Coppa del Mondo a Belgrado: sette barche azzurre in semifinale


BELGRADO, 04 maggio 2012 - Sono sette le barche italiane qualificate alle semifinali della prima prova Coppa del Mondo, in programma sino a domenica a Belgrado. Agli equipaggi qualificati direttamente in batteria, il doppio pesi leggeri (Lorenzo Bertini, Elia Luini), il doppio (Alessio Sartori, Romano Battisti), il quattro di coppia (Simone Venier, Francesco Fossi, Matteo Stefanini, Rossano Galtarossa) ed il singolista leggero Pietro Ruta, si aggiungono il doppio di Pierpaolo Frattini e Simone Raineri, il quattro senza (Vincenzo Capelli, Andrea Tranquilli, Luca Agamennoni, Andrea Palmisano) ed il singolista leggero Livio La Padula. Escono, invece, di scena il doppio di Paolo Perino e Mario Paonessa, il quattro senza di Leopoldo Sansone, Sergio Canciani, Simone Ponti e Giuseppe Vicino, il singolista Domenico Montrone. Il quattro senza leggero (Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Marcello Miani, Martino Goretti) disputerà domani pomeriggio il recupero per entrare in finale.

Frattini e Raineri si riscattano dopo l'opaca prova mattutina mettendo in campo tutta la loro determinazione nel doppio. Gli sloveni Spik e Cop sono fuori dalla portata, gli azzurri mantengono la seconda posizione sino a poco prima della linea del traguardo quando vengono superati dall'Ucraina. E' sufficiente il terzo posto per timbrare il pass per la semifinale e raggiungere così la barca di Sartori e Battisti. Non così Perino e Paonessa: la benzina finisce presto, dopo una partenza molto veloce (primo ai 1000) l'equipaggio azzurro subisce ripetuti sorpassi e chiude sesto. In semifinale il quattro senza di Capelli, Tranquiilli, Agamennoni e Palmisano che non tiene il passo dalla Russia ma ben si comporta contro Serbia e Croazia, staccate nei secondi mille metri. Disco rosso per l'equipaggio di Sansone, Canciani, Ponti e Vicino che non riesce nell'intento di schiodarsi dalla quarta posizione.

Nel singolo pesi leggeri vittoria per Livio La Padula, bravo a interpretare nel migliore dei modi la sua gara tenendo a debita distanza l'austriaco Rath e l'egiziano Massoud. Niente da fare per Domenico Montrone, impegnata in un recupero di ferro contro lo statunitense Jurkowski, lo svedese Karonen ed il belga Mayens. Il singolista Adaptive Fabrizio Caselli si qualifica per la finale paralimpica con il secondo tempo e domani, insieme al 'quattro con' di Marcaccini, Calderoni, Trombetta e Di Battista (tim. Franzetti), avrà la chance di centrare l'accesso alle Paralimpiadi di Londra 2012.

Domani le semifinali delle specialità non olimpiche (il singolo con Ruta e La Padula) si terranno a partire dalle 9:30 con finali previste nella stessa giornata alle 16:40. Semifinali olimpiche in programma alle 13, qualificazioni alle Paralimpiadi alle 17:50.


Nelle immagini (D.Seyb): il 4 senza Capelli, Tranquilli, Agamennoni, Palmisano e il doppio Frattini-Raineri.

 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    RISULTATI
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.