Moltrasio) e le due atlete avranno contro le vincitrici del Campionato Europeo 2013, le lituane Donata Vistartaite e Milda Valciukiate (nella foto) che hanno all’attivo anche il titolo mondiale 2013. Presente a Belgrado anche il doppio della Polonia Magdalena Fularczyk, medagliata olimpica nel 2012, Natalia Madaj. La Gran Bretagna ha messo insieme la forte formazione di Frances Houghton e Victoria Thornley che, nonostante questa sia per loro la prima gara internazionale insieme in un doppio, sono temibili per la loro esperienza individuale.

Il doppio di Francesco Fossi e Romano Battisti (Fiamme Gialle) - nella foto - , bronzo a Chiungju, si troveranno di fronte ai norvegesi Campioni del Mondo , Nils Jakob Hoff e Kjetil Borch. Oltre a questi due forti atleti gli azzurri si troveranno ad affrontare una certa concorrenza poiché avranno contro anche la Lituania medaglia d' argento ai Campionati del Mondo 2013. I due lituani, Rolandas Mascinskas e Saulius Ritter, sono arrivati a Belgrado forti della medaglia d'oro vinta alla World Rowing Cup a Sydney dello scorso marzo. Ma gli azzurri non sono da meno poiché Francesco Fossi e Romano Battisti – sperando che Francesco si sia ristabilito dalla sindrome influenzale che lo aveva attanagliato appena arrivato a Belgrado – sono decisi ​​a difendere il titolo Europeo 2013 vinto a Siviglia. L'Azerbaijan è un altro equipaggio a tenere d’occhio. Boris Yotov e Aleksandar Aleksandrov sono entrambi giovani, talentuosi singolisti, ma sono anche conosciuti per il loro valore nel doppio. Presenti anche i tedeschi Hans Gruhne e Stephan Krueger.

Il quattro senza di Cesare Gabbia (SC Elpis) – che ha preso il posto di Matteo Lodo fermo per dolori alla schiena –, Paolo Perino, Mario Paonessa e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), quest’ultimo in questo giorni anche febbricitante, non avranno sconti poiché in questa specialità sarà presente la Gran Bretagna con Andrew Triggs Hodge, George Nash, Mohamed Sbihi e Alex Gregory, tornati nuovamente insieme. Presente anche la barca olandese che ha fatto cambiamenti rispetto a 2013 con l’obiettivo di diventare l'equipaggio di punta del proprio Paese. Grande attenzione anche alla Grecia poiché negli ultimi anni ha regolarmente vinto medaglie nel quattro senza e a Belgrado l’armo è stato rinforzato con Ioannis Tsilis e Georgios Tziallas entrambi quarti ai Giochi Olimpici di Londra.

Il doppio pesi leggeri, delle campionesse del mondo e d’Europa 2013, Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle, nella foto), è giunto a Belgrado con la consapevolezza di dover difendere la propria leadership. Non sarà facile perché avranno contro la campionessa olimpica di Londra 2012, Katherine Copeland. L’atleta inglese scenderà in acqua con Imogen Walsh che si è piazzata quarta nel doppio ai Campionati Mondiali 2013. Attenzione anche per le tedesche Lena Mueller e Anja Noske che sono arrivate seconde ai Campionati Europei dello scorso anno e terze ai Campionati Mondiali coreani. Questa è la loro terza stagione insieme e il miglioramento continuo è evidente nei risultati che hanno ottenuto.

Il doppio pielle maschile di Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare), risultato ancora la formazione più veloce in Italia, dovranno disputare un europeo in questa specialità che è la più agguerrita. Non potranno ignorare, infatti, i Campioni del Mondo 2013 della Norvegia. In gara anche i Campioni d’Europea in carica, i francesi Stany Delayre e Jeremie Azou (nella foto), i greci Eleftherios Konsolas e Spyridon Giannaros che ha vinto la Coppa del mondo a Sydney. Poi c'è la medaglia d'argento ai mondiali 2013: la Svizzera di Simon Schuerch e Mario Gyr. Da non dimenticare le barche tra fratelli: gli olandesi Tycho e Vincent Muda, i cechi Jan e Ondrej Vetesnik e gli austriaci Paolo e Bernhard Sieber.

Il quattro senza pesi leggeri di Livio La Padula, Armando Dell’Aquila, Martino Goretti (Fiamme Oro) e Elia Luini (CC Aniene) è alla prima uscita internazionale. L’apporto di Luini e Goretti, argento in due senza lo scorso anno, ha permesso a questa barca di acquisire velocità. Avranno contro, però, la Danimarca campione del mondo e la Gran Bretagna argento alle Olimpiadi 2012. Attenzione anche ai francesi arrivati terzi lo scorso anno agli Europei di Siviglia e quarti ai Campionati Mondiali in Corea.

In gara il quattro di coppia senior di Sara Bertolasi (SC Lario), Alessandra Patelli (SC Padova), Laura Schiavone (CC Irno) e Gaia Palma (Sisport Fiat) che avranno contro la barca tedesca campione d’Europa e mondiale che ha però ringiovanito la formazione con Britta Oppelt e Annekatrin Thiele. Attenzione anche all’Olanda, Ucraina e Bielorussia.

Il Quattro di coppia senior formato da Gabriele Cagna, Luca Agamennoni, Matteo Stefanini e Simone Raineri (Fiamme Gialle) non avrà vita facile, anche se sono assenti i campioni del mondo croati, perché saranno presenti i campioni olimpici della Germania che hanno mantenuto nella formazione Tim Grohmann e Karl Schulze, argento lo scorso anno nel campionato del mondo, e hanno aggiunto Philipp Wende e Kai Fuhrmann. Temibili anche la formazione polacca e la barca estone che imbarca due atleti dell'equipaggio olimpico arrivato quarto e quinto ai mondiali 2013.

Nel singolo l’Italia si è affidata a Francesco Cardaioli (SC Padova, nella foto) che, tra allenamenti e università, è ancora il migliore sculler azzurro. Presente in questa specialità la leggenda norvegese Olaf Tufte. Tufte è il campione olimpico 2004 e 2008. Con la presenza di Tufte si avrà modo di assistere alla sfida con il Campione del Mondo della repubblica Ceca Ondrej Synek. Quest’ultimo, negli ultimi quattro anni, è stato il più forte singolista. In gara anche la medaglia di bronzo olimpica Alan Campbell (Gran Bretagna) e la medaglia di bronzo ai mondiali 2013 Marcel Hacker (Germania). Presente l’olandese Roel Braas e il lituano Mindaugas Griskonis.

L’ottorosa di Erika Faggin (Canottieri Gavirate), Sandra Celoni (GS Cavallini), Sara Barderi (SC Pontedera), Laura Basadonna (Sisport Fiat), Ilaria Broggini (Canottieri Gavirate), Veronica Calabrese (Canottieri Gavirate), Elsa Carparelli (SC Monopoli 2005), Benedetta Bellio (SS Murcarolo), Franziska Goller-timoniere (VVF Billi) dovrà sfidare la Gran Bretagna, quarta lo scorso anno ai mondiali, e la Russia terza agli Europei dello scorso anno.

L’otto maschile, invece, formato da Filippo Mondelli (SC Moltrasio), Vincenzo Abbagnale (CN Stabia), Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Giovanni Abagnale (CN Stabia), Domenico Montrone, Sergio Canciani, Andrea Tranquilli (Fiamme Gialle), Enrico D’Aniello-timoniere (CN Stabia), avrà contro altri dieci equipaggi. Un percorso ad ostacoli con Germania e Gran Bretagna uno fronte all'altra. Sarà uno scontro titanico poiché le due nazioni vorranno dimostrare di essere le più veloci già ad inizio stagione. In gara la Polonia, argento all’Europeo 2013, e la Francia


  

Prossime Regate

  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
    RISULTATI FINALI
    RISULTATI QUALIFICAZIONI
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
    PROGRAMMA GARE
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
    RISULTATI GARE
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
    RISULTATI
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.