Belgrado: le parole azzurre nella giornata di sabato


BELGRADO, 05 maggio 2012 - Pietro Ruta è stanco ma pienamente soddisfatto dopo la vittoria nel singolo Pesi Leggeri, una bellissima sfida contro l'ungherese Galambos ed il francese Azou. "Sono partiti tutti quanti molto velocemente, io non mi sono lasciato sorprendere ed ho ribattuto colpo su colpo sino a trovare il miglior passo di gara. Quando ho lanciato l'attacco decisivo, non c'è stata più storia. Sono molto contento, mi sento molto cresciuto rispetto al Mondiale scorso. Dedico questa vittoria al PeppoRutaFanClub".

Dopo il secondo posto nella semifinale nel doppio pesi leggeri, il capovoga Elia Luini analizza la prova dell'equipaggio. "Lorenzo ha preso un filaremo dopo poche palate, ne abbiamo risentito soprattutto nella prima parte del percorso. Cuba e Francia si sono praticamente suicidate, noi bene abbiam fatto a pensare a noi stessi ed alla finale di domani non perdendo inutili energie nel rincorrere la Danimarca. Contava qualificarsi ed è ciò che abbiamo ottenuto senza soffrire".

Tocca poi a Simone Venier parlare della prova del quattro di coppia. "Stiamo crescendo, gara dopo gara. In semifinale siamo andati certamente meglio rispetto alla batteria. Eccezion fatta per la Germania, abbiamo lottato alla pari con i nostri avversari nei primi 500 metri distendendoci poi bene sul passo. Nell'ultima parte abbiamo guadagnato velocità rendendo vano il ritorno della Slovenia. Ora pensiamo alla finale di domani ed a migliorare ancora".

Contento anche Domenico Montrone, quattordicesimo nel singolo. "E' stata una bella sfida, sono felice di essermi misurato in singolo in coppa del mondo! Un po' sfortunato tra batteria e recuperi, non sarebbe stato comunque facile entrare in semifinale visto il livello degli avversari! Con queste gare ho preso coscienza dei miei limiti attuali e di quello che mi serve per porte continuare a migliorare".

Per il singolista leggero La Padula, invece, soddisfazione a metà. "Diciamo che sono soddisfatto per quanto espresso sino a stamattina, in finale B ho pagato la stanchezza a caro prezzo. E' vero, ho sbagliato la batteria perché probabilmente non sono stato sufficientemente aggressivo ma poi mi sono rifatto nel recupero ed in una semifinale dove ho sempre creduto, sino al traguardo, nella possibilità di qualificarmi".


 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.