Triestini, buona la prima!


TRIESTE, 17 febbraio 2014 - Il Saturnia parte bene nell'ultima prova nazionale di fondo a Torino dove conquista 1 oro, 4 argenti ed 1 bronzo, confortanti risultati anche dal Cmm “N. Sauro” che sale per due volte sul secondo gradino del podio. Record di presenze per la "D'Inverno sul Po", la regata divenuta ormai una classica nel panorama nazionale in programma a Torino sulle acque del Po nello scorso fine settimana. L'edizione 2014, che come da tradizione si è sviluppata su due giornate di gara, ha registrato la partecipazione record di oltre 2300 atleti, che hanno gareggiato al sabato in barche corte, domenica nell'internazionale, solo in otto e 4 di coppia. Una partecipazione qualificata, che ha visto in acqua i protagonisti anche in azzurro della passata stagione, e le novità di quella entrante, con gli esperimenti in formazioni miste ed i test per gli equipaggi interamente societari sui 6 km del perso sul tratto cittadino del fiume più lungo d'Italia. Regionali presenti all'appuntamento torinese con Adria, Saturnia, Cmm “N. Sauro” e San Giorgio. Una squadra compatta quella del Saturnia, che ha avuto il pregio in questo primo appuntamento nazionale, di mettersi in luce sia in formazioni miste che con armi societari a dimostrazione del buon lavoro durante la preparazione invernale. Senza togliere meriti a nessuno, hanno piacevolmente impressionato i due armi societari rispettivamente oro nel 4 di coppia junior femminile (Ruggiu, Verrone, Waiglein, Zolli) e argento in quello ragazzi maschile (Flego, De Rogatis, Quartana, Prelazzi). La barca femminile, era formata dall'equipaggio che due anni fa aveva spopolato tra le under 16 sia nella coppia che nella punta (Ruggiu, Verrone, Waiglein) che l'anno scorso ha patito un po' il passaggio di categoria (con la Waiglein però medagliata ai mondiali), e che quest'anno con l'inserimento della Zolli, ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori, lasciandosi alle loro spalle avversarie di tutto rispetto. Il quadruplo maschile forte di un capovoga di tutto rispetto (Flego medagliato lo scorso anno nel 2 senza ragazzi), con due giovani che nel 2013 hanno spopolato tra gli under 14 (De Rogatis e Quartana) e l'inserimento di Prelazzi, hanno sfiorato il colpaccio, in una delle gare più affollate, giungendo immediatamente a ridosso dei siciliani della Telimar (4”30). Un esperimento interessante il 4 di coppia ragazze, dove la Millo (Cmm) prendeva per mano Matijacich, Piccione e Visintin (Saturnia) e le portava alla conquista di un meritato argento. Di soli 7 centesimi di secondo non riusciva il colpaccio a Ferrarese, Brezzi ed il timoniere Kiraz (Saturnia) nell'otto senior misto che dopo 6 km dovevano cedere di “una pallina” ai francesi di Grenoble. Era ancora argento per il Cmm con la Denich nel 4 di coppia femminile senior, una formazione mista, che doveva concedere la prima piazza alle padrone di casa della Sisport più esperte sull'insidioso percorso sul Po. Medaglia di bronzo per Tedesco (Saturnia) nel 4 di coppia senior (assieme a gli azzurri Margheri, Pegoraro e Provenzano), terzi a 9” dai vincitori che rappresentavano un esperimento under 23 per il prosieguo della stagione. Ben rappresentato a Torino anche il settore master, che nell'otto femminile, con Cressi, Poggiolini, Iasnig e Villi Saturnia, conquistavano l'argento (in formazione mista) nella categoria 43/54.


Ufficio Stampa Comitato regionale FIC FVG


 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.