Mumolo e Zacco, è show per la Liguria a Varese


GENOVA, 23 aprile 2012 - Non mancano le medaglie e le soddisfazioni per il canottaggio ligure nemmeno dopo la seconda gara nazionale ospitato dalla città di Varese. Dopo le due Piediluco, primo meeting e Memorial d'Aloa, anche in Lombardia si tolgono diverse soddisfazioni equipaggi a caccia di convocazioni azzurre.

Davide Mumolo (Can. Elpis) vince nel doppio e quattro di coppia Juniores, il suo feeling con Luca Rambaldi è la chiave del successo di entrambe le barche: la seconda, proprio assieme al laziale Evangelisti ed al lecchese Crippa che Davide e Luca avevano sconfitto nella sfida su barca corta. Per il CT Romagnoli, Mumolo può rappresentare sicuramente una bella freccia per il proprio arco ai Mondiali di Plovdiv.

Denise Zacco, già azzurra nel doppio leggero un anno fa ad Amsterdam, consente alla Sportiva Murcarolo di sognare i Mondiali Under 23 dopo i due argenti conquistati in singolo e doppio pesi leggeri con Eleonora Trivella. Meglio di lei solo Giulia Pollini, l'atleta della Canottieri Cernobbio che sta partecipando ai raduni olimpici.

Il bel momento in rosa della Liguria prosegue grazie a Bianca Laura Pelloni (Speranza Pra') che, da un lato, centra la finale nel singolo juniores e dall'altro, il secondo posto nel doppio assieme alla pugliese Paola Piazzolla. Anche questo risultato si inserisce in un obiettivo più importante: la maglia azzurra per i Mondiali. Per i biancoverdi, un po' di dispiacere nel veder sfuggire di pochissimo la medaglia di bronzo nel quattro di coppia Ragazzi dove si è misurato un affiatato equipaggio composto da Matteo Varacca, Edoardo Nizzi, Gianluca Vizzini e Davide Rusca.

Veronica Paccagnella (Sampierdarenesi) e Benedetta Bellio (Murcarolo) sfiorano il podio nel due senza femminile: una barca con poche uscite alle spalle, su cui si può insistere proprio in ottica under 23. Sono seste, invece, nella specialità del doppio.

Due bronzi portano la firma della Canottieri Sampierdarenesi nel doppio Esordienti con Andrea Bricola e Silvano Rapetti e per il due senza Ragazzi della Canottieri Sanremo con Riccardo Mager e Niccolò Corsa
In una finale difficile, il singolo juniores, Federico Garibaldi (Can. Santo Stefano al Mare) dà fondo a tutte le sue energie e raggiunge un buon quarto posto a ridosso del terzo. Sullo stesso gradino del podio anche il quattro con Sampierdarenesi-Santo Stefano al Mare-Rowing Club Genovese (Manghisoni, Garibaldi, Burato, D'Epifanio, tim. Latenzio) ed Alessandra Tedesco (Sportiva Murcarolo) nel singolo Esordienti.
Un gradino sotto, troviamo il quattro senza Ragazzi della Canottieri Sampierdarenesi di Zetti, Rossi, Calabria e Glereani. I rossoneri Zamboni e Quattrone sono settimi nel doppio leggero e ottavi nel quattro con Marchetti e Vannozzi.

Per il singolista leggero biancoceleste Leonardo Boccuni, per il doppio il misto Speranza-Elpis composto da Giulia Varacca e Alessandra Apone (ottava nel singolo) e per il due senza Ragazzi Bignami-Vincenzi (Can. Stefano al Mare) c'è il sesto posto.

Un sesto (Zucchi, Zambonin, Gaione, Rivanera) e settimo (Delaude, Tanghetti, Zambonin, Cespi) posto per i quattro di coppia maschile e femminile Cadetti nelle gare interregionali tra Comitati.


Matteo Oneto

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.