Concluso a Piediluco il raduno Para-Rowing maschile


ROMA, 09 febbraio 2014 - In realtà le iniziative di allenamento collegiale per il settore Para-Rowing, presso il Centro Federale intitolato a Paolo d’Aloia, continueranno per tutta la settimana, ma fare il punto dopo il raduno femminile a Milano e quello maschile a Piediluco è utile per capire dove sta andando il canottaggio per diversamente abili. Il Capo Settore Dario Naccari non nasconde la soddisfazione per entrambe le iniziative. “A Milano c’è stato il ritorno di tutte le ragazze che hanno partecipato alle Olimpiadi sia di Pechino 2008 che di Londra 2012. Queste si sono integrate benissimo con il resto del gruppo ed il risultato finale è stato molto importante. Nei prossimi giorni è previsto, sempre qui a Piediluco, un raduno per le singoliste AS. Va sottolineato che lo scorso anno siamo partiti con due soli atleti, ora ne abbiamo dieci. Diciamo che il movimento ha preso veramente vigore. L’intento era proprio questo: lanciare una grossa pietra nello stagno della disabilità che io chiamerei semplicemente limitazione fisica. Una pietra che sta facendo nascere in Sardegna, attraverso il Comitato Paraolimpico regionale, un’importante iniziativa con cinque ragazze che hanno iniziato a praticare canottaggio. Ritengo che tutto il movimento Para-Rowing sia lanciato verso una deriva positiva”. Perché organizzare due raduni separati per uomini e donne? ”Perché ritengo che, in considerazione della specificità di genere, sia servito anche per dare loro la possibilità di guardarsi negli occhi e pensare: ‘io devo essere migliore di te per salire in barca e far parte di un equipaggio. Tutto questo grande movimento ormai ha raggiunto buoni livelli: basti pensare che lo scorso anno a Milano eravamo in undici ed ora siamo arrivati a triplicare il numero degli atleti. Ormai è un settore che annovera tutte le categorie, sia femminili che maschili, e questo porterà ad avere una squadra nazionale ancora più competitiva”.

 

Prossime Regate

  • SANREMO - 26/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata su 6km. ANNULLATA
  • CANDIA CANAVESE - 26/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida d'Aloja ANNULLATA E VIENE RECUPERATA il 27/09/2020
  • NARO - 26/09/2020
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.