Le ragazze del'otto junior in preparazione per riconfermare
 il loro valore


ROMA, 10 gennaio 2014 - Continuiamo a trattare i risultati della scorsa stagione, cosa che ci accompagnerà ancora per qualche altra settimana. Questa volta parliamo del bronzo iridato vinto dall'otto femminile Junior che, chiamato in causa contro avversarie di valore, è riuscito a piazzarsi sul podio e questo anche a dispetto di qualche difficoltà. Buona, dunque, la prestazione di Serena Lo Bue (SC Palermo), Lucrezia Fossi (SC Firenze), Ilaria Broggini (Corgeno), Veronica Calabrese (Gavirate), Sara Barderi  (Pontedera), Silvia Terrazzi (Arno), Claudia Destefani (Fiamme Gialle), Sandra Celoni (GS Cavallini) e del timoniere Camilla Contini (Gavirate). Ragazze che potremo vedere all'opera anche nella stagione agonistica in corso. 

Con noi, in quest'intervista tripla, Ilaria Broggini, Lucrezia Fossi e Camilla Contini alle quali abbiamo chiesto:  come è incominciata la nuova stagione agonistica e come si prospetta per quest'anno? 
Ilaria: "Sono stata ferma circa un mese e mezzo e adesso sto riprendendo gradualmente l'allenamento. Ho già partecipato a due raduni e il mio fisico ha risposto abbastanza bene. Ho molta fiducia negli allenatori, anche alla luce dei risultati dello scorso anno".
Lucrezia: "Dopo i Campionati del Mare dello scorso anno ho fatto soltanto due settimane di stop e poi ho ripreso gli allenamenti. Quest'anno sarà difficile perché frequentando il quinto delle Superiori dovrò prepararmi anche per la maturità. Ormai però sono parecchi anni che faccio canottaggio e sono abituata. Probabilmente dovrò sacrificarmi un po' di più. Comunque nulla di impossibile, molti altri atleti l'hanno fatto prima di me e io non credo di essere da meno. Darò il massimo per riuscire al meglio sia nello sport che nello studio. In vista del prossimo anno, se dovessi scegliere una barca, mi piacerebbe remare di punta su una barca lunga. Comunque non mi tirerò indietro qualunque cosa deciderà la direzione tecnica".
Camilla: "Ho ripreso ad allenarmi subito dopo il mondiale. Mi alleno quasi tutti i giorni e rispetto all’anno scorso ci sto mettendo ancora più impegno. Quest’anno vorrei tornare a far parte della nazionale e ho intenzione di dare il massimo per guadagnarmi un posto da vogatrice e non da timoniere. E se dovessi scegliere, mi piacerebbe essere impegnata di punta, possibilmente su una barca lunga perché avrei la possibilità di contare su un gruppo più ampio. Il gruppo per me, in generale, è molto importante, mi aiuta a dare di più nello sport".

Cosa ti ha lasciato l'esperienza al mondiale dello scorso anno, oltre naturalmente ad una medaglia molto importante?
Ilaria: "Ho acquisito fiducia in me e la consapevolezza dell'importanza del gruppo perché con le mie compagne abbiamo dato prova del nostro valore. Nel complesso, infatti, data la partecipazione ed il livello delle avversarie, c'erano molte meno possibilità di entrare in podio rispetto all'anno precedente. Dopo la prima batteria però ci siamo rese conto che potevamo fare bene. Abbiamo affrontato alcuni problemi, che si erano creati, parlando molto tra di noi. Poi siamo state spronate e con la carica giusta abbiamo affrontato la finale. Il gruppo quindi è stato fondamentale per arrivare sul podio, perché ha fatto si che nessuno fosse abbandonato alle proprie difficoltà".
Lucrezia: "Una grande motivazione a proseguire su questa strada che sento essere quella giusta. Il mondiale dello scorso anno per me è stata la prima esperienza in assoluto ed abbiamo conseguito un risultato completamente inaspettato e conseguito grazie ad un duro lavoro. Importante, infatti, è stato il lavoro fatto in società".
Camilla: "Devo dire che per me la medaglia mondiale è stata uno stimolo. Inoltre la convocazione dello scorso anno mi ha dato la possibilità di conoscere l’ambiente della nazionale e devo dire che è stata una bella esperienza. L’unione tra noi ragazze, assieme alla preparazione, ha fatto la differenza".

Prossime Regate

  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
    RISULTATI FINALI
    RISULTATI QUALIFICAZIONI
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
    PROGRAMMA GARE
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
    RISULTATI GARE
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
    RISULTATI
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.