Giada Colombo, Eleonora Denich ed Erika Faggin continueranno
 a remare guardando al futuro


VARESE, 31 ottobre 2013 - Con il College Nazionale Femminile di Varese sono due le strutture dedicate agli atleti che hanno la necessità di portare avanti, oltre agli allenamenti di alto livello, un percorso di studi universitario. In questo senso va sottolineato che ancora una volta è la regione Lombardia a distinguersi per l’approccio moderno e lungimirante alla pratica sportiva. Una modalità che, in seguito, potrà essere ripresa anche da altre realtà nazionali. Questo primo anno vedrà fruire della nuova struttura tre atlete della squadra nazionale: Giada Colombo, Eleonora Denich ed Erika Faggin le quali, a margine della Conferenza Stampa di presentazione del College Remiero Femminile, hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni:
 
Giada Colombo (SC Tritium – Iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza): “Il progetto del college è un’opportunità importante. Come ben sappiamo il canottaggio è uno sport molto impegnativo e, soprattutto quando si rema ad un certo livello, diventa difficile conciliare allenamento e studio. Grazie a questa nuova struttura siamo messe nelle condizioni di ottimizzare i tempi che dedichiamo al percorso universitario ed alla preparazione atletica. Il college infatti ci facilita molto dal punto di vista logistico. Penso sia importante che la Federazione s’impegni nel portare avanti questi progetti tesi a sostenere il binomio studio-sport perché offrono la possibilità, soprattutto a noi ragazze che abbiamo difficoltà ad entrare nei corpi militari, di costruirci un futuro. Di sicuro è importante remare ad alto livello ma lo è altrettanto gettare le basi per il domani”.
 
Eleonora Denich (Circolo Marina Mercantile Nazario Sauro – iscritta alla Facoltà di Informatica): “Io ho scelto di frequentare il college di Varese soprattutto perché qui c’è la possibilità di allenarsi sul lago, cosa che da me non era possibile. Questa è una grande opportunità perché nel canottaggio i miglioramenti più rilevanti si possono apprezzare allenandosi in barca e non in palestra. Sono cosciente che si tratta di un impegno importante ma sono sostenuta da una grande motivazione e grazie al college sarò sicuramente agevolata. Ci metteremo d’accordo con l’allenatore Giovanni Calabrese per decidere un programma funzionale a conciliare allenamenti e corsi. Per quello che riguarda i corsi all’inizio ho avuto alcuni problemi perché sono arrivata qui quando le lezioni erano già incominciate. Sono comunque riuscita a rimettermi in pari per procedere nel migliore dei modi in questo primo semestre”.
 
Erika Faggin (Canottieri Gavirate – iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza): “Io sono contentissima di essere parte di questa nuova esperienza. È sicuramente un’opportunità importante per conciliare studio e sport ad alto livello. Sono orgogliosa anche del tecnico Giovanni Calabrese che è il tecnico responsabile di questo progetto. Il primo approccio con l’università di Varese è stato buono, ho avuto un’ottima impressione. Mi sembra che ci siano tutte le condizioni per poter fare bene. Spero che quest’anno possa essere considerato un punto di partenza e che la cosa in futuro si possa allargare anche ad altre realtà universitarie. Per quello che mi riguarda, grazie a quest’opportunità ho avuto delle agevolazioni notevoli. L’obiettivo è, ora più che mai, di continuare a lavorare per rimanere nella squadra maggiore”.

Prossime Regate

  • LINZ-OTTENSHEIM - 25/08-01/09/2019
    World Rowing Championships
  • PATRASSO - 25-27/08/2019
    Mediterranean Beach Games

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.